Discover

Broadcast channel Instagram, che cos’è e come funziona?

Il 2023 si sta rivelando un anno ricco di novità su tutte le piattaforme social. Una di queste è rappresentata senza dubbio dai canali broadcast di Instagram. Probabilmente, i creator che segui abitualmente su questa piattaforma ti avranno già suggerito di iscriverti al loro canale broadcast. Ma di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo subito.

A cosa serve un canale broadcast su Instagram

I canali broadcast di Instagram sono uno strumento pubblico di messaggistica, one-to-many (ovvero da-uno-a-molti), che i creator hanno a disposizione da qualche mese (Italia inclusa), per interagire direttamente con i follower su larga scala. Semplici utenti ed influencer affermati possono infatti utilizzare i canali broadcast per aiutare i follower a ricevere gli ultimi aggiornamenti e i dietro le quinte utilizzando testi, foto, video, note vocali e sondaggi. I follower possono reagire con delle emoji ad ogni contenuto e partecipare ai sondaggi, con ulteriori funzionalità che verranno rese disponibili nei prossimi mesi. I creator hanno così un ulteriore strumento per aumentare o consolidare il livello di connessione ed engagement con il proprio pubblico.

Ragazza che sta guardando il telefono

I canali broadcast Instagram si pagano?

I canali broadcast di Instagram sono stati lanciati negli Stati Uniti lo scorso febbraio con un messaggio dello stesso Mark Zuckerberg e, dopo una fase di test, sono stati resi disponibili in altri Paesi, tra cui l’Italia. All’inizio questo nuovo strumento è stato paragonato a Telegram, a Clubhouse e a Twitter Spaces. Le somiglianze indubbiamente ci sono, ma i canali broadcast di Instagram hanno comunque delle peculiarità dovute soprattutto all’ecosistema social in cui sono inseriti. Questi canali sono pubblici e – importante – al momento solo i follower possono iscriversi gratuitamente e interagire con chi li ha creati.

Come già detto, questo strumento si basa sulla messaggistica unidirezionale: un utente invia contenuti e gli altri utenti li possono leggere, ma non possono inviare messaggi a loro volta. Possono però “reagire” ai messaggi con delle emoji, come già avviene su Facebook e Whatsapp. La bravura dei creator consisterà nell’utilizzare i canali broadcast per condividere materiale inedito ed esclusivo, anteprime, curiosità e dietro le quinte. Insomma, tutti quei contenuti molto apprezzati dai fan degli influencer più popolari.

Broadcast Instagram in Italia funziona?

Come già detto, da qualche settimana i canali broadcast sono disponibili anche in Italia. Sono numerose le celebrities già attive su questo strumento, con Chiara Ferragni e Fedez a fare da apripista. Se sei un creator e desideri creare il tuo canale broadcast, segui questi passaggi. Fai tap sull’icona del fumetto in alto a destra, nel feed del tuo profilo, e clicca sull’icona della matita e del foglio di carta, nella schermata relativa ai messaggi di Instagram.

Premi il tasto Crea un canale broadcast e fai tap sul tasto Inizia. Fatto questo potrai personalizzare il canale che stai per creare, scegliendo un nome ed eventualmente spostando su on la levetta in corrispondenza della voce Mostra canale sul profilo, se desideri che venga visualizzato nella scheda del tuo profilo, accanto alla biografia e ai link. Infine, clicca sul tasto Crea canale broadcast per concludere l’operazione.

In qualsiasi momento potrai individuare il canale broadcast che hai creato nella scheda Canali della sezione dei messaggi di Instagram (l’icona del fumetto). Premendo sul nome del canale potrai effettuare delle modifiche, ad esempio il cambio del nome e del tema. Invece, se vuoi eliminare il tuo canale broadcast, tieni premuto il dito sullo stesso nella scheda Canali e poi premi il tasto Elimina per due volte consecutive per cancellarlo definitivamente, sia per te che per gli iscritti.

Tre amiche si divertono e si scattano un selfie insieme

Come gestire un canale broadcast su Instagram

Una volta aperto un canale broadcast, il creator potrà avviare il canale di trasmissione dalla sua casella di posta di Instagram. Dopo aver inviato il primo messaggio dal canale broadcast, i follower riceveranno – sempre nella casella inbox del proprio account – una notifica una tantum per unirsi al canale. Non appena il canale di trasmissione sarà attivo, i creator potranno anche incoraggiare i follower a unirsi utilizzando l’adesivo “unisciti al canale” nelle storie o fissando il link del canale al loro profilo. Per gli influencer che offrono contenuti su abbonamento e che vogliono creare un canale di trasmissione aperto a tutti i follower, c’è un accorgimento da adottare. Al momento della creazione del canale, bisogna ricordarsi di impostare il pubblico su “tutti i follower”. C’è anche l’opzione per creare un canale broadcast limitato agli abbonati a pagamento, per poter ricevere i contenuti più esclusivi.

Come iscriverti ad un canale broadcast Instagram

Se invece sei un follower e hai ricevuto il link al canale di trasmissione su un dispositivo mobile nei modi già indicati (adesivo nelle stories, link fissato al profilo, ecc.) dovrai semplicemente fare tap su “Unisciti al canale broadcast. Se invece hai ricevuto il link da un tuo contatto, ma non sei ancora un follower del creator in questione, quando proverai ad unirti al canale verrai prima invitato a seguire il creator. Tutti i follower riceveranno la prima notifica che li invita a unirsi al canale. Tuttavia, solo i follower che si sono effettivamente iscritti riceveranno successivamente le notifiche che riguardano gli ultimi aggiornamenti. I follower possono lasciare o silenziare i canali di trasmissione in qualsiasi momento o disattivare completamente le notifiche relative al canale.

tre amiche al telefono che ridono

Perché creare un canale Instagram broadcast

I vantaggi principali legati all’utilizzo di un canale broadcast su Instagram sono due. Il primo è che sono utili soprattutto per chi si rivolge a una notevole quantità di persone. Il secondo è che consente di veicolare contenuti diversi, ma altrettanto interessanti, rispetto ai format foto/video che caratterizzano il feed abituale di ogni creator.

Come già accennato, poi, nei prossimi mesi Instagram aggiungerà ulteriori funzionalità, come la possibilità di inserire un altro creator nel proprio canale per discutere di collaborazioni future, raccogliere domande attraverso i prompt di domande e altro ancora. Del resto, come scrive il team di Instagram nella sezione dedicata proprio ai canali broadcast, “le possibilità di connettersi con i fan sono davvero infinite“. Il creator avrà così a disposizione ulteriori metriche – in questo caso le emoji di risposta ai propri messaggi o le risposte ai sondaggi – per analizzare il proprio livello di gradimento presso il pubblico.

Ultimi articoli

Beatrice Mautino, tra le più note science influencer

Biotecnologa, divulgatrice e science influencer, Beatrice Mautino parla di scienza, soprattutto legata alla cosmesi, sui social.

Virtual influencer vs real influencer: chi prevarrà nell’era digitale?

Sui social è arrivata una nuova tendenza: i virtual influencer. Cosa li differenzia da quelli reali? Quali sono i loro vantaggi e svantaggi?

Oroscopo e creator: chi seguire per sapere cosa ti riservano gli astri

Ecco chi seguire per scoprire di più sull'astrologia e sul tuo oroscopo.

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience di Mondadori Media

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience, l’evento esclusivo per celebrare la nuova offerta beauty di Mondadori Media.

YouTube Music, ecco le playlist con l’AI: come funzionano

Dalle copertine personalizzate ai brani generati con pochi clic, ecco gli strumenti AI per le tue playlist YouTube Music.