Discover

Hai perso follower su Instagram? 5 consigli per recuperarli senza comprarli

Perdere follower su Instagram può essere frustrante e demotivante, ma ci sono diverse spiegazioni per questo fenomeno. Quindi non ti scoraggiare: analizziamo insieme i perché di questo momento no e i possibili rimedi.

Perché perdo follower su Instagram

Tra i motivi principali legati alla perdita di follower su Instagram c’è innanzitutto la mancanza di interesse, da parte dei follower, per i tuoi contenuti. Dunque, se i tuoi post non catturano più l’attenzione come un tempo o non sono rilevanti per il tuo pubblico in questo momento, ad esempio perché sono cambiate le tendenze social, potresti perdere seguaci. Ciò può succedere soprattutto se sei presente online da molti anni.

Potresti infatti rimanere a corto di spunti interessanti e originali per il tuo pubblico. E, si sa, mantenere elevata l’attenzione e l’engagement sul proprio profilo diventa sempre più difficile, a causa di una competizione sempre più elevata in tutte le nicchie. Il primo consiglio, dunque, è: prenditi un po’ di tempo per “fare il tagliando” al tuo profilo Instagram.

Analizzando con calma i contenuti che hai condiviso negli ultimi mesi, potresti scoprire che è da un po’ che pubblichi post/video/storie/reel troppo simili tra loro. Analizza anche i contenuti postati dai tuoi competitor, sia da quelli già affermati che dai creator emergenti. Potresti scoprire che si stanno affermando nuove tendenze, non solo negli argomenti da trattare ma anche – ad esempio – sotto l’aspetto tecnico (nuove tecniche per il montaggio, ecc.), di cui non sei a conoscenza.

Parole nascoste su Instagram

Post e stories

Partecipare alla challenge del momento o scegliere gli effetti speciali giusti potrebbe non essere sufficiente per fidelizzare i follower. Ci sono anche delle regole da rispettare – in costante aggiornamento – relative alla quantità ottimale (nonché ai giorni della settimana e agli orari di pubblicazione) di post/reel/stories da condividere sulla piattaforma, per non essere penalizzati dall’algoritmo.

Quindi, negli ultimi tempi, potresti aver pubblicato un numero eccessivo di contenuti in un intervallo di tempo troppo ravvicinato. Postare troppo frequentemente, a lungo andare, può sovraccaricare i tuoi follower e farli disinteressare. Il secondo consiglio, dunque, è di rimanere sempre aggiornato sugli aspetti tecnici legati ad Instagram: novità nel funzionamento dell’algoritmo, nuove funzionalità introdotte con gli ultimi aggiornamenti dell’app, ecc. Ricorda che, all’estremo opposto, anche avere un account a lungo inattivo può portare alla perdita di follower. Se non pubblichi regolarmente e se non interagisci in prima persona con i tuoi follower, questi potrebbero smettere di seguirti.

Come organizzare un giveaway su Instagram

Come già accennato, anche la mancanza di originalità può portare alla perdita di follower. Se i tuoi contenuti sono troppo simili tra loro o troppo simili a quelli di altri creator, i tuoi follower smetteranno di seguirti per cercare qualcosa di più fresco e interessante all’interno della piattaforma. Il terzo consiglio, in attesa di ritrovare l’ispirazione dei tempi migliori per i tuoi post organici, è coccolare gli utenti con freebies, giveaway, live streaming ben studiate, ecc.

Organizzare un giveaway su Instagram – ad esempio – è un ottimo modo per fidelizzare i follower e conquistarne di nuovi. Scegli il tipo di contest. Quello che può esserti più utile, in questo caso, è quello basato su like e follow: gli utenti partecipano mettendo like a un tuo contenuto e seguendo il tuo profilo. Realizza il contest: stabilisci le regole, la durata e il premio (giveaway) da mettere in palio.

Assicurati che le regole siano comprensibili e facili da seguire. Promuovi il contest: usa gli strumenti che Instagram offre per pubblicizzare il tuo giveaway, inclusi i post sponsorizzati. Infine, proclama il vincitore procedendo con un’estrazione a sorte tra i partecipanti che hanno rispettato le regole. Comunica il nome del vincitore tramite un post o una storia. Ricorda che è importante rispettare la normativa italiana sui concorsi a premi.

Audit SEO Instagram

I motivi che possono portare ad una perdita di follower su Instagram possono essere davvero tanti. Ad esempio, la periodica pulizia di account fake da parte di Instagram. Spesso, infatti, è la stessa piattaforma a rimuovere in gruppo degli account – falsi, inattivi o colpevoli di violazione delle norme di utilizzo del social network – il che potrebbe ridurre, anche se di poco, il numero di follower.

Anche un eccesso di post sponsorizzati può allontanare gli utenti. Un altro fattore che può danneggiarti è la SEO, se viene trascurata. L’ottimizzazione, non solo per la ricerca interna, ma anche per le ricerche tramite piattaforme esterne come Google e Bing, è fondamentale per rendere il tuo profilo facilmente rintracciabile su Internet. Il quarto consiglio, dunque, è procedere ad una revisione del tuo profilo in chiave SEO.

Da quanto tempo, ad esempio, non aggiorni la tua bio? Le didascalie dei tuoi post includono le parole chiave più rilevanti nel tuo settore? Gli hashtag che di solito utilizzi sono ancora i più popolari e performanti o sono stati sostituiti da hashtag più freschi e originali? Queste ed altre sono le domande a cui dovrai rispondere, se necessario anche facendoti aiutare da un esperto.

Comprare follower su Instagram: perché è sbagliato?

Il quinto ed ultimo consiglio potrà apparire banale e ripetitivo, ma è sempre attuale: non comprare follower su Instagram. Ricorda, l’interazione autentica è la chiave per costruire una community rilevante e un successo di lungo periodo sui social media. Quindi sii coerente: pubblica regolarmente e assicurati che ogni foto/video rispetti gli standard qualitativi del tuo account.

Conosci il tuo pubblico: sonda il loro interesse con quiz, sondaggi, domande con risposta aperta, ecc. Questi strumenti ti aiuteranno a capire su quale categoria di contenuti potrai puntare in futuro. Impara l’arte del repurpose dei tuoi contenuti di maggiore successo. A volte, infatti, è sufficiente dare una rinfrescata a post/video un po’ datati, ma sempre utili e interessanti, e riproporli sul tuo profilo. Ciò attirerà l’attenzione di nuovi utenti.

Non sentirti mai arrivato: impegnati ad offrire valore ai tuoi follower, creando contenuti di alta qualità che siano rilevanti ed interessanti. Comprare fake follower su Instagram, invece, non solo è contrario alle norme di utilizzo della piattaforma, ma può danneggiare la tua crescita e la tua reputazione a lungo termine. Invece, concentrati nell’attrarre di follower di qualità che interagiscano genuinamente con i tuoi contenuti.

Ultimi articoli

Beatrice Mautino, tra le più note science influencer

Biotecnologa, divulgatrice e science influencer, Beatrice Mautino parla di scienza, soprattutto legata alla cosmesi, sui social.

Virtual influencer vs real influencer: chi prevarrà nell’era digitale?

Sui social è arrivata una nuova tendenza: i virtual influencer. Cosa li differenzia da quelli reali? Quali sono i loro vantaggi e svantaggi?

Oroscopo e creator: chi seguire per sapere cosa ti riservano gli astri

Ecco chi seguire per scoprire di più sull'astrologia e sul tuo oroscopo.

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience di Mondadori Media

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience, l’evento esclusivo per celebrare la nuova offerta beauty di Mondadori Media.

YouTube Music, ecco le playlist con l’AI: come funzionano

Dalle copertine personalizzate ai brani generati con pochi clic, ecco gli strumenti AI per le tue playlist YouTube Music.