Discover

Ricercare il benessere sui social: Zenthusiast e il ruolo degli influencer

Secondo il recente white paper di Statista Must-watch consumer trends for 2024, nell’ultimo anno oltre un quarto della popolazione mondiale ha sofferto di problemi di salute mentale, in particolare stress e ansia. I più colpiti sono stati i giovani, in particolare la Gen Z e i Millennials, che si sentono allo stesso tempo a proprio agio nel parlare di tematiche come la salute mentale, a differenza delle generazioni precedenti, più restie.

Il trend degli Zenthusiast

In questo contesto, Statista evidenzia un trend emergente nell’ambito dell’e-commerce (e non solo): la figura degli Zenthusiast. Questa parola è composta da “zen” e “enthusiast” e fa riferimento a tutte quelle persone, principalmente Millennials e Gen Z, che mettono il benessere mentale e fisico al centro delle loro decisioni d’acquisto, ricercando in maniera attiva soluzioni per migliorare il proprio stato mentale ed emotivo. Questa ricerca avviene prevalentemente sui social: gli Zenthusiast si affidano a influencer e creator che possano dare loro consigli e presentare soluzioni concrete, diventando per loro veri e propri punti di riferimento nell’ambito del well being.

Due ragazze in un fioraio che preparano un mazzo di fiori

Il ruolo dei social

I social network assumono quindi una nuova valenza: non solo canali di intrattenimento e informazione, ma una modalità per connettersi con figure di ispirazione e soddisfare i bisogni più profondi degli individui. Se pensiamo alla teoria dei bisogni di Maslow, elaborata negli anni Cinquanta e basata sull’idea secondo cui ogni essere umano ha bisogni fisici, emotivi, sociali e spirituali, da soddisfare in base alla loro importanza, possiamo affermare che i bisogni umani si sono ampiamente evoluti e modificati nel tempo. Il bisogno profondo di benessere degli Zenthusiast non si inserisce nella schematicità della Piramide di Maslow e va oltre una gerarchia che ad oggi non viene quasi più rispettata. Per soddisfare i propri bisogni, soprattutto quelli più profondi, è necessario uscire dagli schemi prefissati e individuare modalità e soluzioni alternative, perché ogni individuo è unico e non può esserci una sola strada da seguire per raggiungere il benessere.

Nel caso degli Zenthusiast si attiva un meccanismo di ricerca attiva e continua di consigli e indicazioni da parte di influencer e creator nell’ambito di life coaching, yoga, fitness, mindfulness e simili. Gli Zenthusiast ricercano sui social figure inspirational, che possano supportarli nella gestione del benessere fisico e mentale, ma anche del proprio stile di vita, affidandosi a loro per ricevere un vero e proprio aiuto. Questi creator esercitano un livello di fiducia senza precedenti tra i loro seguaci, che contano su di loro per migliorare aspetti cruciali della propria vita. Non una semplice immedesimazione del follower nell’influencer seguito, ma l’individuazione di un riferimento per soddisfare i bisogni umani più profondi, intimi, delicati e complessi.

Come funziona l'algoritmo dei reel su Instagram

Gli Zenthusiast italiani

Le categorie sopra indicate sono ampiamente rappresentate sui social e, in Italia, abbiamo molti profili attivi nell’ambito del life coaching, dello yoga, del fitness e della mindfulness. Di seguito alcuni nomi, di potenziale interesse per gli Zenthusiast:

  • Maria Adele (@meglioadele), studia psicologia e ne parla spesso, dando tips di mindfulness prevalentemente legate al mondo dei giovani, alle ansie, alle paure più comuni e alla cura di se stessi.
  • Virginia Gambardella (@virginiagambardella), parla di benessere a 360 gradi, con focus sulla crescita personale, le emozioni e le relazioni. Non solo sui social, ma anche all’interno di un podcast dedicato.
  • Daniele di Benedetti (@danieledibenedetti), esperto di PNL e coaching ad alte prestazioni, aiuta le persone fornendo loro strumenti e strategie per vivere lo stile di vita che desiderano.
  • La cultura positiva (@laculturapositiva), una pagina Instagram di aforismi motivazionali, per ispirare gli utenti e regalare loro frasi ispirazionali con cui iniziare al meglio le giornate, anche quelle più grigie.
  • Silvia Fascians (@silvia.fascians), parla di benessere, con particolare attenzione al fitness (è una personal trainer), ma anche alle emozioni, alle relazioni e ai viaggi.

Il trend degli Zenthusiast sottolinea il potenziale dei social media come strumento per affrontare tematiche di importanza fondamentale, tra cui il benessere mentale, andando ad agire sulla sfera più intima delle persone. I creator hanno un ruolo fondamentale in questo senso, configurandosi non più come semplici “influenzatori d’acquisto” o “intrattenitori”, ma come risorse reali per il benessere.

 Scopri la rubrica Influencer & Law

In collaborazione con Assoinfluencer

Ultimi articoli

Video NPC, cos’è il fenomeno che sta spopolando su TikTok?

Parole ripetute all’infinito e movenze robotiche: dal mondo dei videogames arrivano anche su TikTok gli NPC.

Il fenomeno delle influencer bambine (e delle mamme che le gestiscono)

Le instamamme e le preoccupanti foto delle minori stanno creando un caso nuovo su cui riflettere

Perla Vatiero: social, età, fidanzati della gieffina

Scopri chi è Perla Vatiero: dalla vita privata ai suoi social

Call of Duty – L’eredità di Capitano Price nel mondo della moda

La collaborazione con la costumista di “The Bear” Courtney Wheeler evidenzia l’influenza di Call of Duty nel mondo della moda, con gli iconici personaggi della serie che stanno stimolando la domanda di capi di ispirazione militare.

Camilla Da Rocha, un po’ posh e un po’ Cardi B

Non sapete nulla di regole di bon ton e volete scoprire cosa ci cela nel mondo del galateo? Seguite la creator @laposhhhhhh.