Discover

Caricabatterie wireless per cellulare: il migliore amico del creator

Il sistema di ricarica wireless per cellulari rappresenta una delle novità più apprezzate degli ultimi anni nel mondo hi-tech. Scopriamo subito come funzionano i caricabatterie wireless (cioè senza cavi) per cellulare.

Caricabatterie wireless: come funziona

Un caricabatterie wireless per cellulare funziona in maniera molto simile ai piani cottura a induzione, che sfruttano il principio dell’induzione elettromagnetica. Anche nel caso degli smartphone, grazie al trasferimento tramite induzione elettromagnetica, è possibile inviare l’energia generata dalla base di ricarica (attraverso l’elettricità che la base stessa riceve dalla presa di corrente a cui è collegata) direttamente alla batteria del dispositivo. Ciò è possibile tramite degli appositi sensori trasmettitori posizionati sulla base e i ricevitori presenti sul dispositivo. In generale, più il campo elettromagnetico è grande, più rapido è il trasferimento di energia. Tuttavia, le aziende produttrici di caricabatterie e di smartphone limitano il voltaggio massimo per evitare problemi di sovraccarico e danni ai dispositivi. Lo standard internazionale più utilizzato per la ricarica senza fili è il Qi.

Caricabatterie wireless iPhone 8 e iPhone X

I melafonini che attualmente possono essere ricaricati in modalità wireless sono iPhone 8, iPhone X e modelli successivi. Tra gli accessori certificati che possono essere acquistati proprio per ricaricare uno dei modelli di iPhone appena elencati, ci sono ad esempio i Belkin: performanti, sofisticati e più costosi di altri modelli (si va dai 30 ai 150 euro). Il supporto obliquo, disponibile in bianco e in nero, fornisce fino a 10W di potenza per offrire più velocità e una ricarica wireless ottimale per gli iPhone 8 e versioni successive (tra cui iPhone XS, XS Max e XR) e altri dispositivi con tecnologia Qi. Il caricabatterie obliquo consente di tenere il proprio iPhone in posizione comoda per l’utilizzo durante il tempo di ricarica. Per chi preferisce i caricabatterie wireless dalla forma orizzontale, c’è il tappetino con potenza fino a 5W con cavo micro USB.

Una creator si sta riprendendo con il telefono per creare contenuti per la sua community

Caricabatterie wireless universale

Non è necessario spendere una fortuna per acquistare un caricabatterie wireless universale (cioè compatibile con tutti i modelli di smartphone con tecnologia Qi) di buona qualità. È il caso, ad esempio, di INIU Air Fuel Stand Qi 15W, disponibile su Amazon a 19,99 €. Il dispositivo funziona in base a quattro modalità. Più nel dettaglio, il chip ad alta efficienza fornisce una ricarica rapida da 15W per gli smartphone LG, da 10W per Samsung Galaxy, da 7,5W per iPhone e una ricarica standard da 5W per tutti gli altri dispositivi abilitati Qi. Un sensore protegge la batteria del cellulare da un eventuale surriscaldamento. Durante la ricarica il telefono può essere posizionato sia in orizzontale che in verticale. Inoltre non è necessario rimuovere la custodia del cellulare se la cover ha uno spessore inferiore ai 5 millimetri.

Caricabatterie wireless auto

Se il caricabatterie wireless non è presente di serie, integrato nella plancia del veicolo, puoi acquistarne uno. Buona parte dei caricatori wireless da auto “aftermarket”, cioè acquistati e installati in un secondo momento, sono integrati in una “culla” porta-smartphone (cradle) che ospita la bobina Qi trasmittente, i circuiti di alimentazione e ricarica, la porta micro-USB/USB-C per prelevare l’alimentazione dall’adattatore USB da accendisigari o USB 5Vcc/12Vcc. Si tratta di supporti da auto smart e multi-funzione che, oltre a sostenere lo smartphone e mantenerlo ben visibile e a portata di dito, consentono di ricaricarlo semplicemente appoggiandolo. È possibile scegliere tra supporti da fissare alla plancia (bocchette di aerazione o ripiano superiore), al parabrezza e al porta-bicchieri del tunnel centrale, con sistemi di aggancio dello smartphone di tipo magnetico (come MagSafe) o meccanico (morsetti laterali), ad azionamento manuale oppure automatico (elettromagnetici, servo-comandati con sensore di prossimità, ecc.).

Caricabatterie wireless Ikea

Anche il colosso svedese dell’arredamento offre una serie di caricabatterie wireless per cellulare: LIVBOJ, NORDMÄRKE (base singola o base tripla), NYMÅNE e BETTORP. Tutti i modelli elencati non sono molto potenti (5W), ma hanno delle caratteristiche che li contraddistinguono. LIVBOJ, ad esempio, è un prodotto piuttosto economico (5,95 €), anche se l’adattatore USB e il cavo USB-C vanno acquistati separatamente. NORDMÄRKE base tripla (prezzo 39,95 €), invece, permette di ricaricare fino a tre smartphone nello stesso momento. NYMÅNE (69,95 €) è una lampada da lavoro che integra una piattaforma per la ricarica wireless. Anche BETTORP (59,95 €) è un prodotto 2 in 1: lampada e piastra con due alloggiamenti per ricarica senza fili.

Un ragazzo usa il telefono mentre sta seduto sulla poltrona in casa

Caricabatterie wireless Nokia

Sul mercato sono presenti anche i caricabatterie wireless per cellulare prodotti da Nokia. È il caso, ad esempio, del Nokia DT-910, uno degli accessori che l’azienda finlandese ha rilasciato negli ultimi anni per i suoi smartphone Lumia 920 e Lumia 820. In alternativa, è possibile ricorrere ai più recenti caricabatterie universali, compatibili con i dispositivi Nokia. È il caso di SCCVEE wireless Qi, max 15W, pad di ricarica veloce in vendita su Amazon a 13,99 € (compatibile anche con Xiaomi, Samsung, LG, Sony, iPhone, ecc.). Fornisce quattro modalità di ricarica con diversi livelli di potenza, è realizzato in materiale ignifugo e in tessuto antiscivolo. Facile da trasportare in borsa quando si viaggia, offre diversi livelli di protezione: livello di temperatura, cortocircuito, ecc. In più non danneggia né la batteria né la custodia dello smartphone.

Caricabatterie wireless Samsung S6

I modelli di smartphone prodotti da Samsung sono davvero tanti. È lecito, dunque, chiedersi se ogni caricabatteria wireless è compatibile con tutti i modelli di telefono dell’azienda sudcoreana. In molti casi la risposta è sì, grazie alle più recenti tecnologie. Tra questi, disponibile online al costo di 15,99 €, c’è Yootech caricabatterie wireless con diversi livelli di potenza (7,5W e 10W). Il caricabatterie è orizzontale, è previsto sia il controllo della temperatura che la protezione dai cortocircuiti. Non è necessario rimuovere le custodie con uno spessore inferiore ai quattro millimetri. Inoltre è in grado di rilevare la presenza di oggetti estranei sulla piattaforma.

Caricabatterie wireless Samsung S10

Tra i prodotti in grado di unire qualità e design, infine, c’è un caricabatterie wireless prodotto proprio da Samsung e compatibile con diversi modelli della stessa azienda, tra cui non solo l’S10 ma anche Galaxy Note20, Note20 ultra, S20, S20+ e Note9, S9, S9+, Note8, S8, S8+, S7, S7 Edge, Note 5. Si tratta del Samsung EP-P6300TBEGEU Trio Wireless Charger Pad, sottile ed elegante, in vendita a 64,49 €. Così come avviene per altri caricabatterie wireless, la velocità di ricarica può variare a seconda del dispositivo, dell’utilizzo, delle condizioni di ricarica, ecc. Per quanto riguarda le modalità di utilizzo, è ad esempio possibile caricare contemporaneamente il Samsung Galaxy Watch e due telefoni o un telefono e le cuffie wireless (Samsung o Apple).

Ultimi articoli

Fitness influencer italiani: chi seguire per trovare la voglia di alzarsi dal divano

Chi sono i 5 profili più seguiti per allenarsi, mangiare bene e scoprire il piacere di fare sport. Cominciate a seguirli (e a fare sport) ora!

Macchina fotografica per iniziare: quale scegliere se sei un principiante?

Reflex o mirrorless? Ultramoderna o retrò? Ecco le caratteristiche di una buona macchina fotografica entry level.

Renault lancia la sua nuova macchina con TikTok

Il costruttore francese è il primo, del suo settore, a investire su TikTok.

Ana Mena Sanremo 2022: canzone, duetto e curiosità

Ha collaborato con i rapper Fred De Palma e Rocco Hunt. Ecco tutto quello che non sapevi su Ana Mena.

Mammadimerda: chi sono, perché le amiamo

Un blog, l'espansione sui social ma soprattutto una community. Chi sono Francesca e Sarah le creatrici di Mammadimerda.