Discover

Carlotta Gagna e la body positivity

Carlotta Gagna è una delle sostenitrici della body positivity, ovvero quel movimento dedicato alla lotta al body shaming che è il suo esatto opposto: la body positivity promuove l’accettazione del proprio aspetto fisico a prescindere da quale taglia si porti.

È importante, ovviamente, non trascurare la propria salute e non invogliare a seguire uno stile di vita sregolato che sia dannoso. Personal trainer e influencer di successo, Carlotta si occupa proprio sia di body positivity che della salute del corpo. Ma cosa sappiamo, nel dettaglio, di Carlotta Gagna? Conosciamola meglio.

Chi è Carlotta Gagna

Personal trainer e wellness coach, Carlotta Gagna è una ragazza molto determinata che si è fatta sin da subito notare sui social, dove ha iniziato a condividere consigli per chi vuole praticare attività fisica e seguire uno stile di vita sano.

Altrettanto importante è il benessere psichico ed è anche a quello che Carlotta si dedica, per cercare di ispirare chi la segue ad accettarsi per come si è, ma anche a prendersi cura di se stessi.

Della vita privata di Carlotta Gagna non si sa molto, se non che l’amore per l’allenamento è nato quando aveva soltanto diciotto anni e ha così deciso di dedicarsi a questo tipo di lavoro, studiando e preparandosi con serietà.

Un passato con disturbi alimentari

Durante la sua vita Carlotta Gagna ha, però, dovuto affrontare delle serie difficoltà: ha, infatti, sofferto in prima persona di disturbi alimentari che ha superato anche per merito dell’attività fisica ed è per questa ragione che, oggi, cerca di essere un punto di riferimento per le donne e per gli appassionati di fitness.

Proprio durante un’intervista a Il Fatto Quotidiano, ha raccontato di aver sofferto di disturbi alimentari e che il suo modello, all’epoca, era Kate Moss.

“Il mio modello era Kate Moss, davvero troppo diversa da me. Passavo da fasi in cui non mangiavo a fasi in cui mi rimpinzavo a oltranza. Ero infelice. Ora cerco di far capire alle ragazze che non esiste un modello di riferimento assoluto, se non artefatto. Ogni donna ha la sua fisicità particolare e può arrivare a migliorare quella, a ottenere una figura armonica sulla base della sua struttura, allenando tutto il corpo.”

Come detto, la sua insicurezza è stata superata grazie all’esperienza con il fitness e, oggi, cerca di non rinunciare a nulla.

“Amo la pizza. Alla base di un’alimentazione bilanciata non c’è mai privazione. Il nostro corpo, sennò, si rivolterà contro di noi e si perderebbero i risultati momentanei. Un’alimentazione bilanciata non dà frustrazioni, perché non è incentrata su un eccessivo deficit calorico e mai fare di testa propria. Il mio programma, supportato da nutrizioniste, si basa sulla dieta mediterranea.”

Il segreto, comunque, è quello di fare sempre delle ricette gustose, oltre che sane.

Influencer e imprenditrice, con in attivo un libro

Il libro di Carlotta Gagna si intitola Traininpink – Fitness per tutte (sì, anche per te!): si tratta di un manuale di body positivity per coltivare la propria autostima e prendersi cura di sé, accettando il proprio corpo. Che senso avrebbe avere un bel corpo, ma un brutto rapporto con il cibo o se stessi?

Nel libro si parla del suo programma di allenamento, degli esercizi e dei consigli in merito all’alimentazione.

“Ho deciso di scrivere questo libro per offrirti un manuale utile e pratico che ti arricchisca di conoscenze e ti aiuti a non cadere nelle false credenze sul mondo dell’allenamento e dell’alimentazione che sono, purtroppo, profondamente radicate nella nostra cultura.”

Nel libro si parla, ovviamente, dell’esperienza di Carlotta con i disturbi alimentari in modo molto sincero, di come la body positivity possa sposarsi con il mondo dell’allenamento e cosa fare e non fare per avere un corpo in salute e atletico. A La Repubblica, Carlotta ha spiegato:

“Ho scritto il mio libro affinché tutti potessero avere in mano un manuale utile e pratico per arricchire le proprie conoscenze. C’è anche un pizzico di ironia (di solito i manuali di fitness sono invece piuttosto noiosi, anche per me che adoro la materia) e ho voluto sfatare miti profondamente radicati nella nostra cultura. Un esempio? Il dimagrimento localizzato, che non esiste: i punti del corpo in cui dimagriamo per primi e per ultimi sono determinati dalla nostra genetica, la stessa che decide se sei alta o bassa, con i capelli biondi o scuri, gli occhi azzurri o marroni.”

Tra le pagine del libro ci sono anche esercizi per allenarsi, spiegati nel dettaglio e spiegazioni su come raggiungere i propri obiettivi in modo concreto senza rinunce e senza prodotti miracolosi.

Carlotta Gagna
Foto Credit: Account Instagram @traininpink

Carlotta Gagna: Traininpink e la body positivity

Carlotta Gagna è il punto di riferimento sia per l’allenamento online femminile che per la body positivity, grazie al suo Traininpink che si occupa sia del benessere fisico che mentale. L’influencer ha avuto a che fare con l’anoressia e un disturbo da alimentazione incontrollata, riuscendo a uscirne soltanto grazie al mondo del fitness.

Sempre a La Repubblica, Carlotta ha raccontato:

“Ho imparato che proprio quando smettiamo di concentrarci solo su un problema – eliminare la pancia, scolpire e rassodare l’interno coscia o eliminare le culotte de cheval – e iniziamo, invece, a fare attività sportiva solo per ritagliarci un momento per noi stesse, raggiungiamo i risultati che tanto desideriamo: perché non viviamo più l’allenamento come una punizione e riusciamo a essere costanti nel medio-lungo periodo (ciò che in definitiva permette di avere i risultati sperati).”

Imparare a mangiare in modo bilanciato e corretto, però, non vuol dire stare a dieta: se si fa, infatti, consapevolmente, si può anche mangiare una pizza in modo spensierato.

“Questo perché bisogna seguire una alimentazione sana, ma sostenibile nel tempo, per non fare il pendolo tra diete drastiche del tipo ‘meno 5kg in 5 giorni’ e l’eccesso di dolci. L’alimentazione yo-yo, infatti, oltre ad allontanarci dai nostri obiettivi estetici, è estremamente dannosa per la nostra salute. Penso che l’equilibrio nell’allenamento, nell’alimentazione e nella vita in generale è ciò che ci permette di raggiungere i nostri obiettivi, qualsiasi siano.”

Il progetto Traininpink è nato nel 2017, dopo anni di studi e la sua esperienza con il body shaming che l’ha condotta sino alla body positivity. Poi, nel 2020 – in pieno lockdown – è arrivata Mondadori, che l’ha contattata ed è così nato il suo primo libro.

Per quanto riguarda la body positivity, Carlotta Gagna afferma di avere una posizione moderata, perché non ama gli estremismi. Come raccontato a Io Donna:

“Non concordo con chi, seppur con i migliori propositi, tende a estremizzare il concetto fino ad arrivare a non tener conto in alcun modo della salute del nostro corpo. D’altro canto, non condivido neanche la diet culture che ci è stata inculcata e con cui un po’ tutti noi siamo cresciuti.”

I programmi di allenamento: più di 80.000 follower

Seguitissima sui social, Carlotta Gagna – oltre che su Instagram – è presente anche su Twitter, dove è seguita da quasi 2mila follower ma, in totale, vanta oltre 80mila follower.

Su Traininpink – come raccontato a Il Fatto Quotidiano – ci sono programmi di allenamento adatti a donne di tutte le età.

“Dalle ragazzine fino alle signore over 70. Il mio è un allenamento inclusivo. Propongo diverse tipologie di esercizi, suddivisi in quattro programmi. Il primo livello è semplice e non ha bisogno di attrezzi: è quello che segue anche mia madre. Poi ci sono gli altri livelli: con oggetti casalinghi come una confezione di bottiglie d’acqua e una sedia. Infine, si arriva a pesi, bilanciere e manubri. Tutti si possono praticare in casa senza troppa fatica e nel tempo libero: una ventina di minuti per quattro volte a settimana.”

Carlotta pensa di essersi guadagnata migliaia di follower con la sua sincerità nei post, “smontando” fake news e falsi miti sia sull’alimentazione che sull’allenamento. I suoi follower le chiedono, soprattutto, come poter migliorare o eliminare alcuni inestetismi.

“Rispondo che non esiste il dimagrimento localizzato e che alcune nostre caratteristiche non sono difetti. Siamo noi che li vediamo così, mentre gli altri spesso non ci fanno neppure caso. Siamo noi i peggiori critici di noi stessi. Insomma, ascoltarle e diventare la loro confidente per me è un privilegio ma, soprattutto, avere la possibilità di spiegare che il nostro valore è molto più che una perfezione imposta da un modello esterno.”

I suoi programmi di allenamento online vantano oltre 20mila donne e ragazze che si allenano ogni mese. Si va dall’allenamento Easy in Pink per chi non si è mai allenato – bastano degli oggetti casalinghi per farlo – a Sweat in Pink per allenarsi a casa in meno di trenta minuti efficacemente, passando per Pink Bodyweight Month per chi vuole allenarsi come in palestra e Traininpink Academy Gym Edition per chi desidera una guida esperta.

Il mantra di Carlotta: “Accettarsi senza smettere di migliorarsi”

Come raccontato anche a La Repubblica, la sua filosofia si può racchiudere nel motto “Accettiamoci senza smettere di migliorarci” e, ovviamente, questo vuol dire essere gentili con se stesse, volersi bene e lavorare su ciò che si può davvero migliorare, soprattutto dentro di noi.

“Dico sempre: ‘Se non risolvi prima il casino che hai dentro di te, non sarai felice nemmeno nel corpo di Adriana Lima’. Forse, sembra strano un discorso del genere da parte di una personal trainer, ma ho molto sofferto e la mia percezione rispetto all’allenamento è diversa dalla maggior parte dei colleghi: per me, l’attenzione dovrebbe focalizzarsi più su come l’allenamento ci fa sentire, su quella particolare sensazione di benessere e gratificazione che proviamo muovendoci, che sulla ricerca ossessiva di risultati estetici.”

Carlotta Gagna è aiutata da un intero staff, oltre che dal marito Matteo. Sua madre, invece, non aveva mai fatto sport, ma è diventata la prima fan della figlia.

“Sapevo che sarebbe stata dura con lei perché non era abituata all’esercizio fisico e non credeva di farcela, eppure si è dovuta ricredere.”

Il consiglio per tutte le donne è, comunque, quello di non paragonarsi mai a nessuno e di lavorare su se stesse.

I video di Carlotta Gagna su YouTube

Ovviamente, Carlotta Gagna è presente anche su YouTube con un canale che vanta ben 18300 iscritti e una community da oltre 20mila iscritte al mese.

Il canale è stato aperto nel maggio del 2018 e vanta moltissimi interessanti video per chi desidera mettersi in forma da casa. C’è un video che presenta un allenamento facile per principianti, così come un altro video in cui Carlotta risponde a cinque domande sull’allenamento.

Ci sono, poi, video sui glutei e gli errori comuni, ma anche video personali come quello del matrimonio di Carlotta.

Il profilo Instagram di Carlotta Gagna

Infine, su Instagram Carlotta Gagna vanta un seguito di ben 406mila follower. Nella sua biografia, l’influencer si definisce istruttrice di fitness e sport, presentando anche qui allenamenti al femminile e “programmi per tutte le esigenze”. A La Repubblica, ha spiegato:

“Oggi, più di 400mila donne giovani e meno giovani mi seguono sui miei diversi social e ogni mese 20mila di queste si allenano e mangiano in maniera sana ed equilibrata seguendo i miei programmi di allenamento e alimentazione online. Mi confronto quotidianamente con tante di loro e questo dialogo costante, insieme alla condivisione di tantissime esperienze diverse – dalla studentessa di 18 anni alla nonna di 68 – mi arricchisce di conoscenze sull’allenamento ma, soprattutto, umane.”

Carlotta condivide post, foto, video, storie e reel sia della sua vita quotidiana che lavorativa.

Foto Credit: Account Instagram @traininpink

Ultimi articoli

Social vs reality: ma sono davvero così diversi? L’intervista a Sara Muzi

Influencer con partecipazioni importanti ai reality: Sara Muzi è partita dai social fino ad arrivare alla televisione. E adesso è impegnata in un noto programma.

HBO Max come DAZN

Alcuni utenti non sono riusciti a vedere “House of Dragon”.

Food influencer, a che punto siamo? L’intervista a Sara Bergonzoli di Capital Innova

Per capire meglio il momento di questo mercato abbiamo raggiunto Sara Bergonzoli, Sales Account di Capital Innova.

Quali sono gli hashtag più usati in Italia?

Da Instagram a TikTok passando per Twitter: ecco gli hashtag più usati in Italia.

Il sindaco di Milano Sala incontra la tiktoker ucraina Valerisssh

Valeria Shashenok, nota sui social con il nickname Valerisssh, ha incontrato Beppe Sala, primo cittadino della città lombarda.