Discover

Chi è Emanuele Malloru: tutto sullo YouTuber

Sui social è conosciuto come Emalloru, Emanuele Malloru è uno degli influencer più noti del momento, soprattutto per la sua presenza su YouTube.

Soprattutto YouTuber, è un siciliano di origine sarde dal passato nel mondo dell’imprenditoria e con una famiglia alle spalle che lo ha sempre sostenuto in ogni decisione. Conosciamo più da vicino Emanuele Malloru.

Chi è Emanuele Malloru

Nato il 31 ottobre 1991 da madre siciliana e padre sardo, Emanuele Malloru – alias Emalloru – è uno degli influencer più seguiti sui social che, nonostante sia giovane, ha già un passato da imprenditore. È cresciuto tra Sardegna e Sicilia e si è, poi, trasferito a Milano nel 2018 per potersi dedicare maggiormente al suo lavoro e creare delle nuove collaborazioni.

Amante di sport come il surf, la vela e il paracadutismo, Emanuele è un regista di pubblicità, che ha lavorato – dopo il diploma – come programmatore per una software house e che ha posseduto una casa di produzione, la Malloru Video, per ben cinque anni: durante questo arco di tempo si occupava di creare dei video per pubblicizzare delle piccole aziende su Facebook, aveva tre collaboratori e molti clienti. A JEToP, ha raccontato:

Nel 2014, Facebook era già diffusissimo, ma la maggior parte degli imprenditori non vedeva le sue potenzialità e io ero l’unico che offriva un servizio di pubblicità che, invece di passare per la TV (mezzo che richiedeva grossi investimenti), veniva direttamente messo in rete.

La sua idea è stata, senza alcun dubbio, un successo ma, nel 2019, decide di cambiare e dare ancora una volta una svolta alla propria carriera: chiude la sua casa di produzione dopo un problema con il centro media e inizia a lavorare come freelance a tempo pieno, scommettendo tutto. Da quel momento in poi, Emalloru si è dedicato molto ai social, iniziando da Instagram per poi giungere anche su YouTube dove è esplosa per davvero la sua notorietà. Il suo ambito è, quindi, quello dell’intrattenimento online, perché ama raccontare storie e il mondo pubblicitario non gli ha permesso di farlo come avrebbe voluto.

Nell’arco della sua carriera, ha collaborato con alcuni dei brand più famosi: da Sky a Mediaset, realizzando una trentina di spot circa. In uno dei suoi video, ha raccontato che, da bambino, non aveva molti amici per via della sua timidezza e che alla festa per il suo ottavo compleanno non si presentò nessuno.

Emanuele Malloru su YouTube

Emanuele Malloru è, prima di tutto, uno YouTuber di successo; motivo per cui, oggi, il suo primo strumento lavorativo è proprio YouTube, dove vanta circa 278mila iscritti ed è iscritto dal 27 maggio 2019.

Su YouTube, afferma di avere “il sogno di diventare autore e regista di una serie” e pubblica moltissimi video, come quello in cui racconta del suo “disastroso viaggio in barca a vela” in cui ha provato a circumnavigare la Sicilia con Pampero, la sua bellissima barca a vela.

Come raccontato a JEToP, la sua passione per il videomaking è nata quando era soltanto un bambino. Date le sue umili origini, non aveva ancora una videocamera per cui un amico gliene prestava una una volta a settimana. Dopo aver chiuso Malloru Video per problemi economici, Emanuele decide di concentrarsi sui social e sull’aumento di follower.

Ero particolarmente eccitato da questa possibilità e, creando video da pubblicare su Instagram, mi accorsi che il mio pubblico aumentava sempre di più. Dovevo cercare un modo per monetizzare questa cosa e optai per un tipo di narrazione nuova, simile a quella che negli Stati Uniti porta ai creator numeri da capogiro. Parallelamente, iniziai a girare dei video motivazionali che, ad oggi, hanno numeri assurdi.

YouTube è, però, la sua piattaforma di lavoro principale, se così si può dire. Naturalmente, si tratta di una tipologia di pubblico differente e di un pubblico che, generalmente, va dai venti anni ai quarant’anni. Qui, ha iniziato a pubblicare dei simil docu-reality, che hanno avuto parecchio successo.

L’idea di base dei miei video non è quella di mettere in risalto me stesso, ma gli altri. Non mi interessa raccontare la mia vita, ma credo anche che la gente abbia la necessità di ispirarsi e immedesimarsi.

Videomaker, YouTuber e content creator, Emalloru produce, insomma, storie e contenuti che raccontano sia le sue avventure quotidiane che quelle degli altri, per poter ispirare. La decisione di aprire un suo canale YouTube è, ad ogni modo, giunta grazie all’incontro casuale con Tudor Laurini, ovvero il creator Klaus. Quest’ultimo lo ha convinto a portare la sua passione proprio da Instagram a YouTube, pubblicando il suo primo video: Cambiare vita e fare YouTube.

Emanuele Malloru, il videomaker che ha conquistato Instagram e TikTok

Come detto prima, Emanuele Malloru deve il suo successo ai social e, oltre a YouTube, ci sono ovviamente Instagram e TikTok.

Conosciuto soprattutto come Emalloru, su Instagram vanta ben 285mila follower, si definisce un “film director che crea storie su YouTube”. Qui condivide, con il proprio pubblico, post, foto, video, storie e reel che intrattengono e riscuotono altrettante visualizzazioni.

Quello di Emanuele potrebbe sembrare un successo inaspettato, eppure come racconta al Giornale di Sicilia occorre molto di più che la semplice presenza sui social:

Non sono molto bravo a dare consigli, ma cercate di non concentrarvi solo sulle apparenze. Create una rete di conoscenze forte per il vostro percorso e seguite il vostro sogno. Non fatevi ingannare dal talento, poiché solo la bravura non basta, occorre la perseveranza e un pizzico di empatia per raggiungere i propri obiettivi.

Su TikTok, inoltre, ha toccato quasi 60mila follower e circa 610mila like.

Emanuele Malloru, i progetti social

Emanuele Malloru ha al suo attivo diversi progetti social, oltre che personali: le sfide, infatti, gli sono sempre piaciute. Come raccontato al Giornale della Vela, si è messo in gioco con la sua barca circumnavigando la Sicilia. Pampero è il nome della sua barca, acquistata all’improvviso a Gallipoli.

Io vivo a Milano, ma sono per metà sardo e per metà siciliano e ho vissuto il resto della mia vita tra Sicilia e Sardegna. Ho sempre avuto un rapporto molto forte con il mare e l’idea di poter andare ovunque con una barca mi ha sempre affascinato.

Ha, però, ricevuto le critiche di numerosi velisti che hanno considerato pericoloso che l’influencer abbia fatto un viaggio del genere senza allenamento, studio e anni di navigazione ed esperienza alle spalle. Malloru ha tenuto a precisare di aver iniziato a studiare per la patente nautica e di aver fatto diverse uscite in mare con un istruttore, prima di affrontare tutto ciò. Adesso, tra i suoi progetti, c’è quello di vivere nuove emozioni facendo una traversata nell’Oceano Atlantico, nonostante ci sia chi gli dice di lasciar perdere.

Ancora devo capire se farlo con la mia barca in solitaria o con un equipaggio, oppure come componente di equipaggio su un’altra barca. Quello che so è che voglio farlo e, quando decido di fare una cosa, poi in qualche modo la faccio.

Corso online

Tra i suoi progetti inerenti al mondo social, invece, c’è quello di un corso online da lui realizzato per spiegare come montare i video. A JEToP ha raccontato di aver lavorato molto su questo progetto:

Volevo che fosse una cosa realizzata da me, senza l’appoggio di nessun servizio che realizzasse corsi online, un po’ per soddisfazione personale e un po’ per una questione economica.”

Mettendo insieme un proprio team ben organizzato, è stato poi un successo. La speranza è che il corso possa servire a ispirare gli altri a rischiare, buttarsi e avere il coraggio di inseguire i propri sogni.

Credo che sia possibile imparare solo facendo, sbagliando e migliorando.

Il progetto “Alla Cieca”

Emanuele Malloru si è, inoltre, fatto promotore di un progetto rivolto ai non vedenti, chiamato Alla Cieca: si tratta di un progetto che prevede che vengano segnalati i semafori che non hanno segnalatori acustici per non vedenti. Una delle città coinvolte da questa iniziativa – come riportato da Torino Top News – è stata Torino con circa 1400 volontari che hanno segnalato con dei bollini rossi i semafori in questione.

Per qualcuno, questo semaforo è sempre rosso.

Malloru ha diffuso il messaggio, raccontando tutti i pericoli che affronta chi è non vedente o ipovedente. È importante sensibilizzare su questa questione affinché vengano implementati i semafori acustici ovunque. La campagna è stata sposata anche da diverse associazioni come l’Associazione Infanzia e Famiglia – AIEF.

Foto Credit: Account Instagram @emalloru

Ultimi articoli

Nude Beauty 2: il format e chi sono le 4 influencer protagoniste

Giulia Accardi, Sara Benamira, Anna Penello e Giulia Mion sono le ospiti d’eccezione delle nuove puntate di Nude Beauty.

Influencer marketing nel Metaverso: sfide e previsioni

L’influencer marketing nel Metaverso sarà fatto di avatar e di esperienze immersive che avranno per protagonisti volti nuovi e già noti del mondo digitale.

L’influencer marketing entra nell’offerta di eCampus

Un corso triennale di Influencer marketing. Ecco come iscriversi e il costo.

Mago Forest oggi: carriera e vita privata

Il Mago Forest è uno dei partecipanti della nuova edizione di LOL. Scopriamo di più su di lui!

Sara Di Sturco: neo-mamma partner di Bise

Una delle creator più seguite in Italia. Tutti i suoi numeri e i suoi contenuti su TikTok, Instagram e YouTube.