Discover

Giorgia Soleri: chi è la partner di Damiano dei Maneskin

Classe 1996, luogo di nascita Milano, segno zodiacale Capricorno, altezza 1,60 metri, questo è il ritratto di Giorgia Soleri, una ragazza di 26 anni modella e protagonista di tanti spot pubblicitari, nonché influencer e scrittrice. La ragazza per via del suo lavoro si divide tra Firenze, Milano e Roma tra set fotografici e pubblicitari.

Gli spot pubblicitari

Ha partecipato a tanti spot famosi per diversi stilisti importanti, ve la ricordate in quello della Birra Moretti? Giorgia ama le sfide e la trasgressione è il suo stile di vita, le piace cambiare soprattutto il colore dei capelli, infatti dal nero al biondo il passo è breve, niente la ferma e affronta tutto con la determinazione e la caparbietà tipiche della sua giovane età.

Il rapporto con la madre

La ragazza è molto legata a sua madre, con la quale condivide gioie e dolori: circa 3 anni fa, ha dovuto sostenerla durante un percorso difficile legato alla salute che fortunatamente ha superato. In un corpo minuto si cela tanta forza e determinazione, perché Giorgia fa parte di quella generazione Y che partecipa ai flashmob, che sposa le cause più giuste, che compra low cost, la generazione digitale per eccellenza.

La bisessualità

Per definirla non esiste un termine adatto, perché Giorgia non ama le etichette e gli stereotipi: la libertà di essere se stessa è fondamentale. Dichiaratamente bisessuale, Giorgia non ha mai nascosto di aver avuto in passato esperienze con donne e uomini. Il coming out è arrivato a 16 anni, quando ha confessato alla sua famiglia di essersi innamorata di una donna, con assoluta consapevolezza, senza timori o riserve. La parità di genere è un tema che sta molto a cuore alla ragazza.

Giorgia Soleri. Fonte: Instagram.

Femminista del nuovo millennio

La si può definire femminista del nuovo millennio? Giorgia Soleri è una giovane donna intelligente e decisa, sa perfettamente quali sono i suoi obbiettivi e vuole raggiungerli e alterna momenti di sana follia ad altri in cui preferisce la riflessione, attenta a ciò che la circonda e sensibile alle questioni più scottanti e cerca mediante la sua popolarità di mandare messaggi positivi ai suoi coetanei.

Giorgia Soleri e Damiano dei Maneskin: la storia

Insieme da 5 anni

Parlare di Giorgia Soleri significa descrivere una ragazza della sua età che per mestiere ha deciso di svolgere uno di quelli più cool del momento: l’influencer, un modo schietto e immediato per essere al passo con i tempi, condividere sui social quello che ritiene più accattivante e più giusto. In realtà la fama di Giorgia è dovuta anche al legame con il frontman di uno dei gruppi più amati e discussi del momento: Damiano David, il leader dei Maneskin.

Una storia nascosta

I ragazzi stanno insieme da ben 5 anni, ma sono riusciti a tenere segreta la loro storia sino a quando l’anno scorso, dopo la vittoria al Festival di Sanremo, Damiano si è sbilanciato con un post su Instagram. Da quando la loro storia è stata resa pubblica, sono stati tanti i riflettori puntati sui due ragazzi, ma nonostante ciò, sono sempre riusciti a mantenere il loro rapporto riservato, nascosto, protetto, perché quando stanno insieme sono 2 ragazzi normali e forse è proprio questo che li rende così unici.

Due caratteri diversi

Da un lato lui, l’idolo incontrastato di tante giovanissime, dotato di un sex appeal tale da riuscire ad incantare anche le donne più mature, dissacrante, appassionato, ricco di energia, dall’altro lei, che ama la poesia, a tratti timida, che alterna i messaggi dedicati alla body positivity a quelli a sostegno di tutte le patologie, anche quelle invisibili.

Due ragazzi che si sostengono a vicenda

Sono bravi Giorgia e Damiano, bravi perché sanno distinguere con intelligenza la sfera pubblica da quella privata e, attenzione, non è prerogativa comune. In un periodo come il nostro, in cui la tendenza maggiore è quella di essere sempre connessi, per ottenere più like possibili, loro sono discreti e dotati di una delicatezza che ammalia.

La vita quotidiana dei due

I loro piccoli frammenti del quotidiano sono delle perle rare che rappresentano il buon gusto e lo stile di vita di due giovani d’oggi alle prese con la casa, il gatto, il trasloco. Damiano è avvezzo ad ogni genere di polemica o pseudo tale, perché ogni sua esibizione, ogni suo cambio di outfit, ogni sua smorfia, vengono catalogati, discussi, giudicati. Ma Giorgia è meno abituata ai riflettori, lei ama vivere nell’ombra, magari dando la possibilità ai suoi follower di essere osservata ma non tollera l’invadenza.

Tra il quotidiano e momenti particolari

Nel momento in cui due persone famose vivono una storia d’amore, appare quasi d’obbligo essere spesso al centro dell’attenzione, nonostante le mille accortezze, le spietate regole dello star system non danno tregua. Bisogna ammetterlo, Damiano David non è come appare è il classico caso in cui l’apparenza inganna! Ma voi pensereste mai che lui, il rocker tanto discusso e osannato, che certo non ha peli sulla lingua, che ama rispondere a tono ad ogni provocazione, è in realtà un innamorato fedele a attento?

Giorgia Soleri e Damiano. Fonte: Instagram.

Esiste solo Giorgia

È proprio così, l’immagine del frontman eclettico e ribelle, non si sposa con il ragazzo premuroso e gentile. Mai una frase fuori posto, un atteggiamento equivoco nei confronti di una delle sue tante ammiratrici: per lui esiste solo Giorgia. Così meticolosi nel mantenere un certo riserbo, appaiono contrariati quando vengono riconosciuti e sono costretti a fuggire per vie diverse onde evitare gli sguardi insistenti e gli scatti inappropriati dei paparazzi.

La privacy prima di tutto

Da quando il loro legame è venuto a galla, sono pochi i momenti in cui sono stati fotografati insieme a riprova della grande attenzione che riservano ai loro sentimenti, il loro è un amore da proteggere e preservare per svariati motivi. Per le vie di Milano o Roma, o anche nel centro storico di Siena, come due semplici turisti, sono questi i pochissimi attimi rubati.

Casa dolce casa

Ci sono, altresì, quelle situazioni che volutamente condividono con i fan, come quelle relative al trasloco nella nuova casa, durante il periodo natalizio. Che belli i ritratti con i loro gatti: Legolas e Bidet, così teneri e dolci e noncuranti di tutto quello che li circonda. Casa dolce casa, è proprio il caso di dirlo, perché dopo le fatiche di entrambi, niente è più appagante quanto il rientro tra le proprie mura.

Dal palco del Festival di Sanremo al 25 aprile

Romanticismo! Non c’è niente di più appagante per una ragazza che ricevere una dedica d’amore dal suo amato, specie se questi è un cantante famoso. Vengono meno tutte le convinzioni riguardo alla parità, secoli di lotte e contestazioni azzerate in un attimo. Ma non ci sono gli elementi per gridare allo scandalo, perché il gesto di Damiano verso la sua Giorgia durante l’esibizione con i Maneskin in occasione dell’ ultimo Festival di Sanremo, è commovente.

La dedica a Giorgia

Il gruppo si è esibito in un brano da brividi: Coraline, una sorta di fiaba dei giorni nostri dal finale triste. Il giorno dopo, Damiano ha dichiarato che la canzone era un chiaro messaggio d’amore per la sua Giorgia ringraziandola per averle dato non solo la possibilità di scriverla, ma anche di viverla insieme a lei.

Un amore sincero

Una canzone ricca di garbo e delicatezza, che lascia poco spazio alle interpretazioni. Sono due giovani Giorgia e Damiano che risultano speciali agli occhi di tutti, perché non sono affezionati ai gesti plateali, tutt’altro, è la loro normalità, il loro vero punto di forza. Alti e bassi, come per tutte le coppie, alzi la mano chi non ha mai avuto dubbi sui propri sentimenti? Le voci di corridoio sono alla base di ogni rapporto fra vip e anche Damiano e Giorgia Soleri non ne sono immuni.

Le voci di crisi

Voci di crisi si alternano a quelle che affermano che ci sarebbero membri dell’entourage dei Maneskin che non apprezzerebbero la presenza di una ragazza così ingombrante a fianco di Damiano. Nessuna crisi all’orizzonte: il 25 aprile i due ragazzi festeggiano la loro Giornata della liberazione con un post strappalacrime che ricorda gli inizi del loro legame.

La foto di Giorgia Soleri che ha fatto discutere

“Sono trascorsi 8 anni da quello scatto, ti ricordi?” Esordisce così Giorgia Soleri in un post pubblicato sul suo profilo Instagram proprio il giorno del 25 aprile. La ricorrenza ha un sapore evocativo per i due ragazzi, in quanto erano piccolissimi 18 anni lei e 15 lui, a Villa Borghese a Roma e si scambiavano delle tenere confidenze. Lei asserisce di aver decantato le doti canore di Damiano, quasi presagendo quella che sarebbe diventata una carriera formidabile.

I ricordi indelebili

A pensarci ora, le risate sono d’obbligo. Infatti, il percorso effettuato dal giovane Damiano ha tutti i connotati dell’incredibile, è il leader del gruppo italiano più famoso al mondo in questo momento, il primo nella storia ad aver calcato il palco del Coachella, il famoso Festival di Arte e Musica che si svolge a Indio in California. Insieme alla foto di 8 anni fa Giorgia Soleri ne ha pubblicato una più recente risalente all’anno scorso e la differenza è visibile.

Giorgia Soleri. Fonte: Instagram.

Un fantastico viaggio

Il loro è un fantastico viaggio a due, un percorso in continua crescita che li vede sempre insieme anche se distanti, con sostegno, rispetto e tanto amore. Un rapporto che si è evoluto, cambiato e maturato, perché se nel 2014 erano solo due ragazzini che si stavano affacciando alla vita, ignari di quello che poteva accadere, adesso sono due giovani coscienziosi che affrontano con caparbietà e coraggio tutto quello che capita. Sempre presenti nei momenti cruciali e difficili della loro vita, come quello che riguarda la malattia di Giorgia.

Giorgia Soleri e la Vulvodinia

Vi siete mai chiesti quante sono le patologie esistenti al mondo e quante non hanno una vera e propria cura? Sono tantissime e purtroppo colpiscono tutti, senza distinzione alcuna. Nell’immaginario collettivo la vita di una ragazza che gode di una certa fama è tutta rose e fiori, ma non c’è niente di più sbagliato. Giorgia Soleri soffre da anni di una patologia, sconosciuta a tanti, si chiama vulvodinia.

Che cos’è la Vulvodinia?

La sua è una malattia che colpisce il sesso femminile in età fertile soprattutto, ma può presentarsi anche durante la pubertà e la menopausa. Molto spesso questa patologia non viene diagnosticata e purtroppo causa sostanziali modifiche nella vita sessuale di una donna. Purtroppo, non esiste una vera e propria terapia, ma i sintomi possono essere controllati ottenendo grossi benefici.

La condivisione social

L’unico efficace rimedio è quello di adottare delle importanti precauzioni. Giorgia Soleri è una ragazza forte e sensibile e pertanto ha deciso di metterci la faccia, di essere in prima linea contro questa malattia invisibile. L’influencer, tramite i suoi profili social, ha diffuso anche le foto che la ritraevano sofferente al fine di mostrarli a chiunque e farsi promotrice della causa. Non è facile convivere con il dolore e sopportare innumerevoli rinunce e limitazioni, questo asserisce Giorgia Soleri con la grazia e il garbo che la contraddistinguono.

Da cosa è causata

Si tratta di una malattia che colpisce l’organo genitale delle donne dovuta alla crescita non ordinata di alcune terminazioni nervose a livello vulvare. Le motivazioni scatenanti sono tante; dalle infezioni batteriche, a lesioni del nervo, dalla predisposizione genetica all’abbigliamento troppo attillato. Si manifesta attraverso bruciore, irritazione, gonfiore e sensazioni di fastidio assimilabili alle punture di spilli, ma il problema è uno solo: la malattia non viene nella maggior parte dei casi diagnosticata nella giusta misura e nei tempi giusti.

Le parole di Giorgia

“Mi hanno definito pazza, isterica, frigida, timorosa dei piaceri sessuali, ha asserito Giorgia Soleri, con la conseguenza di sentirmi sola e abbandonata. Avevo due opzioni davanti a me, afferma Giorgia, piangermi addosso in continuazione o imparare a convivere con la mia sofferenza.” Ho compreso che dovevo rinunciare ad un determinato look che comprendeva i collant e i jeans stretti. No ad alcool, cibi acidi e fritti, uscite serali e rientri tardivi e ho dovuto fare a meno degli slip colorati in tessuti sintetici, insomma quei classici outfit così di tendenza tra le ragazze.

I consigli di Giorgia

Tutto questo ha dichiarato Giorgia Soleri in un post sul suo profilo Instagram, con il chiaro obbiettivo di non celarsi più e di elargire i suoi consigli alle tante donne che soffrono di questa sindrome. Tra i rimedi suggeriti dalla ragazza, quello di scegliere abbigliamento comodo, preferire l’intimo e gli assorbenti in cotone, indumenti pratici anche di una taglia in più.

Il bel gesto di Damiano

Una persona intelligente, quale è Giorgia, non può non approfittare della sua notorietà per far del bene, per questo, è stata chiamata a parlare della vulvodinia in un Convegno a Roma, accettando molto volentieri. Il suo fidanzato in quel momento aveva appena iniziato il tour con il gruppo ma questo non gli ha impedito di prendere il primo volo disponibile per essere vicino alla sua amata in un’occasione così particolare.

Sono bellissime le immagini dei due ragazzi abbracciati! Giorgia può essere soddisfatta anche di altro, perché grazie alla sua sensibilizzazione sui social, è stata presentata una proposta di legge per far in modo che la patologia possa essere riconosciuta dallo Stato e l’Onorevole mandataria della proposta ha citato proprio Giorgia Soleri ringraziandola a nome di tutte le donne che soffrono di questa particolare e dolorosa sindrome.

Giorgia Soleri e le polemiche sui social

Con Fabrizio Corona

Chi conosce il noto ex re dei paparazzi Fabrizio Corona, è a conoscenza di quanto sia una persona dotata di poco tatto e pudore. Le sue azioni non sono mai state degne di nota positiva, anzi, ha dovuto anche scontare una pena a causa dei suoi sbagli. Il guaio è che non impara mai dai suoi errori e ama intervenire in questioni che non lo riguardano, pur di essere al centro dell’attenzione. Una delle sue ultime vittime? Proprio Giorgia Soleri, rea a suo dire di atteggiarsi a finta femminista.

L’attacco di Corona su Instagram

In una delle sue Ig Stories Fabrizio Corona ha ripostato una foto della modella intenta a pubblicizzare un brand di abbigliamento sportivo, con i leggins, un top rosa e le braccia alzate. Ma cosa avrà fatto infervorare il Sig. Corona? Giorgia Soleri non ha le ascelle depilate e lei non lo ha mai nascosto. Secondo Fabrizio Corona, ostentare la sua libertà di non depilarsi è sinonimo di falsità. Non è difficile schierarsi, vero?

I post a sfondo razzista

Parliamoci chiaro, la giovane età comporta una certa leggerezza, l’imprudenza, e la non comprensione nei riguardi di chi è per tante ragioni diverso, pertanto può capitare di commettere errori dovuti all’innocenza, senza cattiveria e malizia. Ma Giorgia Soleri è una ragazza ricca di giudizio, dal fascino seducente, che suscita tanta ammirazione grazie alle tante cause sociali di cui si fa portatrice: la visibilità al servizio dei temi più scottanti, è questa la prerogativa dell’influencer.

Giorgia Soleri. Fonte: Instagram.

Le scuse pubbliche

Agli inizi dell’anno in corso, Giorgia ha desiderato scusarsi pubblicamente per alcune pubblicazioni risalenti a circa 7 anni prima che, col senno di poi, ha giudicato insensate e razziste. In alcuni scatti ha volutamente beffeggiato la cultura religiosa di altri Paesi, mostrandosi con il velo con tanto di didascalia: guardate, sono diventata musulmana! In un altro post, invece prende in giro la tradizione giapponese vestita con un kimono. Che dire, a sua discolpa?

Imparare dai propri errori

Giorgia stessa, ben consapevole degli errori commessi, ha voluto prendere le distanze, dalla ragazza che era, dichiarando di essere molto dispiaciuta, ma coscienziosa anche del fatto che chiedere scusa non è sufficiente. L’importante è crescere e imparare dai propri errori, sempre!!! Giorgia Soleri è molto più matura ora ed è convinta che accoglienza e inclusione siano basilari per ogni civiltà.

Il libro di poesia di Giorgia Soleri

Modella, influencer e anche scrittrice, Giorgia Soleri è instancabile, non si pone limiti, la sua è una creatività che spazia da un genere all’altro, che ama esprimersi in tutti i modi possibili e mediante la poesia racconta amore e dolore, come asserito in una recente intervista rilasciata alla Repubblica.

Un’esperienza magica

Un’avventura meravigliosa, quella della scrittura, una maniera per catturare l’attenzione di un pubblico diverso, quello che non frequenta i social, o per farsi apprezzare maggiormente dai suoi tanti follower. Il titolo dell’opera è La signorina Nessuno, una raccolta di odi che raccontano il suo percorso intriso di sofferenza e amore. Al suo fianco le persone più importanti della sua vita: Damiano e sua madre, orgogliosi di lei e fieri del grande lavoro svolto.

La poesia come sintesi

Si dimostra schietta e sincera Giorgia Soleri durante l’intervista, si mette a nudo senza riserve, dichiarandosi timorosa rispetto all’uscita, prevista per il 5 maggio del suo libro, in quanto è consapevole, che molti acquirenti del libro saranno spinti dalla curiosità di leggere informazioni circa la sua storia con Damiano e non dal reale contenuto dell’opera.

La voglia di autonomia

Non c’è solo lui nella sua opera ma soprattutto lei che non è la fidanzata del leader dei Maneskin, ma una ragazza con una sua forte personalità che vuole affermarsi in maniera autonoma. Affronta temi scottanti quali l’aborto, il suicidio e quelli legati a relazioni nocive. Chi scrive è responsabile di quello che ha scritto, non di quello che gli altri vogliono leggere, la pensa così Giorgia. La poesia possiede il delicato dono della sintesi, arriva al cuore e alla mente dei lettori in maniera più immediata rispetto alla prosa.

Il verso dedicato a Damiano

Per questo Giorgia ha deciso di scrivere attraverso i versi e a tal proposito bisogna sottolineare la presenza di un bellissimo verso dedicato a Damiano,  “Componimi come fai con le canzoni ” una frase pregna di profondità che fa riferimento al modo di vivere la loro storia: due persone che stanno insieme con l’intento di completarsi a vicenda, evitando di prevaricarsi: l’arte e la carriera dell’uno non deve mai essere d’ostacolo per l’altro.

La signorina Nessuno

Il titolo del libro è emblematico, narra di una ragazza con la passione della scrittura e l’incontro con la persona che ama. La scoperta, la conoscenza, la voglia di condividere, di sostenersi, senza alcuna restrizione. Nel libro affronta le sue paure e le sue insicurezze e di quanto le patologie di cui soffre: vulvodinia e endometriosi abbiano condizionato la sua sessualità. Alle donne è stato sempre inculcato di porre in primo piano il piacere maschile, sottovalutando il proprio, invece Giorgia Soleri a causa della sua sindrome ha dovuto fare i conti con ben altro.

Le paure di un’adolescente

Il libro evidenzia le paure di un’adolescente e le sue prime esperienze, l’incertezza rispetto alla sua sofferenza, l’incapacità di amare, di lasciarsi andare al piacere per timore del dolore. Quella della scrittura è una passione che Giorgia ha scoperto da piccola ed è stata la mamma a spingerla a continuare a farlo, a consigliarla di iscriversi ad un concorso di poesie, affinché la sua indole non rimanesse così all’oscuro, ma fosse messa al servizio degli altri.

Le illustrazioni del libro

Un libro che è composto anche da illustrazioni curate dalla sua migliore amica dove una delle immagini più ricorrenti è quella della lama che Giorgia ha anche tatuata sull’avambraccio. Nel libro Giorgia Soleri affronta una serie di tematiche interessanti, in grado di coinvolgere un’ampia gamma di lettori, ma il dolore fisico è dominante, perché è parte integrante del suo essere.

Un libro che vuole sensibilizzare

Il desiderio dell’influencer è quello di cambiare la narrazione sulla percezione del dolore che la società ha imposto, cercando di promuovere la ricerca e la sensibilizzazione verso tutte le patologie, soprattutto quelle considerate minori ed invisibili. Il manoscritto era rimasto a lungo nel cassetto e finalmente ha deciso di dargli forma. Un’intervista a cuore aperto per questa ragazza intelligente e bellissima che si dichiara felice del suo lavoro e del suo impegno su tutti i fronti, che sa gestire la sua vita professionale e lavorativa con serietà, palesandone pregi e difetti, senza falsità e ipocrisie. Il suo rammarico maggiore?

Non credeva che ufficializzare la sua relazione con Damiano per tanti sarebbe stato sinonimo di speculazione. Il libro è un ulteriore modo per far sentire la sua voce, così come fa con i suoi social.

La modella Giorgia Soleri

“Mamma, voglio fare la modella!” Immaginate Giorgia Soleri, ancora piccola che si rivolge alla propria madre esprimendo il suo desiderio di diventare modella come tante sue coetanee. Così accade, che appena maggiorenne, grazie al suo fisico e ai tanti tatuaggi, la ragazza vince il famoso concorso di Miss Maglietta Bagnata organizzato da un famoso locale di Milano.

Deck Comunication

Nonostante la concorrenza agguerrita, la simpatia e l’esuberanza di Giorgia catturano l’attenzione di tutti e da quel momento ha inizio il suo percorso, tra sfilate e set fotografici. Giorgia Soleri è legata all’agenzia romana Deck Comunication e grazie ad essa è riuscita ad essere protagonista di spot pubblicitari e promozionali. La caratteristica principale? i suoi numerosi tattoo, ne ha anche uno dedicato alla grande artista messicana Frida Kahlo dalla quale si sente molto ispirata. È specializzata in photomodelling ma lavora anche per le campagne pubblicitarie del lifestyle e del beauty.

Le foto più belle sui social

Il compito di stilare una classifica delle foto più belle di una ragazza così interessante come Giorgia Soleri non è per niente facile. Si tratta di effettuare una selezione tra quelle più buffe e spiritose e quelle più seriose. Tra le ultime pose c’è quella con il suo caro Damiano. Immortalati mentre sono intenti a beffeggiarsi quasi come se si stessero prendendo in giro a vicenda.

La foto amatissima dai followers

Tra le ultime immagini postate da Giorgia, c’è una che ha fatto impazzire i tanti fan della coppia. Anche per il suo messaggio evocativo e per la tenerezza, in quanto ritrae i due ragazzi agli inizi della loro storia. Chi segue da tempo Giorgia è abituato al suo modo di fare estroso ed irriverente e nel contempo diretto. Il suo scopo principale è quello di far comprendere a chi la segue che non bisogna vergognarsi di nulla. Per questo circa un anno fa ha mostrato ai suoi follower le foto delle cicatrici post intervento perché desiderosa di invogliare chi soffre della sua stessa sindrome a seguire il suo esempio.

No agli stereotipi

Se pur con mille titubanze, Giorgia si è mostrata finalmente serena e desiderosa di ricominciare. Non perché si definisce una guerriera, come in tanti erroneamente definiscono le persone affette da patologie, no, Giorgia Soleri odia gli stereotipi. La sua vittoria sta nel fatto di ritrovarsi in un corpo nuovo, finalmente privo di dolori.

Il profilo Instagram

Sono circa 600.000 i follower che seguono Giorgia sul suo profilo Instagram. Il profilo di una ragazza che si definisce femminista guastafeste, che è stata delusa e spesso ingiustamente oggetto di critica, che ama i gatti e un ragazzo che di mestiere fa il frontman di un gruppo musicale. L’account social è ricco e variegato. Spazia in maniera equilibrata tra il serio e il faceto, alternando pubblicazioni dal tono leggero a quelle più profonde e che richiedono maggiore attenzione.

La voce delle donne

Bellissima con i capelli neri e la frangia, Giorgia Soleri può vantare di essere, pur giovanissima, una grande testimonial di tutte le cause più giuste. Dalla parità di genere alla sensibilizzazione verso le malattie, alla sostenibilità. La sua è la voce delle donne della nuova generazione che desiderano cambiare il mondo. Che urlano al rispetto, che esigono fortemente siano riconosciute i diritti di tutti.

Un mix perfetto tra follia e sensibilità

Giorgia Soleri non ha timore di dichiarare apertamente che non intende diventare mamma, perché convinta che l’essere donna esuli dal desiderio di maternità. La ragazza non ha peli sulla lingua. È sfrontata, ribelle, esuberante, un mix perfetto di sana follia e sensibilità. Di sè scrive: “poso, amo, mostro il mio sedere e mangio l’amatriciana”

Foto di copertina: fonte Instagram.

Leggi anche > > Camilla Mangiapelo: tutto sull’influencer

Ultimi articoli

Chiara Ferragni ha incontrato Liliana Segre

L’influencer e imprenditrice digitale ha risposto all’appello della senatrice e testimone della Shoah

Paolo Crivellin: una vita da influencer

Paolo Crivellin non è solo Influencer, modello e ex-tronista di Uomini e Donne. L'uomo è anche un consulente assicurativo ed è innamorato della sua Angela Caloisi.

Drusilla Foer torna in tv

Drusilla Foer torna, dopo il successo di Sanremo, in tv. Per tutto il mese di giugno la potremo vedere tutte le sere su Rai2.

Hibe è la nuova piattaforma per la Generazione Z e Millennial fatta da influencer

Un nuovo social che si prefigge di abbattere le barriere tra TV, social network e streaming. Tutto quello che c'è da sapere su Hibe.

Elodie madrina del Roma Pride 2022

L’impegno della cantante arriva dopo la collaborazione con Wella di cui è Brand Ambassador.