Discover

Alla scoperta di Londra: l’intervista al creator del tour operator “La tua Londra”

Nel 2017, un giovane italiano di nome Andrea, spinto dalla passione e dal desiderio di realizzare i propri sogni, fondò la pagina Instagram “La tua Londra” a Londra, dove si era trasferito per lavoro nel 2015.

Questa pagina è dedicata alla condivisione di luoghi affascinanti e attività imperdibili per chiunque voglia visitare la magnifica città di Londra. In poco tempo, ha raggiunto un successo straordinario, trasformandosi in una vera e propria comunità di italiani innamorati di Londra.

Oggi, accompagnata dal sito, è la pagina più seguita in italiano dedicata alla capitale britannica. Su Instagram il profilo conta più di 78mila follower, e su TikTok 20mila. Abbiamo intervistato Andrea, il content creator fondatore della pagina e del progetto, ecco cosa ci ha raccontato.

Quando è nato il profilo “La tua Londra”? Come e spinto da quale esigenza? Quali erano gli obiettivi che ti eri prefissato e quali hai raggiunto?

L’idea di “La tua Londra” ha preso forma nel 2017, all’inizio come una modesta pagina Facebook dove condividevo fotografie di Londra, accompagnate da descrizioni in italiano. Inizialmente, tutto è partito quasi come un passatempo, poiché il mio lavoro a tempo pieno limitava il tempo che potevo dedicare alla pagina. Era davvero un gioco, nulla di significativo. Il mio intento primario era condividere luoghi da visitare a Londra, offrendo supporto ai turisti italiani. In quel periodo, non c’era nulla di personale nell’iniziativa; infatti, il mio volto non compariva mai nelle foto. La timidezza mi impediva di pubblicare contenuti che mi coinvolgessero direttamente.

Nel corso degli anni, la mia vita ha subito alcuni cambiamenti. L’inizio degli studi universitari mi ha concesso un po’ più di tempo da dedicare alla pagina. Circa un anno e mezzo fa, ho deciso di espandere la presenza di “La tua Londra” anche su Instagram, sfruttando un seguito già esistente su Facebook. Questo passo ha fatto nascere i primi followers su Instagram. Col passare del tempo, stimolato anche dagli incoraggiamenti di amici e familiari, ho capito che la pagina aveva bisogno di una sua identità. Con circa 10.000 followers, ho infine superato la mia timidezza e ho creato il mio primo contenuto video in cui ero visibile.

I miei obiettivi si sono evoluti con il tempo, in parallelo all’aumentare del pubblico della pagina. Questo successo progressivo mi ha fatto capire che c’era un reale potenziale nell’iniziativa. Mi sono reso conto che, nonostante la modesta scala, stavo costruendo qualcosa che funzionava e che risuonava con le persone.

Qual è il target che si rivolge a te?

Gran parte dei miei followers sono italiani che risiedono in Italia e condividono un’affinità per Londra, sia perché la amano o perché prevedono di visitarla nei mesi a venire. Una frazione minore di coloro che seguono la pagina è costituita da italiani che attualmente vivono a Londra. 

Senza dubbio, come tour operator, il nostro pubblico principale sono gli italiani che si apprestano a visitare Londra. Grazie ai contenuti che condivido sulla pagina, essi ricevono un supporto immediato e chiaro. Un buon numero decide successivamente di prenotare i nostri tour guidati in italiano a Londra, scegliendo di affidarsi a noi, specialmente per chi visita la città per la prima volta.

Come trai l’ispirazione per i tour?

Quando ho iniziato a pianificare gli itinerari dei tour, mi sono posto la domanda su quali tour sceglierei personalmente durante un viaggio a Londra. Quando ho visitato per la prima volta Londra, non esisteva ancora una pagina come la mia, il che mi consente di considerare costantemente quali contenuti o tour potrebbero davvero aiutare i turisti. Così, il mio primo tour ideato è stato il nostro tour “Il Meglio di Londra“, che è diventato il nostro best seller. Con questo tour, ho voluto abbracciare il cuore centrale della città, includendo tutte le tappe essenziali per un viaggio a Londra. L’obiettivo di tutti i tour è di far scoprire il massimo possibile in soli 4 ore di visita. 

Quali sono i tour più richiesti dagli utenti?

Al momento, offriamo tre tour principali all’interno di Londra e uno al di fuori della città, e tutti questi tour ottengono risultati eccellenti. Ciascun tour è stato attentamente progettato e preparato in anticipo. Tuttavia, il tour che continua a registrare la maggiore popolarità è senza dubbio “Il Meglio di Londra”. Questo risultato può essere attribuito al fatto che molti turisti italiani scelgono di affidarsi a noi per esplorare il cuore della città e cogliere il meglio in poche ore, evitando la necessità di consultare Google Maps e permettendosi di godersi appieno l’esperienza di Londra.

Brand sponsored: quali sono i brand con cui hai attivato maggiori sponsorship?

Devo confessare che non sono coinvolto in molti brand sponsored. Ricevo diverse richieste ogni mese, ma tendo a collaborare solo in un numero limitato di occasioni durante l’anno. Questo perché seguo una linea editoriale molto precisa sulla mia pagina. Evito di trasformarla in uno spazio di continua pubblicità per qualsiasi marchio o prodotto. Il mio focus principale è su Londra, e questo è il percorso che intendo mantenere. Le collaborazioni con brand o aziende sono poche e principalmente limitate a ristoranti che ho personalmente conosciuto e approvato. La maggior parte dei miei contenuti è dedicata ad assistere i turisti italiani. I miei tour guidati costituiscono sicuramente il mio core business.

Da quante persone è formato il tuo team e come si svolge una vostra giornata tipo?  

“La tua Londra” ha avuto inizio con me e un semplice cellulare, ma ora collaboro con un team composto da 6 guide, e presto si aggiungeranno altre. Questo gruppo è formato da giovani italiani che vivono qui a Londra, proprio come me. La frequenza dei tour varia a seconda del periodo dell’anno; in alcuni momenti, abbiamo tour praticamente ogni giorno. Quando possibile, mi impegno personalmente a incontrare e ringraziare i gruppi che hanno scelto i nostri tour. Le guide hanno diversi tour assegnati ogni mese e ricevono le informazioni in anticipo sulle date di lavoro.

Il mio ruolo principale è quello di content creator, il che significa che spesso sono in giro per Londra a registrare nuovi contenuti da condividere sulla pagina. Naturalmente, dietro tutto questo c’è un lavoro di analisi e organizzazione per i tour guidati, nonché un costante impegno nella formazione delle guide. Sono estremamente soddisfatto del mio team; ogni membro è davvero speciale per me e sono profondamente grato per il loro sostegno in questo mio progetto.

Ci sono degli influencer del mondo travel che ami seguire particolarmente?

Seguo vari travel creator, soprattutto quelli italiani, e penso che molti di loro svolgano un lavoro eccezionale. Uno dei travel creator che seguo con frequenza è Marco Togni, uno dei miei preferiti, da anni ormai. Ha fondato il suo tour operator in Giappone, una meta che ho l’intenzione di visitare quest’anno. Trovo che i suoi contenuti siano davvero ben curati e apprezzo molto il suo stile naturale e il fatto che sia sempre rimasto autentico senza filtri. Questa autenticità mi fa apprezzare enormemente la sua pagina.

Sei presente sia su Instagram che TikTok, da quale canale riesci a ottenere più benefici per la tua attività?

Direi che il mio canale principale è senza dubbio Instagram, il social media da cui ottengo i risultati migliori. È proprio lì che arriva la maggior parte dei miei clienti per i tour guidati. Ho aperto un account su TikTok solo alcuni mesi fa, e attualmente ho circa 20.000 followers su quella piattaforma. Su Instagram invece, ho oltre 78.000 followers. Mantengo una presenza su entrambi i social media, oltre che su Facebook, pubblicando i miei contenuti su tutte queste piattaforme. Tuttavia, devo essere sincero: il mio preferito rimane Instagram!

Ultimi articoli

Camilla Fracasso, dislessica, miope e bionda

Una creator dal taglio sempre ironico: scoprite perché dovreste seguire Camilla Fracasso.

Social-media marketing e nuove tendenze: gli atleti sempre più influencer

Gli atleti godono di una popolarità che va oltre la propria disciplina sportiva e che spinge tanti marchi a puntare su di loro come testimonial per le proprie campagne pubblicitarie sui social.

Reel Instagram vs TikTok, quali sono le differenze?

Dalla durata massima al target da raggiungere: le differenze tra i reel di Instagram e i video di TikTok. Impariamo a sfruttarli al meglio!

Daniele Dal Moro, tutto sulla star TV e influencer

Influencer e modello, Daniele Dal Moro ha partecipato a diverse edizioni di Uomini e Donne e del Grande Fratello.

AI su Snapchat, come postare contenuti creati dall’Intelligenza Artificiale?

Con My AI, l’intelligenza artificiale debutta su Snapchat, nella versione a pagamento. Ecco cosa puoi fare con questo strumento generativo.