Discover

TikTok senza musica? Non proprio: ecco quale si può ancora usare

La scelta della colonna sonora giusta (o di un effetto audio) è tra gli elementi che contribuiscono a creare il successo di un video, breve o lungo che sia. Tra le canzoni che hanno aiutato a spingere e a far diventare virali video postati su TikTok, e non solo dai content creator già affermati, ci sono ad esempio Makeba di Jain, Sprinter di Central Cee x Dave, Super Shy delle NewJeans.

Queste – ed altre – canzoni hanno contribuito a creare tendenze e sfide di ballo, rendendo i video virali e popolari tra la community. La musica giusta può davvero fare la differenza su questa piattaforma! Per questo, quando a inizio anno, all’improvviso, alcune canzoni “sono sparite” dai video e dal catalogo musicale di TikTok, in rete non si è parlato d’altro. Ma cosa è successo esattamente?

ragazza che scorre i video instagram sul cellulare

Perché è sparita la musica su TikTok?

Negli ultimi mesi, infatti, si è accesa una disputa significativa tra TikTok e Universal Music Group (UMG). Disputa che – come accennato – ha portato alla scomparsa temporanea di molte canzoni dalla popolare piattaforma social. Questa contrapposizione tra giganti dell’intrattenimento ha sollevato interrogativi importanti che riguardano temi come i diritti d’autore, la remunerazione degli artisti e l’uso dell’intelligenza artificiale generativa nella creazione di contenuti.

Più nel dettaglio, la controversia è iniziata quando Universal Music ha deciso di non rinnovare il suo contratto di licenza con TikTok, citando compensi non equi per il suo catalogo musicale e preoccupazioni sulla sicurezza garantita agli artisti, in merito ai contenuti realizzati tramite intelligenza artificiale. Di conseguenza, per oltre tre mesi, il vasto catalogo musicale di UMG, che include artisti di fama mondiale come Taylor Swift, Drake, Billie Eilish, Ariana Grande e BTS, è stato rimosso dalla piattaforma.

Durante questa fase di stallo, gli utenti di TikTok hanno notato che molti brani popolari non erano più disponibili per la creazione di nuovi video. Inoltre, i video già esistenti che utilizzavano tali brani sono stati resi muti. Questo ha causato non poco disagio nella community e ha interrotto le strategie di marketing e promozione di molti artisti, che da tempo si affidano alla piattaforma cinese per la diffusione della loro musica.

TikTok vs Universal: cos’è successo?

Dopo intense trattative, TikTok e Universal Music hanno finalmente raggiunto un accordo. Questo accordo prevede una remunerazione migliorata per gli artisti e gli autori di UMG, nuove opportunità promozionali e di coinvolgimento per le loro canzoni, più protezione rispetto all’uso dell’intelligenza artificiale generativa. Non è tutto: le due aziende, in futuro, collaboreranno per esplorare nuove opportunità di monetizzazione attraverso le crescenti attività di e-commerce di TikTok e lavoreranno insieme su campagne a sostegno degli artisti UMG a livello globale.

Questo accordo, dunque, ha messo fine a un braccio di ferro durato da fine gennaio 2024 a inizio maggio – segnando un passo importante nel riconoscimento del valore della musica e dell’arte umana in generale. È anche un esempio concreto – forse da prendere come modello in futuro – di come le piattaforme social e le case discografiche possano collaborare per promuovere gli interessi degli artisti e degli autori, garantendo al contempo che la musica rimanga un elemento essenziale nell’esperienza d’uso su TikTok.

In conclusione, la disputa tra TikTok e Universal Music ha messo in luce la complessità delle questioni legate ai diritti d’autore e alla remunerazione nell’era digitale. L’accordo raggiunto è un segnale positivo sia per l’industria musicale che per i content creator, dimostrando che è possibile trovare soluzioni in grado di soddisfare gli interessi di tutte le parti coinvolte. Non sappiamo ancora se “vivranno tutti felici e contenti”, ma di certo c’è che i brani di Universal Music sono nuovamente disponibili su TikTok. Pronti per essere usati per dar vita ad altri milioni di video virali.

ragazza con camicia a quadri che ascolta la musica sul divano

TikTok e le case discografiche

TikTok ha avuto un impatto significativo sull’industria musicale, diventando un potente strumento di marketing e promozione per gli artisti. Tuttavia, oltre alla nota disputa con Universal Music Group, altre etichette e artisti hanno espresso frustrazione per la pressione esercitata dalla piattaforma per creare “momenti virali”. Ad esempio, artisti come Halsey, Charli XCX, FKA Twigs e Florence + The Machine hanno pubblicamente condiviso la loro delusione riguardo alle richieste delle etichette discografiche di generare contenuti virali su TikTok. Queste richieste spesso si traducono in una forte pressione sugli artisti.

Pressione che si traduce nella richiesta di adattare la loro musica e la loro creatività a ciò che è più probabile che diventi virale sulla piattaforma, piuttosto che concentrarsi sull’arte stessa, in senso più tradizionale. Inoltre, ci sono stati casi in cui le canzoni degli artisti non sono state rilasciate fino a quando non hanno guadagnato abbastanza attenzione proprio su TikTok. Trevor Daniel, ad esempio, ha affermato che la sua etichetta ha posticipato il rilascio della sua musica, fino a quando non ha ottenuto un successo virale sulla piattaforma. Questo approccio può limitare la libertà creativa degli artisti e mettere in discussione l’autenticità del successo di una canzone.

Quale musica si può usare su TikTok?

La disputa con Universal Music ha sollevato domande importanti circa i diritti d’autore e l’uso legale delle tracce sonore sui social media. Come già detto, un accordo è stato raggiunto, quindi gli utenti di TikTok potranno usare non solo i brani che erano “spariti” dalla piattaforma. Potranno usare migliaia di altre tracce di artisti famosi, visto che – oltre a Universal Music Group – TikTok ha accordi di licenza con altre grandi case discografiche, tra cui Sony Music e Warner Music Group. Questi accordi consentono agli utenti di TikTok di utilizzare la musica di queste etichette nelle loro creazioni video.

La scelta del brano avviene attraverso una vasta biblioteca musicale su licenza. La libreria – per l’appunto – è stata creata in partnership con i detentori dei diritti musicali per consentire l’uso di musica protetta da copyright. Per quei creator che invece desiderano utilizzare la piattaforma prettamente per scopi commerciali, TikTok ha invece introdotto i Suoni commerciali. Questi sono disponibili per marchi e aziende che utilizzano la piattaforma per fini promozionali. Gli utenti commerciali devono però verificare di avere i diritti necessari per utilizzare la musica in questo modo.

Ultimi articoli

Threads, arrivano i bonus economici per i creator: come averli?

Quantità dei post ed engagement elevato sono alcuni dei requisiti per ricevere i bonus per i creator attivi su Threads

Tutti i segreti del sup: l’intervista a Cristoforo Basso

Se volete iniziare a approcciarvi alla disciplina sportiva del SUP seguite Cristoforo Basso, aka @falcosup. È un istruttore che vi trasmetterà la sua passione.

Sarah Toscano, i social della nuova stella di Amici

Cantante e vincitrice di Amici 23, Sarah Toscano si sta facendo strada anche tra i social che la acclamano come la nuova stella della musica.

Come sincronizzare la musica nei reel?

La musica ha un ruolo importante all’interno di un reel Instagram. Ecco come sincronizzare il brano scelto con il video.

Gaia Garavaglia, la creator più esplosiva di TikTok

TikToker e speaker radiofonica, Gaia Garavaglia è una delle content creator più apprezzate e seguite sui social grazie alla sua allegria.