Discover

Matteo Bruno: videomaker per passione

Matteo Bruno è un videomaker diventato famoso negli ultimi anni per le sue attività sul web. È stato uno dei primi italiani ad aver avuto la felice intuizione di aprire un proprio canale su YouTube per sfruttarne le caratteristiche. Ha saputo interpretare come pochi altri le potenzialità dei social per fare attività imprenditoriale digitale per ottenere successo.

I primi passi con Freaks! The Series

Le sue qualità sono note al grande pubblico di internet come dimostra l’enorme seguito raccolto della serie web Freaks! The Series, della quale è stato tra gli autori nonché ideatore. Un personaggio estroverso, creativo e capace di catturare l’attenzione degli utenti come pochi altri, raccontando la quotidianità.

Matteo Bruno: biografia

Matteo Bruno è nato nel 1990 e sin da quando era un tenero bambino ha dimostrato una smisurata passione per la realizzazione di filmati amatoriali nonché un innato talento da regista. Tutto questo è stato soprattutto possibile grazie alla propria famiglia che, nel 1998, in occasione delle festività natalizie decise di fargli un regalo abbastanza insolito: una telecamera. Peraltro, all’epoca, era molto più ingombrante di quelle attuali e soprattutto meno semplice da utilizzare.

2006: l’apertura del canale YouTube

Il giovane Matteo si è appassionato talmente tanto che ha iniziato a realizzare piccoli filmati nell’ambito familiare il che gli ha consentito di maturare esperienza e di avere un primo approccio con tutto quello che gravita attorno al settore. Poco alla volta questa passione si è trasformata sempre di più grazie alle ulteriori competenze che nel frattempo sono maturate portandolo nel 2006 all’apertura del suo canale YouTube.

La nascita di Cane Secco

Da questo momento in poi ha cominciato a sperimentare proponendo video di diverso genere e riuscendo soprattutto ad interessare un pubblico via via sempre più vasto. Sulla piattaforma di condivisione di contenuti multimediali è noto con il nome di Cane Secco e i suoi video trattano di diversi argomenti seguendo un pò le tendenze del momento ed affrontando argomenti in controluce, dandone un’angolazione critica e comica ma che consente di riflettere.

Matteo Bruno aka Cane Secco. Fonte: profilo Instagram Ufficiale @cane_secco

Tutto nasce per gioco

In una sua recente intervista, ha raccontato come sia nato il progetto di fare video e di caricarli su YouTube. In particolare il tutto è partito durante gli anni in cui frequentava il liceo e come spesso accade è stato quasi per gioco. Matteo ha rimarcato come da sempre lui produceva dei piccoli filmati e video anche divertenti e che all’epoca non aveva proprio idea di come condividerli con gli amici e con altre persone.

La potenzialità di YouTube

Fu proprio in quel periodo di valutazione che scoprì per la prima volta la piattaforma di YouTube e né capì sin da subito le potenzialità incominciando a pubblicare video condividendoli tramite dei link. Questo progetto personale è iniziato un pò per provocazione un pò per sfida e lo ha accompagnato nel suo percorso di crescita tant’è che ancora oggi è focale nella sua attività di imprenditore digitale.

Cane Secco

Cane Secco è il nome del canale su YouTube di Matteo Bruno e soprattutto il nickname, se così possiamo dire, con cui è diventato una vera e propria star sul web. Il suo canale attualmente ha più di 380 mila iscritti e con i vari video ha ottenuto complessivamente oltre 55 milioni di visualizzazioni.

I numeri social di Cane Secco

Numeri importanti che dimostrano l’appeal che questo giovane italiano ancora oggi detiene grazie a un format consolidato e la capacità di stuzzicare gli utenti con sempre nuove trovate. Buoni sono anche i dati del seguito che ha su altri social e nello specifico su Facebook con più di 155 mila follower mentre su Instagram ha superato abbondantemente quota 120 mila. Anche se lui stesso non ama definirsi influencer lo è di fatto.

Il suo percorso

La sua scalata verso il successo non è stata ovviamente immediata, ma come spesso accade, c’è stato un periodo in cui le visualizzazioni non erano così straordinarie per poi svoltare grazie ad alcuni video che improvvisamente vengono notati e visualizzati dal grande pubblico.

La prima stagione di Freaks!

Tra le sue creature più apprezzate indubbiamente ha un posto privilegiato la serie italiana di fantascienza Freaks!. È stata sviluppata in due stagioni per complessivi 20 episodi la cui durata inizialmente oscillava tra i 12 e i 29 minuti nella prima stagione e poi successivamente tra i 20 e i 32 minuti nella seconda stagione.

Il primo storico episodio è stato pubblicato solo su YouTube da Cane Secco l’8 Aprile 2011. Il budget che avevano a disposizione soprattutto per la prima stagione era estremamente limitato tant’è che venivano presi come attori alcuni tecnici e altre persone senza retribuzione.

Matteo Bruno aka Cane Secco. Fonte: profilo Instagram Ufficiale @cane_secco

La seconda stagione

Visto il crescente successo sono arrivate le risorse necessarie per andare avanti con il progetto il che ha migliorato anche la qualità delle riprese e del risultato finale. Infatti, la seconda stagione è stata proposta su Deejay Tv con il primo episodio trasmesso il 16 ottobre del 2012.

Il cast di Freaks!

Hanno fatto parte del cast giovani talenti come Guglielmo Scilla, Ilaria Giachi, Claudia Genolini, Andrea Poggioli, Claudio Di Biagio, Giampaolo Speziale e tanti altri. Hanno poi recitato in alcuni episodi personaggi già noti nel mondo dello spettacolo come Antonella Rinaldi e Mauro Gravina, due apprezzati doppiatori, e gli attori professionisti Martina Pinto, Salvatore Lazzaro, Sara Lazzaro, Elena Cucci e Francesca Valtorta.

I numeri della web serie

I numeri della web series sono stati davvero importanti arrivando ad ottenere più di 8 milioni di visualizzazioni nei primi due mesi. Da sottolineare che questo è stato il primo esperimento di web series realizzato in Italia. Nel 2011 è stata anche premiata come migliore serie italiana nel corso della rassegna Telefilm Festival.

Matteo Bruno e la Slim Dogs

Come ha raccontato in una recente intervista, la Slim Dogs Production è un progetto messo in cantiere e nato quando Matteo Bruno aveva soltanto 24 anni. Lui era già un famoso youtuber attivo ormai da otto anni e capace di proporre sulla piattaforma video che avevano un buon successo e che soprattutto erano interessanti per il montaggio e per alcuni effetti scenografici che colpivano nel segno.

Com’è nato il progetto Slim Dogs

Tutto è nato da una passione smisurata per la videocamera e per le riprese condivisa con alcuni amici. Proprio con questi amici, Matteo Bruno ha deciso di iniziare la sua attività imprenditoriale su web e in particolare nel mondo digitale. La Slim Dog Production è uno studio di produzione specializzato nella realizzazione di contenuti digitali per qualsiasi esigenza partendo dalle attività pubblicitarie fino alla realizzazione di serie web e contenuti informativi.

I servizi della Slim Dogs

Da quel momento in poi c’è stata anche una netta discontinuità per quanto riguarda l’attività di videomaker con la proposta di video che non avevano soltanto Matteo Bruno come principale soggetto ma venivano indirizzati su varie tematiche. La Slim Dog Production offre diversi servizi dedicato ad ogni ambito.

Nello specifico, si occupa della realizzazione di spot per ottimizzare una campagna pubblicitaria da sfruttare al meglio in tutte le piattaforme messe a disposizione dallo sconfinato mondo del web. La società si occupa della fase di progettazione, della realizzazione e della distribuzione del prodotto finale attraverso i vari i canali.

Matteo Bruno aka Cane Secco. Fonte: profilo Instagram Ufficiale @cane_secco

I videoclip musicali

Inoltre, la Slim Dog è specializzata nella realizzazione di videoclip musicali per artisti già consolidati oppure per giovani talenti che vogliono far conoscere un brano musicale di impatto e le loro capacità. L’agenzia è anche attiva nel settore della produzione di fiction e cortometraggi e si sta affacciando nel mondo del cinema.

Infine, offre il servizio di post produzione per migliorare il montaggio del video e dell’audio inserendo tanti effetti e la realizzazione di video istituzionali in grafica 2D e animazioni 3D.

Cane Secco: video più belli

Sono tanti i video che sono stati realizzati nel corso degli anni da Matteo Bruno alias Cane Secco. YouTube per lui è stato un ottimo trampolino di lancio che gli ha permesso di farsi conoscere dal grande pubblico e di disporre di un bacino di utenti davvero considerevole al quale propinare costantemente nuovi contenuti con lo scopo di fare business e di intrattenere.

I video più visti di Cane Secco

Ci sono tanti video che hanno saputo cogliere nel segno, alcuni dei quali hanno superato abbondantemente quota 2 milioni di visualizzazioni come il contenuto multimediale Facebook – Tutti quelle che, pubblicato nel 2010 e che ancora oggi ‘produce’ visite settimanali di tutto rispetto.

Un video goliardico che riprende a proprio modo la rubrica Quelli che del famoso programma televisivo I migliori anni condotto da Carlo Conti. Una visione divertente, un pò eccessiva nelle modalità, ma che comunque permetteva già di avere la sensazione delle capacità e del talento di Cane Secco.

I video più divertenti di Cane Secco

Tra i più divertenti e capaci di raccogliere circa 900 mila visualizzazioni c’è il video Cosa non fare al primo appuntamento. Un racconto di tutte le situazioni da evitare al primo appuntamento con tanti episodi che consigliano atteggiamenti da non avere anche se in chiave comica. Gli ultimi video creati e caricati da Cane Secco sul proprio canale vanno in tutt’altra direzione.

L’intervista a Yotobi

Infatti, sta riscuotendo un successo straordinario il video in cui Matteo Bruno intervista una vera star di YouTube Italia, Karim Musa in arte Yotobi. Si tratta di una sorta di documentario in cui Matteo Bruno fa conoscere la vita e la carriera di questo famoso youtuber che, dopo aver avuto problemi scolastici con bocciature ai tempi del liceo, ha deciso di intraprendere un percorso che permettesse di coltivare una sua passione nel creare contenuti di intrattenimento con i più disparati argomenti trattati.

In soli 15 giorni dalla pubblicazione di questo nuovo video che lascia presagire nuovi orizzonti per Cane Secco, si sono superate le 340 mila visualizzazioni. Una bellissimo racconto che può fungere anche da tutorial per chi sta pensando di sfruttare le potenzialità del web e di questa piattaforma per avviare una nuova prospettiva di vita, magari nelle vesti di imprenditore digitale e di intrattenitore.

Matteo Bruno aka Cane Secco. Fonte: profilo Instagram Ufficiale @cane_secco

Matteo Bruno, vita privata

Poco si sa della sua vita privata perché, come tanti altri influencer e youtuber, condivide tantissimi contenuti ma pochissimi fanno effettivamente riferimento a quello che accade nella sfera sentimentale, nei rapporti con i propri familiari, con gli amici e via dicendo. Tra le amicizie più note c’è quella di Marcello Ascani con cui realizza ogni tanto dei video condivisi.

La privacy di Matteo Bruno

Nelle tante interviste che ha rilasciato e nelle quali ha raccontato il percorso che lo ha portato ad avere successo nel mondo del web, più volte ha sottolineato l’esigenza di tenere al di fuori dalla sua attività la sfera sentimentale e privata e di non considerarsi un influencer.

Non chiamatelo influencer

Il concetto che ha espresso è piuttosto semplice: il suo principale obiettivo non è quello di influenzare gli atteggiamenti delle persone magari portandoli a scegliere determinati prodotti e servizi ma soltanto dare spunti di discussione di riflessione per gli utenti. In funzione di questa considerazione ha dichiarato di sentirsi maggiormente un creator piuttosto che un’influencer.

La fine del VLog

Matteo Bruno ha deciso di deliziare i tanti utenti che seguono il suo canale YouTube con un nuovo video dal titolo La fine del VLog. Lascerebbe pensare ad un cambio di rotta, una riflessione sui contenuti audio e video, sulla loro capacità di fare business e invece l’argomento è di tutt’altro genere.

Il progetto Short Movie Live

In particolare lo youtuber racconta una settimana dedicata ad un nuovo incredibile progetto di cuii suoi fan avevano già sentito menzionare ossia lo Short Movie Live. Un progetto che ha come obiettivo finale quello di creare un cortometraggio con tecniche classiche da cinema.

La mattina del 13 dicembre, Matteo Bruno insieme agli altri componenti della Slim Dog Production si reca in auto presso una location periferica, si direbbe un vecchio capannone industriale. È qui che viene creato il set cinematografico con tantissimi tecnici presenti e alcuni attori che dovranno dare vita ad una sorta di cortometraggio live.

La nuova sfida di Matteo Bruno

Per Matteo Bruno dunque una nuova sfida che molti utenti si augurano possa avere un esito del tutto simile a quello della web serie Freaks. Il racconto inizia con Matteo che si trova in auto con Gianluca Palma. Qui si scopre che il progetto – che inizialmente doveva essere soltanto la realizzazione di un documentario – è stato implementato.

In particolare, proprio la mattina del 13 dicembre il buon Matteo scopre dal suo compagno di viaggio che dovrà fare anche l’operatore. Non si tratta però di una brutta notizia. Questo gli permette di fare quello che dà sempre lo appassiona ossia girare video con la propria telecamera.

Matteo porta avanti entrambe le mansioni e alla fine della lunghissima giornata è completamente stravolto. Ha raccontato come si preparano gli attori, gli effetti scenici e soprattutto ha fatto anche le riprese! Questa è soltanto una delle fasi del progetto Short Movie Live. Oltre al set, infatti, è necessario anche la scrittura del soggetto e il grande lavoro del montaggio.

La giornara tipo di Cane Secco

La giornata seguente Cane Secco si alza visibilmente stanco ringraziando i propri compagni di avventura per aver aderito alla sua richiesta. Ne approfitta poi per mostrare ai suoi follower la casa e le migliorie che sta apportando al terrazzo con l’orto provvisto di ruote (mobile) e la serra. Lui ci tiene a sottolineare che questo è un modo per impiegare il suo tempo libero.

La fine del progetto dei Vlog settimanali

Il video ha una durata di ben 15 minuti. In questo video Cane Secco anticipa il vero motivo del titolo, ossia la fine del progetto VLog settimanali. Negli ultimi 5 anni ha tenuto incollati davanti al suo canale tanti follower con video che raccontavano la sua settimana. Questi contenuti permettevano di conoscere quello che veniva fatto nella sua società.

Il cambio di rotta

Questo cambiamento di rotta, dunque, è arrivato e riguarderà la tipologia di video che verranno inseriti sul canale. Il famoso youtuber parla della volontà di reinventarsi e di provare un progetto che sarà meno quantitativo ma più qualitativo. In particolare per tutto l’anno 2022 saranno pubblicati solo 16 nuovi video che evidentemente saranno sulla falsa traccia del documentario – intervista fatto a Yotobi.

Matteo Bruno aka Cane Secco. Fonte: profilo Instagram Ufficiale @cane_secco

Il cambio di strategia di marketing

Probabilmente il motivo che ha spinto il giovane imprenditore nel cambiare la strategia di marketing è da attribuirsi a una volontà rivedere un’attività ormai consolidata. Naturalmente 5 anni di video settimanali sono tanti e il rischio di riproporre le stesse cose è alto.

Nei minuti conclusivi del video c’è stata una sorta di chiusura del cerchio iniziata in quel settembre del 2016 quando non c’erano ancora certezze.

Una serata come tante a Roma

Ha voluto raccontare una serata trascorsa con un amico tra le strade di Roma nel periodo natalizio. Nel video ha ripreso l’ambiente e l’atmosfera che si respira nella zona di Piazza Navona che tradizionalmente è l’apice i festeggiamenti.

La festa del Natale è stata riproposta all’interno della sede. I ragazzi hanno acquistato, per l’occasione, un piccolissimo albero da sistemare in maniera particolare, appeso al soffitto e rovesciato. Sull’orizzonte di questo canale ci sono nuovi scenari che riguardano sia il progetto dello Short Movie Live e sia quello di 16 video complessivi.

La chiusura del video

La chiusura del video è anche molto romantica perché Matteo Bruno ripropone anche uno stralcio del vecchio contenuto risalente al settembre 2016. Qui ricorda come all’inizio del progetto dei vlog settimanali ci fosse la ferma volontà di cimentarsi in qualcosa che all’epoca non conosceva.

Alla fine di questi cinque anni costellati da successi e una crescita esponenziale, Matteo Bruno ammette che non c’è più quella leggerezza che aveva animato i primi mesi di attività. Questo perché, sostanzialmente, non c’è più tempo a disposizione visti i tanti impegni. Allo stesso modo, però, c’è entusiasmo per andare avanti e cimentarsi con un nuovo contesto.

Le novità del 2022

Tante novità bollono in pentola in questo 2022 per Matteo Bruno e per tutta la sua Slim Dog. Infatti, nel suo video “Come superare la paura“, racconta di come l’azienda sia cresciuta negli ultimi anni in termini di redditività e superficie. La sede dove attualmente lavorano non riesce più a contenere la mole di lavoro e i tanti strumenti da utilizzare.

La paura per i nuovi progetti

Insomma, la Slim Dog sta per trasferirsi e Cane Secco è pervaso dal classico sentimento di paura. Una paura che si ha quando si sta per abbandonare un qualcosa di sicuro per intraprendere un percorso nuovo. Tra l’altro, viste le dimensione dell’azienda, lo youtuber ha deciso di farsi aiutare da tutto lo staff.

Ogni membro ha lasciato uno o più post-it per evidenziare qualcosa che va modificato per migliorare la produttività. Da questo esperimento molto interessante è emerso che sono 2 le parole di fondo del cambiamento: spazio e ordine. Dunque non solo ci sono cambiamenti nelle tipologie di video presenti sul canale di Cane Secco ma anche un cambio di sede dell’azienda.

I dubbi di Matteo Bruno

Il dubbio che attanaglia Matteo è se abbia ponderato tutto adeguatamente. Spera, infatti, di non essere in procinto di fare il classico salto più lungo della gamba.

I nuovi contenuti in arrivo

Il nuovo format, la fine dei vlog settimanali, il progetto dello Short Movie Live e la nuova sede possono spaventare. Ma, come si può apprezzare dai commenti dei suoi follower, non sarà lasciato solo e probabilmente si assisterà a un nuovo successo.

Leggi anche > > Chi sono i dieci YouTuber italiani più seguiti

Foto copertina fonte: account IG ufficiale @cane_secco

Ultimi articoli

Noemi Sanremo 2022: canzone, duetto e curiosità

Noemi, cantautrice italiana parteciperà al festival di Sanremo 2022. Scopriamo di più!

Nuova canzone per Blanco

Il vincitore di Sanremo ha un futuro come fashion influencer.

Le migliori app per ascoltare i podcast

Che abbiate dispositivi Android o Apple, sono diverse quelle che possono essere considerate le migliori app per ascoltare i podcast.

A Chiara Ferragni non conviene fare tv

I social garantiscono agli influencer guadagni maggiori!

Social vs reality: ma sono davvero così diversi? L’intervista a Sara Muzi

Influencer con partecipazioni importanti ai reality: Sara Muzi è partita dai social fino ad arrivare alla televisione. E adesso è impegnata in un noto programma.