Discover

#imparacontiktok: come sentirsi meno in colpa per l’uso smodato del social

Sentirsi meno in colpa per l’uso smodato dei social e imparare qualcosa di nuovo: è l’obiettivo di #ImparaConTikTok, l’hashtag che sta spopolando sui social e che ha conquistato tantissimi creators. TikTok è senza ombra di dubbio l’app del momento e il social più scaricato in questi ultimi anni. Consente infatti ai suoi utenti – divenuti ormai milioni – di realizzare brevissimi video di vari tipi e incentrati su molti argomenti differenti.

Balletti, coreografie, imitazioni e clip divertenti, ma anche scene di film o di serie tv reinterpretate: sul social c’è davvero un po’ di tutto. E su TikTok ci sono anche moltissimi vip, ecco chi sono i più seguiti.

Allo scopo di fornire un servizio e tenere la piattaforma sempre super aggiornata, innovativa e dinamica, TikTok introduce novità e funzioni regolarmente, coinvolgendo gli utenti.

Fra le novità più interessanti c’è proprio #ImparaConTikTok.

Cos’è l’#ImparaConTikTok

L’hashtag #ImparaConTikTok è stato presentato dai creatori di TikTok che hanno spiegato: “Ora è arrivato il momento di condividere la tua conoscenza con il mondo! Utilizza l’#imparacontiktok per tutti i tuoi contenuti di cucina, fitness, scienza, cultura, motivation e lifehack! Potrai essere ripostato sui social ufficiali di TikTok!”.

Impara con TikTok

Lo scopo della piattaforma dunque è quello di essere un’applicazione che si riveli anche utile e formativa in vari ambiti, proprio grazie agli utenti. I creator infatti possono condividere dei contenuti formativi mettendo le loro conoscenze, tecniche e capacità a disposizione degli altri. Possono svelare trucchi e consigli, spiegando cosa sanno riguardo molti argomenti.

Quando usare l’#ImparaConTikTok

#ImparaConTikTok si può usare nei video che raccontano e insegnano qualcosa. Ad esempio quelli con ricette, informazioni sui viaggi, consigli di moda, lezioni brevissime su un’altra lingua, spiegazioni informatiche o workout.

Insomma: tutto ciò che può risultare utile per gli altri e che si aggiunge a una vasta enciclopedia virtuale. Per scoprire tutti i contenuti basta cliccare su “Scopri” e in seguito cercare l’hashtag #imparaconTikTok.

#imparaconTikTok, i profili da seguire

Quali profili seguire per #imparaconTikTok? Senza dubbio vanno scelti seguendo le proprie passioni. Per gli amanti della moda si possono prendere spunti utili da @glojoined, mentre per la cucina da tante celebrità dei fornelli che usano l’hashtag #imparaconTikTok, come Bruno Barbieri o Damiano Carrara.

Da seguire pure @rafael.nistor e @dilettasecco, senza dimenticare Aurora Cavallo, conosciuta come @cooker.girl: condivide la passione per la cucina con brevi pillole da 60 secondi.

Marco Martinelli, @marcoilgiallino, è invece uno scienziato e cantante che rende la scienza e la chimica più semplici e alla portata di tutti. La Galleria degli Uffizi si mette al servizio degli amanti dell’arte e propone video interessanti. Infine i segreti dell’inglese si svelano con Norma (@normasteaching).

Cos’è la dipendenza da social

La dipendenza dai social e il loro uso smodato è da sempre al centro del dibattito. Secondo una ricerca della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli – Università Cattolica del Sacro Cuore si tratta di un problema serio che non va sottovalutato e che nasconde ancora molti pregiudizi.

“Contrastare o addirittura negare l’uso dei social negli adolescenti e preadolescenti è inutile, se non addirittura controproducente – ha spiegato lo psichiatra David Martinelli –. Partendo dal concetto che per valutare un fenomeno bisogna conoscerlo e non demonizzarlo, occorre prepararsi seriamente e informarsi in maniera approfondita sull’uso di internet”.

Per gli esperti TikTok stimola la creatività, il dinamismo e la velocità degli utenti, ma deve essere gestito nel modo giusto grazie a regole chiare e precise. L’applicazione prevede la creazione di video di brevissima durata (dai 15 ai 60 secondi) con musica, filtri ed effetti sonori. Il risultato sono balletti, parodie musicali in playback e mini sketch comici.

“Osservate i vostri figli o partecipate attivamente a realizzare un video di 60 secondi su TikTok con una base musicale, – consiglia l’esperto ai genitori – capite cosa attrae del social i vostri figli e imparate a conoscere i loro gusti e le loro attitudini. Uno dei metodi per evitare che i ragazzi diventino dipendenti da internet è eludere la solitudine e il senso di isolamento e accorciare le distanze tra la figura genitoriale e i figli, facendo un passo verso il loro mondo”.

Il successo di Khaby Lame su TikTok

21 anni, nato in Senegal, ma cresciuto a Chivasso, nella provincia di Torino, Khaby Lame è il tiktoker più amato e seguito d’Italia. La sua storia è molto interessante: dopo essere stato licenziato per via della pandemia ha deciso di dedicarsi a ciò che ama: fare ridere. Fra i social ha scelto TikTok ed è riuscito a raggiungere milioni di seguaci in pochissimo tempo.

I tiktok di Khaby Lame sono basati sullo Stitch, la funzione che consente di mostrare la propria reazione di fronte ai video di un altro utente. La voce non c’è, ma viene lasciato spazio alla mimica. Proprio per questo il suo profilo è diventato appetibile per tutto il mondo, raggiungendo chiunque.

Merito dell’ingegno e della passione di Lame per la commedia: “È una passione che coltivo sin da bambino – ha confessato -: mi è sempre piaciuto far ridere le persone e utilizzare la mia ironia per intrattenerle. Tra i comici che sono per me fonte di ispirazione sulla scena italiana c’è sicuramente Checco Zalone, mentre all’estero ho come punti di riferimento gli attori americani Will Smith e Eddie Murphy, due personaggi che ormai sono entrati a pieno titolo nella cultura popolare e che mi hanno sempre dato la forza di credere in me stesso. La loro comicità è unica perché arriva dritta e chiara allo spettatore, hanno un’ironia capace di far ridere ma anche di far riflettere”.

E in pochissimo tempo questo creator di TikTok ha raccolto milioni di follower, diventando famoso in tutto il mondo e ottenendo uno straordinario successo. “Se devo essere sincero, ancora non me lo so spiegare – ha svelato -. Chiaramente è qualcosa che mi riempie di felicità, non posso che essere contento e mi fa credere sempre di più al fatto che non bisogna mai mollare. La costanza e l’impegno in quello che fai giocano la loro parte, ma è altrettanto importante non smettere mai di credere nei propri sogni. Solo così riusciamo a raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo per soddisfare le nostre esigenze e sentirci realizzati”.

Ultimi articoli

Influencer marketing: tre domande a Domenico Susca

In occasione dell’evento INFLUENCER MARKETING 22 organizzato da UPA, abbiamo intervistato i principali protagonisti della giornata su temi dedicati all’Influencer Marketing.

Influencer marketing: l’intervista a Marco Bianchi

In occasione dell’evento INFLUENCER MARKETING 22 organizzato da UPA, abbiamo intervistato i principali protagonisti della giornata su temi dedicati all’Influencer Marketing.

I gamer italiani su YouTube: per chi non può resistere al fascino nerd

YouTube è una delle piattaforme social più utilizzate, anche dai gamer italiani. Ecco chi sono i dieci più seguiti.

Blue Phelix: il cantante dopo XFactor

Blue Phelix, dai primi passi nel mondo della musica fino a X Factor. Tutto quello che c'è da sapere sul cantante e musicista.

Ultimo è il big di Sanremo 2023 più seguito sui social

Nella top5 anche Elodie, gli Articolo31, Marco Mengoni e Madame.