Discover

Green influencer da più di 2 milioni di follower: l’intervista a Sebastian Colnaghi

Sebastian Colnaghi è un ragazzo di 21 anni nato a Milano ma cresciuto a Siracusa. Nutre da sempre un forte amore per la natura e utilizza i social non solo per testimoniare questa passione ma per sensibilizzare gli utenti sul fronte ambientale. Si spende cioè per cercare di cambiare in meglio il nostro pianeta.

Green influencer giovane che vanta già una community di più di 2 milioni su Instagram, abbiamo intervistato Sebastian Colnaghi ed ecco quello che ci ha raccontato.

Sebastian come e quando sei diventato un creator professionista?

Fin da piccolo ho avuto la fortuna di abitare in una villetta a pochi passi dal mare, ho avuto modo di conoscere da vicino il mondo degli animali e soprattutto la natura che mi circondava. Gli esseri viventi che abitavano nel mio giardino, le acque limpide che si intravedevano dal terrazzo di casa, gli alberi e la natura rigogliosa che mi circondava. All’età di 15 anni ho deciso di catturare le meraviglie del mondo e condividerle sui miei social sensibilizzando quelle poche persone che allora mi seguivano sulla bellezza della natura e soprattutto sulla tutela del pianeta Terra.

Ho iniziato con Instagram e YouTube immortalandomi in diverse situazioni in giro per l’Italia. In particolare esplorando grotte, fiumi, parchi nazionali e soprattutto intensificando la mia conoscenza sul mondo animale, facendo conoscere sempre di più alla mia community animali bizzarri e luoghi incontaminati da visitare, attirando sempre di più l’attenzione di centinaia di migliaia di persone interessate ai miei contenuti.

Da dove trai l’ispirazione per i tuoi contenuti?

Una delle mie ispirazioni principali è sicuramente quella di cercare di salvaguardare il più possibile il nostro pianeta che, come sappiamo, oggi è sempre più degradato tra cambiamenti climatici e inquinamento del mare. Tutto quello che pubblico sui miei social è incentrato a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla bellezza del nostro pianeta e purtroppo anche sui suoi problemi, invitando la gente a fare dei gesti positivi per cercare nel proprio piccolo di fare la differenza e di lasciare alle future generazioni un mondo più pulito e più sano.

Sebastian Colnaghi in una delle sue passeggiate in Sicilia

C’è un contenuto o un progetto che ti rappresenta maggiormente?

Tra i progetti che ormai porto avanti da qualche anno vi sono le giornate ecologiche che organizzo nella mia città, a Siracusa, in Sicilia. Si tratta di eventi che lancio sui social con cui cerco di spronare più persone possibili a venire con me a ripulire le nostre spiagge inondate dai rifiuti, soprattutto la plastica che distrugge giorno dopo giorno l’ecosistema marino.

Instagram e TikTok, sei presente su entrambi i canali e, per ora, la tua community è più grande su Instagram. Che differenze ci sono nel tuo stile comunicativo su queste due piattaforme? 

Posso dire sicuramente che su Instagram la maggior parte delle persone che mi segue ha molto a cuore il tema ambientale, ha tanta voglia di scoprire nuovi luoghi da visitare ed è anche amante degli animali.
Sono presente su TikTok da qualche mese. Mi sono iscritto solo per gioco. Mi spiego meglio.  Durante le riprese di un cortometraggio sulla Sicilia orientale, entrando dentro un bunker della Seconda guerra mondiale, sono inciampato cadendo all’interno di un deposito di munizioni. Ho deciso di pubblicare la clip della mia caduta su TikTok riuscendo ad ottenere un totale di 4 milioni di visualizzazioni in pochissimi giorni. Da questo episodio mi sono reso conto della potenza di questo social network e penso in futuro di utilizzarlo come ulteriore strumento di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali.

Sebastian Colnaghi in uno scatto in Sicilia

Hai organizzato giornate ecologiche in Sicilia per sensibilizzare la collettività sulle tematiche ambientali, hai altri progetti green in cantiere che ci vuoi raccontare?

Uno dei progetti che ho in cantiere è quello di scrivere un libro sulla storia della mia vita con dei messaggi chiari e inequivocabili per migliorare il nostro pianeta. Di certo intendo continuare la battaglia contro la plastica nel mare spronando sempre più i giovani a seguirmi sul campo per ripulire le nostre spiagge affinché tutta la plastica raccolta non torni più in mare.

Ultimi articoli

Nel 2023 l’influencer sei tu

Su TikTok il contenuto è più forte del creator.

Le 10 ricette più virali su TikTok

Sempre più spesso le ricette sono protagoniste sui social. Alcune di queste sono diventate virali su TikTok.

La replica di Chiara Ferragni a Leggo che aveva definito Fedez babysitter dei figli Leone e Vittoria

Una replica decisa per denunciare un certo tipo di giornalismo maschilista e tossico. Ecco le parole di Chiara Ferragni.

Chiara Ferragni mostra su Instagram lo sfogo cutaneo

Prima di lei Aurora Ramazzotti e Matilde De Angelis avevano mostrato le imperfezioni della pelle sui social.

I dati dei passeggeri indiani valgono 125 milioni di dollari

Annullato in India il piano di monetizzare i dati dei passeggeri del treno.