Discover

Il 20% degli insulti social su Euro2022 è sessista

La tredicesima edizione del campionato europeo di calcio femminile, in corso in Inghilterra, è prossima alla sua conclusione. Quel che sappiamo è che alla finale che si giocherà domenica 31 luglio a Londra non ci sarà la nazionale di calcio italiano, uscita dal torneo dopo la partita con il Belgio.

I paesi con il maggior numero di haters sui social

Il nostro paese è riuscito, comunque, a farsi notare. Secondo l’UEFA (l’Unione Europea delle Federazioni Calcistiche Europee) l’Italia, insieme a Inghilterra, Francia e Spagna è uno dei paesi dove si sono registrati il maggior numero di post offensivi sul torneo di calcio femminile.

La maggior parte dei post segnalati era indirizzata alla competizione (39%), mentre il 19% prendeva di mira singoli giocatrici, il 20% era rivolto agli account della squadra e il 17% dei post offensivi si concentrava sugli allenatori.

Insulti con matrice sessista

Il rapporto ha anche mostrato che il 70% dei post segnalati includeva abusi generalizzati. Di questi insulti 1 su 5 aveva una matrice sessista

Le piattaforme social hanno rimosso circa la metà dei 290 casi segnalati dall’UEFA.

Ultimi articoli

Matteo Romano Sanremo 2022: canzone, duetto e curiosità

Una delle giovani promesse che salirà sul palco dell'Ariston. Ha soli diciannove anni ma promette benissimo. Tutto quello che dovete sapere su Matteo Romano.

Su Tinder si cerca anche il lavoro

L’app di dating aiuta l’utente anche a cercare un’occupazione

Presente e futuro dell’influencer marketing. L’intervista a Alberto Vivaldelli, responsabile digital di UPA

Il 18 ottobre al teatro Franco Parenti di Milano si è tenuto l'evento "Influencer Marketing" organizzato da UPA. Per l'occasione abbiamo intervistato Vivaldelli, responsabile digital.

Giorgia Malerba: la cantante dopo Amici

Tutto quello che c'è da sapere su Giorgia Malerba. Dalla sua partecipazione a Amici fino ai video su TikTok, scopriamo tutto sulla cantante.

Lavazza scommette su Luis Sal

L’influencer e amico di Fedez è stato scelto per l’attività pensata da We Are Social.