Discover

La sirenetta influencer, i brand e i trend setter

A un anno, quasi, dall’inizio della promozione è arrivato, finalmente, il film della Sirenetta nei cinema di tutto il mondo.

Il lungometraggio è il primo live action, così si chiamano i film che prevedono attori al posto dei cartoni, dedicato al celebre titolo della Disney.

Abbiamo scelto di occuparcene su Influenxer perché il progetto rappresenta, di fatto, una virtuosa occasione di Influencer marketing

Il lancio del film in Italia e i brand coinvolti

Sul lancio del film de La Sirenetta, in Italia, ci hanno investito anche delle aziende. Il brand di gioielli Pandora ha realizzato, per l’occasione, una collezione che prevede anche degli orecchini a forma di conchiglia e un pendente con l’incisione “La mia voce è un tesoro”.

La special edition – sottolineano i direttori creativi Filippo Ficarelli e Francesco Terzo – esplora anche il rapporto tra Ariel i personaggi non umani della storia. 

La tematica LGBTQ+

La Sirenetta 2023 è una delle rappresentazioni migliori del concetto “queer” che nelle ultime settimane è usato spesso da personaggi pubblici italiani per definire le proprie realtà familiari. Dopo Michela Murgia anche Victoria Cabello ha definito queer la sua famiglia di fatto.

Disney, per il film, ha voluto sottolineare il suo legame con le tematiche e la comunità GLBTQ+ attraverso il personaggio di Ursula, interpretato da Melissa McCarty.

La strega cattiva è stata disegnata, prima, e interpretata, poi rifacendoci a Divine, storica e leggendaria drag queen che fu musa di Andy Warhol, l’artista che anticipò di decenni la selfie culture.

Per questo motivo alle varie première del film organizzate nel mondo hanno partecipato diverse drag queen.

Su tutte segnaliamo il look di Vanessa Van Cartier, la drag queen più famosa d’Europa che nelle prossime settimane dovremmo vedere nella giuria di Non Sono Una Signora, il drag show di Rai2 realizzato con la direzione artistica di Nick Cerioni.

Alla convivenza, non sempre semplice e realizzabile tra le aziende e un contenuto editoriale, va poi aggiunto un aspetto più tecnico.

LOS ANGELES – DEC 5: Melissa McCarty at the El Rey Theater on December 5, 2018 in Los Angeles, CA (Los Angeles – 2019-12-05, Hutchins Photo / ipa-agency.net)

La scelta di trend setter

Il progetto Sirenetta è stato pensato per essere virale e per non parlare solo ai fan del cartone. Per raggiungere tale obiettivo ha puntato sul coinvolgimento di attori e celebrities che sono contemporanee.

Oltre all’ingaggio di Halle Bailey, protagonista del film (che si discosta dall’immagine del cartone realizzato in un periodo storico in cui non era abitudine uscire dallo stereotipo caucasico), il film, a livello locale, ha ingaggiato cantanti che sono dei veri e propri trend setter.

Sebastian, in Italia, è interpretato da Mahmood che di recente abbiamo visto come super ospite all’Eurovision Song Contest di Liverpool.

E poi c’è la storia che usa l’empatia, punteggiatura fondamentale quando si pensano progetti per una community.

Ultimi articoli

Moto travellers: i profili che viaggiano su due ruote

Siete amanti delle due ruote? Vorreste sapere qualcosa di più sulle moto e tutto ciò che circonda il mondo dei motori? Ecco una guida...

Threads, ecco l’aggiornamento che tutti stavano aspettando: c’entrano le foto

Finalmente è possibile inserire una o più foto all’interno dei post da pubblicare sull’app Threads. Ecco come fare.

Spazio Grigio-Irina Potinga, life coach minimalista

Life coach e conosciuta sul Web come Spazio Grigio, Irina Potinga si occupa di minimalismo, suo stile di vita.

Scoprire il mondo insieme a Travel life: l’intervista ai creator Stefania e Fabio

Stefania e Fabio sono i travel creator che attraverso i loro account social scoprono il mondo e regalano consigli, itinerari e ispirazioni di viaggi. Li abbiamo intervistati e questo è quello che ci hanno raccontato.

Hai un podcast? Questa nuova funzionalità di YouTube può aiutarti

Raggiungere un pubblico più ampio e offrire una fruizione dei contenuti più comoda e ordinata. Ecco i feed RSS YouTube per i podcaster.