Discover

Legal Hub per creator: di cosa si tratta e cosa prevede

Negli ultimi anni, l’ambiente digitale ha assistito a una crescita esplosiva di creator, profili che generano contenuti su piattaforme online e, spesso, ricavano un guadagno diretto o indiretto dai loro contenuti. Nella giungla dei social network, con regole poco chiare e che soprattutto cambiano di continuo, si è arrivati al momento nel quale è fondamentale mettere un po’ di punti fermi, soprattutto nell’ambito delle normative che regolano i produttori di contenuti online e la conseguente tutela dei consumatori

Proprio per questo motivo l’Unione Europea ha deciso di intervenire introducendo il cosiddetto Legal hub per creator, uno strumento di supporto che ha lo scopo di raggruppare tutte le normative in vigore sul tema e le best practices per i creator che è necessario rispettare per una comunicazione trasparente sulle diverse piattaforme social.

Bandiera dell'unione Europea

Il Legal Hub per Creator – come detto – è un’iniziativa dell’Unione Europea che vuole fornire un quadro normativo chiaro e trasparente per i creator attivi su piattaforme digitali. Si tratta di un insieme di norme e regolamenti progettati per proteggere i diritti dei creator e definire le responsabilità delle piattaforme che ospitano i loro contenuti. L’obiettivo è creare un ambiente più equo, sicuro e trasparente per chi fa contenuti online, incoraggiando al contempo l’innovazione e la creatività.

È importante sottolineare come per la UE, i creator sono a tutti gli effetti dei commercianti perché spesso pubblicizzano o vendono prodotti su base regolare e quindi devono innanzitutto rispettare le regole generali sul commercio

Il Legal Hub per creator ha innanzitutto lo scopo di proteggere la proprietà intellettuale di chi posta contenuti sul social network. Proprio per questo motivo stabilisce chiaramente i diritti di proprietà intellettuale dei creator in relazione ai loro contenuti digitali, includendo la protezione del copyright e di altri diritti connessi e assicurando che i creatori mantengano il controllo sulle “opere” frutto del loro lavoro. 

Uno degli obiettivi più importanti del Legal Hub per creator introdotto dalla UE è la assoluta trasparenza che deve esserci nei pagamenti e nelle royalty per i creatori di contenuti digitali. Le piattaforme sono tenute a comunicare in modo chiaro e tempestivo le informazioni finanziarie, assicurando che i creator ricevano un compenso equo per il loro lavoro.

Il Legal Hub stabilisce anche regole chiare per i diritti di utilizzo dei contenuti da parte dei social network, specificando nei dettagli i limiti e le condizioni e definendo con precisione le procedure e i criteri per la rimozione di contenuti. Lo scopo, in questo caso, è garantire un processo trasparente per eventuali dispute. 

Un altro punto importante del Legal Hub è quello che riguarda l’approdo di contratti standardizzati per i creatori di contenuti digitali al fine di evitare ambiguità e disparità negli accordi tra creator e piattaforme. Si tratta di contratti “giusti” che offrono una base oggettiva dalla quale iniziare la singola negoziazione, riducendo allo stesso tempo il rischio di sfruttamento da parte delle piattaforme.

il Legal Hub stabilisce anche delle procedure rapide e (si spera) efficaci per risolvere eventuali controversie createsi tra le piattaforme social e gli influencer, garantendo a quest’ultimi un mezzo di facile accesso per tutelare i propri diritti. Il provvedimento della UE incoraggia inoltre le piattaforme a offrire formazione e risorse sulla proprietà intellettuale ai creator al fine di aumentare la consapevolezza degli influencer sui loro diritti e (anche) sulle loro responsabilità.

Ultimi articoli

Video NPC, cos’è il fenomeno che sta spopolando su TikTok?

Parole ripetute all’infinito e movenze robotiche: dal mondo dei videogames arrivano anche su TikTok gli NPC.

Il fenomeno delle influencer bambine (e delle mamme che le gestiscono)

Le instamamme e le preoccupanti foto delle minori stanno creando un caso nuovo su cui riflettere

Perla Vatiero: social, età, fidanzati della gieffina

Scopri chi è Perla Vatiero: dalla vita privata ai suoi social

Call of Duty – L’eredità di Capitano Price nel mondo della moda

La collaborazione con la costumista di “The Bear” Courtney Wheeler evidenzia l’influenza di Call of Duty nel mondo della moda, con gli iconici personaggi della serie che stanno stimolando la domanda di capi di ispirazione militare.

Camilla Da Rocha, un po’ posh e un po’ Cardi B

Non sapete nulla di regole di bon ton e volete scoprire cosa ci cela nel mondo del galateo? Seguite la creator @laposhhhhhh.