Discover

Su Tinder si cerca anche il lavoro

L’app di incontri Tinder, in collaborazione con il governo francese, ha lanciato una nuova campagna per i suoi utenti di età compresa tra i 18 e i 25 anni, per facilitare la ricerca di un lavoro estivo ai giovani.

Il progetto speciale dell’azienda è in programma per i mesi estivi, dal 9 giugno al 31 luglio compreso.

70.000 posti disponibili su Tinder

L’accesso alle offerte di lavoro avverrà tramite la comparsa di un inserto pubblicitario sullo schermo dell’utente, che sarà poi indirizzato alla piattaforma dedicata alla ricerca di lavoro, 1jeune1solution (un giovane, una soluzione).

Tra i 70.000 posti di lavoro disponibili, sono aperte le candidature anche per camerieri, macellai e assistenti di cucina.

“Fornendo l’accesso a questa piattaforma, speriamo di aiutare i nostri membri a reperire le informazioni e il supporto di cui hanno bisogno per candidarsi al lavoro estivo dei loro sogni”, ha commentato Benjamin Puygrenier, portavoce di Tinder France.

Non è detto che sul posto di lavoro non si trovi poi l’anima gemella unendo così l’utile al dilettevole

Ultimi articoli

Il successo di Mattia Stanga è un lavoro di squadra: l’intervista a One Shot Agency

Influenxer ha raggiunto, Benedetta Balestri, MD e Co-Founder di One Shot Agency.

Alice Cerea, da creator a imprenditrice

Influencer e content creator che spazia dal fashion al travel, Alice Cerea è una imprenditrice digitale che fa la differenza.

Momo Bayed e la sua vita con Raissa

Tutto quello che c'è da sapere su Momo Bayed e sulla sua vita di coppia con Raissa. Momo e Raissa sono una delle coppie più amate del web.

Elisa Maino: la regina di Tik Tok

Elisa Maino è un'influencer molto attiva su TikTok. Ecco tutte le curiosità sulla sua vita: l'infanzia, i libri, l'anoressia e il successo.

Le spie britanniche utilizzano Grindr, celebre app di dating gay, per rintracciare i soldati della Russia che combattono in Ucraina

I servizi di intelligence britannici hanno saputo dell’invasione russa in Ucraina monitorando l’utilizzo da parte dei soldati russi di alcuni social e app di incontri.