Discover

Shitstorm: 10+1 casi in cui gli influencer sono finiti sotto attacco

Esporsi ed essere esposti a milioni di persone che ti giudicano anche per come ti allacci le scarpe, non è sempre un vantaggio. Ma, soprattutto, gestire i polveroni che scaturiscono da piccole azioni fatte anche sovrappensiero è uno dei tanti lavori di influencer e creator oggi. Fra le varie “shitstorm” che si sono susseguite, ve ne abbiamo selezionate alcune delle più critiche.

Ecco a voi 10 casi in cui gli influencer sono finiti sotto attacco.

Chiara Ferragni in vacanza in Sicilia

Lo scorso lunedì sera, l’influencer con 29,4 milioni di follower, Chiara Ferragni, pubblica su Instagram una foto di sé in costume durante la sua vacanza alle Isole Eolie, solo una frase a descrizione: “Good Monday”.

È bastato così poco per scatenare i follower, che non l’hanno presa per nulla bene. In quelle ore, l’isola, infatti, bruciava da est ad ovest, con centinaia di incendi segnalati nella sola giornata di martedì. A Palermo tre persone sono rimaste vittime dei roghi, mentre anche l’aeroporto cittadino è stato chiuso per alcune ore. Chiara è stata presa di mira sui social per la sua presunta insensibilità davanti a questa situazione complicata, tanto che poche ore dopo si è sentita in dovere di dichiarare di essere a disposizione delle istituzioni per dare il suo contributo.

Chiara Ferragni on Instagram (nn – 2023-05-24, ddp socialmediaservice / ipa-agency.net)

L’ex di Julia Elle, Paolo Paone, dichiara di non essere il padre di uno dei loro figli 

Julia Elle, scrittrice, attrice e influencer, negli anni ha acquisito un certo seguito. Il suo profilo Disperatamentemamma infatti conta 650mila follower. Oggi Julia sta facendo parlare di sé anche per il dibattito social con il suo ex compagno Paolo Paone.

Fino all’arrivo di un colpo di scena: Paone dichiara sul suo Instagram che il secondogenito, Chris, non sarebbe figlio suo, dopo esser stato accusato di non esser un buon padre per lui. La community della influencer adesso si chiede se tutto ciò sia vero. E se lo fosse, perché Julia Elle non ha da subito dichiarato che il piccolo Chris non era il figlio di Paone? Il caos mediatico ha portato Julia Elle a rilasciare interviste anche per quotidiani nazionale e a pubblicare una storia per annunciare azioni legali contro l’ex compagno.

Polemiche contro Elisa Esposito, la tiktoker del corsivo

Se voi guadagnate con uno stipendio normale sui 1.300 euro al mese la colpa è vostra, non mia“: questa la frase dell’influencer Elisa Esposito, conosciuta anche come la tiktoker insegnante del “corsivo”

La polemica scaturisce dal commento di un suo follower che le dice di andare a lavorare; lei decide di ribattere con un video sfogo contro i giovani che lamentano precarietà nel lavoro in Italia. Elisa ha raccontato il suo percorso di studi, sostenendo che tutta questa polemica sia dovuta all’invidia di giovani che ambiscono a una posizione paragonabile alla sua.

“I vecchi non devono votare”, Giulia Torelli e la polemica social

La conosciuta influencer ha espresso la sua opinione in merito alla sconfitta del centrosinistra alle elezioni politiche, imputando la colpa agli anziani che, a suo dire, “non sanno nemmeno loro cosa stanno facendo”. La sua frase ha creato un vero e proprio uragano di commenti contro di lei. La polemica, a distanza di giorni dalla pubblicazione del video sui social, non si era ancora placata. 

La ragazza, alias “rockandfiocc“, nota per essere colei che riordina gli armadi delle altre vip influencer, ha utilizzato le sue storie di Instagram per uno sfogo sull’esito delle votazioni. Afferma che questi over “non sanno niente, non hanno idea. Quello che sanno, lo vedono al tg. Non hanno idea, non sanno nemmeno loro cosa stanno facendo”. E aggiunge che, per colpa loro, quindi, il centrodestra ha ottenuto la vittoria.

Non contenta, la ragazza ha rincarato la dose affermando che i “vecchi” non solo non devono votare, non devono proprio fare niente. Le ha risposto Selvaggia Lucarelli intimandola a una discussione con suo padre di 88 anni, con lo scopo di vedere chi ne sapesse di più di politica tra i due. La replica dell’opinionista Lucarelli ha reso ancora più virale il video, che era già stato ricondiviso sulle piattaforme social. Questo ha scatenato un dibattito che è andato anche oltre, arrivando ad aprire una riflessione sul suffragio universale. Una reazione sicuramente inaspettata dall’influencer che, non ha replicato né ha pubblicato messaggi di scuse.

Giulia De Lellis e il fidanzato in viaggio a Israele

L’influencer Giulia De Lellis e il suo compagno, l’imprenditore Carlo Gussalli Beretta, sono finiti nella bufera social dopo aver postato su Instagram foto e video della loro vacanza in Israele. La polemica è nata dopo la condivisione di alcuni scatti che ritraevano i due insieme all’Ifd, le forze di difesa israeliane, una addirittura con il capo dello Stato, Isaac Herzog, e un’altra ancora ad una party esclusivo nella Grotta di Salomone.

Scatti, questi, resi pubblici e sponsorizzati, che non sono passati inosservati tra gli utenti: tantissimi, infatti, i commenti che in poche ore sono comparsi. Tra un «Vergognati» e un «Non la seguirò più, né lei, né i brand con cui lavora», c’è anche chi accusa De Lellis di «essere ignorante».

Giulia De Lellis (Cannes – 2023-05-21, Alberto Terenghi/Pool Photo Events 01 / ipa-agency.net)

Estetista Cinica VS Michele Masneri

La shitstorm si è svolta perlopiù tra Twitter e gli account Instagram dei rispettivi protagonisti, l’imprenditrice digitale Cristina Fogazzi, conosciuta anche come Estetista Cinica, e l’autore Adelphi e giornalista del Foglio Michele Masneri. Estetista Cinica sa che ci sono polemiche da prendere al volo, sostenendo sia il modo migliore per acquisire visibilità.

Gli ingredienti sono: cultura alta contro cultura bassa, influencer contro giornalista, stories contro carta stampata. Anche il giornalista Masneri ne parla in un suo lungo editoriale, criticando Estetista Cinica nel discorso nel quale spiega il suo “boom” su Instagram, mettendo a confronto le visualizzazioni delle sue stories con il numero di lettori del Foglio. Questa tipologia di paragone non ha senso, poichè i due mezzi di comunicazione adottano metriche diverse, ma l’influencer lo ha sfruttato esclusivamente per creare dramma, non pensando a quella che sarebbe potuta diventare comunicazione ingannevole e disinformazione.

Giorgia Soleri e la fuga da Twitter

Giorgia Soleri è una delle influencer più seguite, ma anche attaccate del momento. Il suo essere attivista e allo stesso tempo essere la ex compagna di una delle star internazionali più acclamate, Damiano David dei Maneskin, l’ha resa in poco tempo un bersaglio. Ed è così che davanti all’ennesimo attacco ha manifestato l’intento di chiudere il suo account Twitter, perché stanca di dover sopportare una continua shitstorm.

L’ultima trovata che gli haters di Giorgia Soleri hanno architettato per screditarla riguarda Victoria De Angelis, chitarrista dei Maneskin, di cui l’influencer avrebbe parlato male in una storia pubblicata su Instagram.

Non è certo la prima volta che Giorgia Soleri riceve insulti da parte di chi non l’ha molto in simpatia, magari proprio perché è stata la fidanzata del frontman della band rock italiana più seguita di sempre. Nel passato si era trovata anche a rispondere alle critiche rivoltele per il suo libro di poesie. In molti avevano contestato il suo modo di scrivere e i contenuti del saggio “La signorina Nessuno”. 

Giorgia Soleri
Milano, Presentazione del Libro La Signorina Nessuno di Giorgia Soleri alla Libreria Rizzoli di Galleria Vittorio Emanuele (Milano – 2022-05-11, DUILIO PIAGGESI)

ICONIZE e la finta aggressione omofoba

Iconize (al secolo Marco Ferrero), influencer da quasi 500mila followers, nel 2020 ha finto un’aggressione omofoba ai propri danni. Il giovane influencer ha infatti postato il proprio volto tumefatto su Instagram, denunciando l’accaduto. Accaduto che, poco tempo dopo, si era rivelato molto diverso da quanto mostrato in pubblica piazza: il nostro eroe si era picchiato da solo, colpendosi di in faccia con un surgelato per poi mettere in scena il piagnisteo e surfare l’onda rainbow che è tanto trend.

Le conseguenze sono state una settimana di detox da Instagram per “riflettere sul suo rapporto con i social” e un video di scuse.

Fedez e Luis Sal

Ormai da mesi sul canale YouTube di Muschio Selvaggio non si vedeva più la faccia dell’influencer Luis Sal, tanto da creare grande sgomento e dubbi tra i follower del seguitassimo podcast. Sino a quando il rapper e co-conduttore del podcast, Fedez ha raccontato il litigio e il messaggio che Luis gli ha scritto: “Il format in questo momento ha preso una connotazione che è più di Federico che di Luis. Non voglio più fare il podcast”.

Nel video pubblicato sul canale YouTube di Muschio Selvaggio, Fedez fa chiarezza sulla “scomparsa” di Luis Sal. Fedez inizia sostenendo che avrebbe voluto che Luis stesso desse delle spiegazioni, ma che per il rispetto del lavoro fatto insieme nei tre anni precedenti e del pubblico sia giusto rendere il tutto trasparente per evitare speculazioni e gossip infondati. 

Luis risponde all’ormai suo ex compagno, con un video nel quale a sua volta spiega le dinamiche della “rottura” tra i due. Questo video pensato nei minimi dettagli  “esplode”, diventa una vera e propria bomba mediatica e un meme, rendendo la vicenda ancora più conosciuta e chiacchierata. La ulteriore risposta del rapper, forse troppo istintiva, fa scatenare i fan contro Fedez. Il video non riceve risposta, lasciando nei followers un grande punto di domanda sulla vicenda, della quale ancora se ne parla dopo mesi.

Luis Sal durante la cerimonia di lancio della serie The Ferragnez
Luis Sal (Milano – 2021-12-02, Nick Zonna / ipa-agency.net)

“Non sei una vera madre” la polemica sui social a Chiara Nasti

Pochi giorni dopo la nascita del figlio Thiago, l’influencer Chiara Nasti deve fare i conti con alcuni commenti cattivi. “Una madre vera si cresce i figli…non ha filippini per casa che le fanno tutto, si alza la notte per accudire il figli, lo cresce lei! Tutte queste pseudo madri (madri a metà) fanno questi bambini frutto di accurate scelte economiche. In primis per farsi mantenere non da operai ma da calciatori o personaggi famosi pieni di denaro; secondo motivo per monetizzare su queste povere creature che terranno in braccio giusto il tempo di una foto”, ha scritto una utente, che ha reso anche pubblico di conoscere bene la situazione perché a contatto con gente ricca.

La replica di Chiara non ha tardato chiedendo la provenienza di tutta questa cattiveria contro di lei e affermando di vergognarsi di esser seguita da questa tipologia di persone. L’influencer ha aggiunto: “Come si può pensare di mettere al mondo figli per fama e soldi? Ahahahah ma che pensieri avete?!? Sicuramente ci sono nel mondo persone così ma non è mai stato il mio obiettivo di vita considerando che sono indipendente da tipo dieci anni. Comunque vi auguro la mia stessa felicità, potreste anche impazzire”. 

“Merita una mamma vera”: uragano sui social contro Ezio Greggio

Non è il caso di un influencer ma di un personaggio pubblico, Ezio Greggio. L’appello per Enea, il bambino abbandonato il giorno di Pasqua alla clinica Mangiagalli di Milano, da parte di Ezio Greggio ha causato un vero e proprio shitstorm contro il personaggio televisivo. Il conduttore afferma che la donna che lo ha abbandonato alla Culla della vita dovrebbe tornare indietro, perché “il bambino merita una mamma vera”.

La frase non viene presa bene da molti, avendo con una frase alluso a non considerare un genitore adottivo come uno naturale. Il giorno successivo Greggio replica su Instagram con un lungo discorso per precisare la sua posizione: “Rispondo con questo messaggio a tutti. Con il Prof. Mosca abbiamo deciso di lanciare entrambi degli appelli per un solo motivo: la mamma di Enea ha lasciato nella ‘culla per la vita’ della Mangiagalli non solo il bimbo ma anche una lettera struggente e piena d’amore, in cui una mamma in difficoltà abbandona il suo bambino tanto amato, sperando che la sua vita sia meglio di quella che le può offrire lei”.

Secondo il conduttore l’appello non era volto a far ripensare alla scelta di una madre che non voleva il proprio figlio, ma a una madre che probabilmente con l’aiuto di qualcuno avrebbe superato le difficoltà. Greggio infine conclude dicendo: “Ribadisco con forza, affetto e convinzione l’appello mio e del prof. Fabio Mosca. Mamma di Enea se ami il tuo bimbo e il tuo desiderio è tenere il tuo bimbo siamo in tanti pronti ad aiutarti. Sei ancora in tempo a ripensarci. Un saluto a tutti voi che avete letto questo appello anche a coloro che non ne avevano capito il senso. W Enea”. 

Ultimi articoli

Beatrice Mautino, tra le più note science influencer

Biotecnologa, divulgatrice e science influencer, Beatrice Mautino parla di scienza, soprattutto legata alla cosmesi, sui social.

Virtual influencer vs real influencer: chi prevarrà nell’era digitale?

Sui social è arrivata una nuova tendenza: i virtual influencer. Cosa li differenzia da quelli reali? Quali sono i loro vantaggi e svantaggi?

Oroscopo e creator: chi seguire per sapere cosa ti riservano gli astri

Ecco chi seguire per scoprire di più sull'astrologia e sul tuo oroscopo.

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience di Mondadori Media

Al via The Beauty Revolution: la prima MypersonalExperience, l’evento esclusivo per celebrare la nuova offerta beauty di Mondadori Media.

YouTube Music, ecco le playlist con l’AI: come funzionano

Dalle copertine personalizzate ai brani generati con pochi clic, ecco gli strumenti AI per le tue playlist YouTube Music.