Discover

Il segreto che tutti i creator sanno: come fare il selfie perfetto

Il selfie perfetto è uno degli status symbol della modernità. Migliorare la qualità di un autoscatto e sentirsi una celebrity per qualche minuto è senza dubbio possibile. Basta seguire qualche accorgimento e fare un po’ di pratica.

Consigli per un selfie perfetto

Il primo fattore da prendere in considerazione per un selfie perfetto è l’illuminazione. Un fotografo esperto è in grado di valutare subito l’intensità e l’equilibrio della luce sul posto, prima di scattare. Anche se sei alle prime armi, ricorda innanzitutto di evitare la luce di mezzogiorno. È la più intensa e la più “dura”. È sempre preferibile – ovviamente se le circostanze lo consentono – scattare nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio (in particolare durante la golden hour al tramonto), quando la luce radente rende le ombre più morbide. Se invece sei esposto alla luce diretta del sole di mezzogiorno, cerca di spostarti verso una zona leggermente più ombreggiata.

Al contrario, se sei in un ambiante semi-buio, cerca una fonte luminosa (come una finestra o una lampada) in grado di dare un po’ di luce in più al tuo selfie. Inoltre, fai attenzione anche alla direzione da cui proviene l’illuminazione. Se infatti proviene dallo sfondo, i soggetti ritratti rischiano di essere “oscurati”. Se invece la luce arriva frontalmente, potrebbe mettere in risalto le imperfezioni estetiche dei soggetti ritratti in primo piano. La luce perfetta è quella che arriva sul volto senza creare antiestetiche ombre sotto il naso o gli occhi.

ragazza con maglione viola si scatta un selfie sorridendo

Selfie perfetto donna

Avrai sicuramente visto dei post “Instagram vs Reality”, ovvero dei post in cui – per ottenere il selfie perfetto – è sufficiente tirare il petto in fuori o tenere un braccio in posizione diversa, per “trasformare” la propria immagine sullo schermo. È proprio così, soprattutto per le donne. Il primo consiglio, dunque, è scattare sempre dal lato del tuo profilo migliore. Per capire qual è il tuo profilo migliore (destro o sinistro), è sufficiente fare delle prove. Prendi lo smartphone e scatta una o più foto da un lato e dall’altro: quale ti piace di più? Se sei indecisa, fai un piccolo sondaggio tra parenti e amici. Una volta deciso qual è il profilo migliore, posiziona la fotocamera in modo da porre in risalto gli aspetti migliori del viso e nascondere i peggiori.

La posizione che funziona meglio per la maggior parte delle persone è quella con il viso leggermente di profilo (il profilo migliore) e il telefono leggermente più in alto degli occhi. In questo modo gli occhi appariranno più grandi, l’ovale più definito (più in particolare, il viso e il collo sembreranno più piccoli) e lo sguardo sembra ammiccare. Un altro “trucchetto” che può rivelarsi utile per scattare il selfie perfetto è utilizzare la fotocamera sul retro. Anche se è più comodo utilizzare la fotocamera presente sullo schermo, che permette di guardarsi mentre si è in posa, non sempre questa si rivela la soluzione migliore. La fotocamera sul retro, infatti, non solo ha in genere una risoluzione migliore, ma risulta anche meno deformante.

Selfie perfetto uomo

Anche gli uomini sono sempre più alla ricerca del selfie perfetto. In questo caso avere un’espressione collaudata può rivelarsi un’arma segreta molto utile. Fai pratica davanti allo specchio: scatta tante foto a casa e, una volta individuati l’angolo, l’espressione e il giusto equilibrio tra un sorriso e una smorfia, tienili a mente, così sarai sempre pronto per un selfie scattato all’improvviso. Una delle caratteristiche meno piacevoli in un selfie è il doppio mento. Non solo comprime il collo e fa apparire il viso più grosso e deforme, ma rende più difficile ogni tentativo di intervento correttivo. Spesso, però, è semplice evitarlo: ti sarà sufficiente allungare il collo spingendo leggermente il mento in avanti.

Anche se ti sentirai “strano” in questa posa, il risultato che otterrai sarà senza dubbio migliore e avrai foto più gradevoli. Se puoi, inoltre, evita la “faccia d’anatra”. Arricciare e protendere le labbra nel momento in cui si scatta il selfie potrebbe infatti creare il cosiddetto effetto “duck face. Questo genere di espressione, infatti, può far sembrare finto – e a volte un po’ stupido – il tuo autoscatto. Se infine ami farti delle foto davanti allo specchio (in palestra, in discoteca, ecc.), la regola è: più grande è meglio è, per cercare di inquadrare l’intera figura. I vantaggi, infatti, sono molteplici: riuscire a individuare la posa migliore, l’angolazione giusta e poter sfruttare al meglio il gioco di luci.

Selfie perfetto app

Nella ricerca del selfie perfetto, ci sono delle app che possono essere di grande aiuto. Una di queste è Retrica. Grazie a questa app per iOS e Android, potrai dare libero sfogo alla tua vena creativa e rendere più accattivante ogni selfie. Come suggerisce il nome, è una app indicata soprattutto se ami le suggestioni vintage. L’utilizzo è semplice e intuitivo: apri Retrica, scegli un filtro (tra i 190 disponibili) e scatta. Potrai modificare le proporzioni delle foto, aggiungere effetti grafici e tanto altro ancora.

L’app è disponibile sia in versione base, gratuita, che a pagamento (versione premium). Un’altra app da provare è Sweet Face Camera. Anche in questo caso filtri ed effetti grafici aiuteranno a mitigare gli inestetismi del viso. L’app offre funzionalità di editing professionale delle immagini, la possibilità di registrare brevi video e boomerang. Anche Sweet Face Camera è disponibile in versione gratuita e, con filtri e funzionalità aggiuntive, a pagamento.

Esempi selfie perfetto

Come tutti i fenomeni di costume, anche i selfie seguono le mode del momento. Nel 2015, ad esempio, un selfie (anche se non è stata lei a scattarlo) della top model Kendall Jenner è entrato nella storia dei record. Molti di voi la ricorderanno sicuramente: lei distesa a terra – con gli occhi chiusi e l’aria sognante – con i lunghi capelli disposti a forma di cuore. Lo scatto, con un filtro dai toni caldi e inquadratura a metà figura, ha infatti incassato più di 2,5 milioni di like.

Una foto iconica che vanta migliaia di imitazioni in tutto il mondo. Un altro selfie da record è quello scattato – durante la notte degli Oscar del 2014 – da Ellen DeGeneres, in compagnia di star di Hollywood come Bradley Cooper, Brad Pitt, Meryl Streep e Jennifer Lawrence. Il selfie è diventato subito virale, con più di tre milioni di retweet su Twitter. Prendi esempio da questi scatti, ricordando di curare il tuo aspetto e scegliendo l’ambientazione giusta.

Oscar Winner Jared Leto, Camila Alves, and Oscar Winner Matthew McConaughey observe Ellen Degeneres during the live ABC Telecast of The Oscars¬Æ from the Dolby¬Æ Theater in Hollywood, CA Sunday, March 2, 2014. (Los Angeles – 2014-03-04, Darren Decker / ipa-agency.net) p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Ultimi articoli

Camilla Fracasso, dislessica, miope e bionda

Una creator dal taglio sempre ironico: scoprite perché dovreste seguire Camilla Fracasso.

Social-media marketing e nuove tendenze: gli atleti sempre più influencer

Gli atleti godono di una popolarità che va oltre la propria disciplina sportiva e che spinge tanti marchi a puntare su di loro come testimonial per le proprie campagne pubblicitarie sui social.

Reel Instagram vs TikTok, quali sono le differenze?

Dalla durata massima al target da raggiungere: le differenze tra i reel di Instagram e i video di TikTok. Impariamo a sfruttarli al meglio!

Daniele Dal Moro, tutto sulla star TV e influencer

Influencer e modello, Daniele Dal Moro ha partecipato a diverse edizioni di Uomini e Donne e del Grande Fratello.

AI su Snapchat, come postare contenuti creati dall’Intelligenza Artificiale?

Con My AI, l’intelligenza artificiale debutta su Snapchat, nella versione a pagamento. Ecco cosa puoi fare con questo strumento generativo.