Discover

Come fotografare il cibo sui social: consigli per la food photography

Fotografare il cibo è diventata una passione per molte persone che, sul Web e soprattutto sui social, condividono i propri scatti di ricette e piatti gustosi. Spesso, però, quando si prova a fare delle foto al cibo, i risultati non sono quelli sperati.

Prima di fotografare il cibo, occorre mettere in pratica alcuni trucchi per migliorare gli scatti. Sfruttare al meglio la luce a disposizione e sistemare il cibo sui piatti in modo fotogenico. Fondamentalmente, oggi, gli smartphone tengono abbastanza testa alle macchine fotografiche.

Come fotografare il cibo, dunque? Scopriamo alcuni consigli per la food photography da mettere in pratica per dei risultati di successo.

Come fotografare il cibo su Instagram

Per rendere gli scatti pubblicati su Instagram un vero successo di like, commenti e follower occorre, prima di tutto, saper sfruttare al meglio la luce. La cosa migliore da fare è, ovviamente, quella di ricorrere alla luce naturale e, quindi, cercare di fotografare i piatti nelle ore di maggiore luce; altrimenti, l’alternativa può essere quella di utilizzare una buona ringlight che possa illuminare adeguatamente in modo artificiale. Se è giorno, il consiglio è quello di avvicinarsi a una finestra con la luce che arrivi lateralmente rispetto alla posizione del piatto da immortalare; se è sera, meglio evitare la luce del lampadario o scattare con il flash ma, appunto, ricorrere a una ringlight.

Altro consiglio è quello di scattare le foto dall’alto, tenendo la fotocamera o lo smartphone sopra il piatto; scattando, invece, frontalmente, si otterrà un effetto capace di esaltare forme, consistenza e volume del cibo. Ad ogni modo, si può comunque provare a fotografare i piatti da ogni angolazione e scegliere poi lo scatto migliore.

Generalmente, è bene cercare di utilizzare degli sfondi neutri per scattare delle foto al cibo, il vero protagonista. Preparare un buon set fotografico è, ovviamente, di fondamentale importanza. I piatti, le posate, le pentole, le tovaglie e tutto ciò che verrà fotografato dovranno essere pulitissimi.

Assolutamente da eliminare sono le posate e i piatti in plastica. Al set, è possibile aggiungere elementi colorati; oppure, ricorrere a un libro da immortalare accanto a una tazza di tè, per trasmettere la storia che sta dietro a una semplice foto.

Dopo aver preparato il set, aver pensato all’inquadratura e aver scattato, è possibile passare alla fase di editing, curando i colori e l’esposizione. Importante è anche aggiustare vividezza e saturazione e bilanciare colore, luminosità e contrasto, utilizzando app di fotoritocco come Lightroom. Naturalmente, è anche possibile giocare con altri parametri, ma senza esagerare per non alterare troppo le immagini.

Quando state per pubblicare le foto del cibo su Instagram, per aumentare la visibilità dei post ricordate di utilizzare hashtag come:

  • #food
  • #foodporn
  • #instafood
  • #instagood
  • #dinner
  • #tasty
  • #eating
  • #hungry
  • #lunch
  • #breakfast
  • #foodphotography

Attrezzatura per fotografare il cibo

Ovviamente – oltre a quanto detto – è importante pensare alla giusta attrezzatura per le foto. Certamente, un treppiede è utile per gli scatti. È uno strumento che può essere fondamentale, che elimina le piccole vibrazioni che possono essere provocate dalle mani e aiuta anche per le riprese dall’alto o per scatti difficili da fare con le mani impegnate. Prima di acquistare un treppiede, prestate attenzione al materiale con cui è fatto: l’alluminio è, sicuramente, il migliore da scegliere.

Tra l’attrezzatura per fotografare il cibo, non può mancare la batteria di ricambio, dato che, molto spesso, gli scatti da fare sono molti e la batteria principale potrebbe scaricarsi. Altro oggetto che non può mancare è almeno una card di riserva. Scattando, infatti, numerose fotografie, è facile che lo spazio finisca e che non ci sia tempo per eliminare gli scatti peggiori; motivo per cui una card in più potrebbe essere di aiuto.

Naturalmente, non devono mancare oggetti come tazze, libri, posate, bicchieri e tutto ciò che può essere utile per la “scenografia”. Infine, se preferite utilizzare una macchina fotografica o una reflex – invece che uno smartphone – è meglio optare per qualcuna che abbia la possibilità di scatto manuale, impostando i valori di diaframma, ISO e tempi di scatto.

Fotografare piatti al ristorante

Ormai, non è raro vedere qualcuno fotografare piatti al ristorante prima di consumarli. Anche i ristoratori hanno spesso bisogno di immagini per sponsorizzare la propria attività. Una delle angolazioni più utilizzate per le foto è quella dall’alto, ovvero quella che immortala il cibo proprio come appare alla visuale di chi sta per mangiare; è possibile, però, optare per una inquadratura di lato, così che vengano mostrati gli ingredienti.

Insomma, è sicuramente bene scegliere l’angolo migliore in base al cibo che si sta per fotografare. Si può anche aggiungere una mano che spunta sulla scena: ad esempio, tenendo un bicchiere o una tazza, oppure toccando piatto o posate, così da rendere la foto più personalizzata.

Altro consiglio è quello di mettere bene il cibo a fuoco, magari sfocando invece lo sfondo. Se state per mangiare una pizza, ad esempio, è consigliabile uno scatto dall’alto, in modo tale che si veda perfettamente il cibo; mentre, se si trattasse di un dolce, sarebbe meglio fotografare il piatto lateralmente, così da mostrare la sua composizione.

L’uso del flash non è consigliabile, perché rende “finti” i piatti. Se proprio la luminosità non dovesse essere ottimale – meglio se laterale – aiutatevi con la torcia dello smartphone.

Fotografare la pasta

Infine, come fotografare la pasta? Si tratta di uno dei cibi preferiti dagli italiani e si può cucinare in molti modi. Il primo consiglio è quello di preparare il set fotografico perché, una volta che il piatto sarà pronto, sarà importante immortalarne la freschezza il prima possibile.

Preparate gli ingredienti che possono far parte del set: come, ad esempio, del pomodoro o del basilico, se si tratta di un piatto di pasta con il pomodoro. Ovviamente, prestate attenzione alla giusta cottura della pasta, così come alla quantità che non deve essere eccessiva. Importante è anche il condimento che non deve sporcare il piatto. In questo caso, infatti, è consigliabile pulire per bene il piatto – i cui bordi dovranno essere perfetti – dopo aver sistemato la pasta.

Anche in questo caso, è possibile ricorrere al flat lay – lo scatto dall’alto – oppure, a quello con un’inclinazione di sessanta gradi.

Come per gli altri scatti di cibo, per quanto riguarda il set fotografico, il consiglio è quello di prediligere i colori caldi – come il rosso, il giallo e l’arancione – che tendono a stimolare l’appetito; da evitare, invece, sono i colori freddi.

Ultimi articoli

Arianna Cirrincione: VIP & beauty influencer

Arianna Cirrincione è una beauty influencer molto conosciuta e apprezzata. Scopriamo di più sulla sua vita privata e professionale.

Quali sono gli hashtag più seguiti su Instagram?

Quali sono gli hashtag più seguiti su Instagram? Gli hashtags sono fondamentali per crescere sui social e raggiungere il successo.

Valentina Marzullo: è nata una stella

Valentina Marzullo è una famosa fashion blogger e content creator diventata famosa dispensando consigli sulla moda su Instagram e sul suo blog.

Social news: ultime novità dal mondo social

Tutte le novità dal mondo social, quali sono le più affascinanti secondo te?

Michele Bravi Sanremo 2022: canzone, duetto e curiosità

Michele Bravi parteciperà al prossimo Festival di Sanremo. Ecco tutto quello che c'è da sapere su di lui.