Discover

Call Me Bucci, chi è il giovane tiktoker

È nata una stella fra i giovani creator di TikTok: Call Me Bucci (chiamami Bucci), al secolo Alessio Buccinnà. Dai primi video di barzellette ed episodi di vita quotidiana al video con Bugo: oggi ha più di 1 milione di followers, ma la strada per il successo non è stata sempre rose e fiori. Ripercorriamo la sua ascesa dagli esordi alla fama senza tralasciare una carrellata delle tematiche e dei personaggi che lo caratterizzano.

Call Me Bucci

Alessio Buccinnà nasce il 14 giugno 1998 a Roma e già a 14 anni si diverte a fare video su Facebook e YouTube, ma con scarso successo. Con l’avvento di TikTok e Instagram le cose iniziano a cambiare, perché nel 2019 si ritrova con 500mila followers sul primo e 100mila sul secondo. Racconta di come abbia pensato di mollare tutto nel 2017, ma la passione non può essere fermata e ha perseverato con la sua voglia di divertirsi fino a raggiungere la meritata notorietà.

Crew Schioppiz

La fortuna aiuta gli audaci e sulla sua strada Bucci incontra la crew Schioppiz, formata da Lorenzo Antonelli, Zoe Massenti e Gianmarco Rottaro. Il gruppo lo sostiene e gli consente di emergere grazie a una serie di primi video realizzati in modo corale, in cui Alessio si fa notare per le sue capacità espressive e il talento comico.

Oggi però il nostro creator sta affrontando il suo percorso da solo, ovvero racconta lui stesso che le strade con gli altri famosi tiktoker si sono divise, ma che non dimentica i trascorsi insieme nutrendo per la crew una grande gratitudine.

Call Me Bucci: gli esordi, i primi video e la depressione

Molti giovani iniziano a fare video su TikTok solo per divertimento, ma per qualcuno questa scelta, che può essere banale, può assumere in realtà un significato più profondo. Alessio racconta di come si sentisse depresso e non avesse autostima, al punto di tentare di crearsi un suo spazio nel mondo, fatto secondo le sue regole e la sua identità.

“I social mi hanno salvato”

Il fatto che sia stato immediatamente così apprezzato gli ha dato ancora più coraggio e ha cominciato a credere in se stesso. Le sue parole sono chiare: “I social mi hanno salvato, nel senso che non ho mai avuto grande autostima. Anzi, era proprio sotto i piedi. Grazie a questa seconda famiglia che mi sono riuscito a creare sono rinato: ho sempre desiderato tutto ciò, tantissime persone che ti accettano per come sei veramente e la cosa mi ha reso felice”. Anche lo spettro della depressione lo ha perseguitato, ma Bucci dice chiaramente: “I social mi hanno cambiato la vita”.

CallMeBucci Account Instagram @callmebucci

I primi video

I primi video sono simili a quelli che fanno altri, come balletti, scenette di gruppo (con l’aiuto degli Schioppiz). Video dopo video però Call Me Bucci acquisisce sempre più il dono della sintesi e dell’immediatezza, proponendo barzellette fulminanti, interpretando personaggi e spaziando su più argomenti, dalla scuola all’autostima.

Il personaggio prende vita e diventa più definito con delle trovate semplici ma azzeccatissime, come interpretare la sua mamma con un asciugamano in testa. Immediatamente nei video successivi chi lo segue sa che quando indossa uno straccio o un asciugamano sta interpretando la mamma. Una trovata che può sembrare banale ma che non lo è nel linguaggio di internet, in cui velocità e immediatezza sono fondamentali per distinguersi.

Una dote di Call Me Bucci: la perseveranza

I pochi minuti dei video di TikTok richiedono infatti pochi ma incisivi gesti che arrivino dritto allo spettatore e, se vuoi imparare come si fa a essere subito riconoscibili, Alessio ha molto da insegnare. Naturalmente il suo è un dono che però ha affinato con la perseveranza: le tecniche non sono sempre solo spontanee, soprattutto se si utilizza un linguaggio, questo dev’essere acquisito e affinato, come ha fatto lui.

È quindi evidente che come content creator ha saputo analizzare ed entrare nei canali giusti incontrando il gusto del pubblico, pur rimanendo sempre se stesso.

Call Me Bucci Tik Tok: il successo

Il successo arriva sempre all’improvviso come una pagliuzza che si incendia e crea un grande falò. Call Me Bucci diventa conosciuto grazie a una serie di video in cui mette in scena tutto se stesso, la sua inadeguatezza, il suo essere impacciato e la sua critica a certi atteggiamenti da bulli che trova intorno a sé.

La partecipazione a “TikTok on the road”

L’accento romanesco è fondamentale nella sua dialettica ed è ciò che rende i suoi video ancora più divertenti. Nel 2021 entra di diritto nell’Olimpo dei tiktoker più conosciuti e influenti e partecipa all’evento TikTok on the road al MagicLand di Valmontone (Roma), il più grande parco divertimenti del centro sud.

Un raduno organizzato per far incontrare i più famosi tiktoker e i loro fans, con musica, coreografie e l’intrattenimento che soltanto i tiktoker sanno fare. Bucci ha partecipato insieme a Fedeasso, Lorenzo Antonelli, Stefano Previtera, Arianne Makeup e Ale e Pie.

Alessio Buccinà è il figlio di Bugo?

La consacrazione avviene però grazie a una collaborazione molto speciale con una stella della musica italiana. Con una serie di annunci che divertono i suoi follower, li farà appassionare nel risolvere un enigma: Alessio Buccinà è il figlio di Bugo?

Call Me Bucci: Bugo e il videoclip

“Bugo è mio papà”, “Sono figlio di Bugo“. Esordisce così in qualche video su TikTok Call Me Bucci, incuriosendo i suoi follower che cominciano a chiedersi se sia vero. I più perspicaci notano immediatamente il fatto che il cantante Bugo faccia di cognome Bugatti, mentre quello di Alessio è Buccinnà.

I video con Bugo

Nascono così altri video di Bucci in compagnia di Bugo, il quale conferma il fatto che il Bucci sia suo figlio. Le gag continuano per un po’ fino a svelare l’arcano: in realtà Call Me Bucci è stato selezionato per un videoclip del cantante Bugo, “Come mi pare”, uscito nel maggio del 2021 e a cui hanno partecipato altri tiktoker come Lorenzo Antonelli.

La storia del video “Come mi pare”

Il video racconta la storia di un ragazzino che assomiglia effettivamente molto a Bugo e nel quale il cantante riconosce se stesso da giovanissimo, sia nell’aspetto fisico (effettivamente sembrano davvero padre e figlio), sia nelle problematiche che lo affliggono, come la mancanza di autostima, il bullismo subito, lo scarso successo con le ragazze.

Bugo gli promette di cambiare il suo destino con delle magie: la ragazza che piace a Bucci si interessa improvvisamente a lui, i bulli se ne vanno e tutto termina in una mega festa con il Bucci che canta il pezzo di Bugo.

CallMeBucci Account Instagram @callmebucci

Call Me Bucci e l’operazione di otoplastica

In uno dei suoi video Bucci spiega che avrebbe fatto qualcosa per cambiare un aspetto di sé che lo ha sempre fatto soffrire e rivela, a modo suo, che sarebbe partito per l’Albania per sottoporsi a un intervento di otoplastica (un’operazione di chirurgia estetica che corregge le orecchie a sventola). Documenta tutto il percorso nelle sue storie di Instagram e anche su TikTok e naturalmente scoppiano subito le polemiche su chi è a favore e chi è contro.

La reazione alle critiche a modo suo

In un video ironico dice che purtroppo, fra le opinioni, hanno vinto gli haters e che quindi ripartirà per Tirana per ripetere l’operazione all’inverso e tornare come prima. Naturalmente non è vero, ma questo è il suo modo simpatico di reagire alle critiche.

Nel commentare la sua esperienza, Call Me Bucci, oltre a ringraziare i supporters, invita tutti coloro che non si sentono a loro agio per un difetto fisico a non aspettare: “Aspettavo e soffrivo – racconta – mentre oggi mi sento rinato”.

La chirurgia estetica sui social

Il mondo di TikTok ci ha abituato all’abuso della chirurgia estetica, soprattutto fra le ragazze, anche molto giovani. Nel caso di Call Me Bucci però il discorso è diverso. Molte persone soffrono per difetti fisici molto evidenti che diventano anche delle ossessioni. Piuttosto di vivere male la propria vita, anche sui social, non c’è niente di male a intervenire tempestivamente.

“Fregatevene degli haters!”

Buccinà si mette a nudo su questo aspetto, non si nasconde e non aspetta che siano gli altri a scoprire il suo “ritocchino“: al contrario rende tutti partecipi della sua evoluzione, incoraggiando le persone che come lui pensano di avere un problema analogo a non vergognarsi e a prendere provvedimenti se lo ritengono necessario. E soprattutto sembra dire a tutti: fregatevene degli haters!

I video più popolari di Call Me Bucci

Di seguito vi raccontiamo cosa fa Call Me Bucci nei suoi video su TikTok per divertire tanto i suoi seguaci. I temi sono i più svariati, alcuni presi direttamente dalla piattaforma e rivisti a modo suo, altri sono proprio invenzioni che arrivano dall’estro del bravo e simpatico content creator.

Le barzellette

Sono state fra le prime idee per i suoi video: Call Me Bucci racconta le barzellette benissimo. Lo fa con le parole, con il suo inconfondibile accento romano, per immagini, e con la musica: in ogni circostanza è sempre efficace. Per raccontarle si avvale dell’aiuto di altri tiktoker oppure è lui stesso a interpretare tutte le parti.

La mamma, la nonna e la nipotina

La mamma di Bucci non si vede mai, ma è sempre interpretata dallo stesso creator: una volta con un asciugamano in testa, una volta con un asciugapiatti. Dopo qualche video non ha più neanche bisogno di dire che sta interpretando la mamma, perché chi lo conosce lo capisce subito.

La nonna invece è parte attiva in carne e ossa di Call Me Bucci: a volte soltanto con la voce, ma anche in presenza, la signora sembra divertirsi molto a interagire nei video del nipote e sicuramente diverte il pubblico. Per qualche video Call Me Bucci coinvolge anche la sua nipotina, che sembra gradire le gag.

Pariolini e bori

Questo è un tema su quale Call Me Bucci inventa tante scenette divertenti. Parte da una situazione tipo e la fa interpretare da due differenti personaggi (interpretati da lui, ma anche da amici che collaborano ai suoi video): il pariolino e il boro.

Per chi vive fuori Roma, i Parioli sono un quartiere alto-borghese di Roma, mentre per boro, si intende il burino, il tamarro, dai modi volgari e spesso squattrinato. Le gag sono esilaranti per la differenza fra i due tipi: il primo è raffinato e ostenta la sua ricchezza, il secondo è sboccato, volgare e ovviamente è quello che strappa la risata finale a chi guarda.

I video più simpatici sono quelli del negozio di occhiali, del barista pariolino/boro e della reazione a quando ci si ustiona con la pizza rovente.

Il gioco del secchiello

Può essere un bicchiere, un piccolo canestro, insomma qualunque contenitore possa ricevere penne e matite. Il gioco consiste nel fare delle domande e lanciare una matita: se questa fa centro nel contenitore la risposta sarà affermativa, al contrario, se il colpo non va a segno, negativa. Call Me Bucci si diverte a fare domande come:”Faccio schifo all’Italia? (No)…all’Europa? (Centro!)” e così via, in un crescendo sempre più esilarante.

Il grosso

Call Me Bucci è un ragazzo dalla corporatura asciutta, nella norma e non si può certo dire che sia un palestrato. Per cui essendo molto autoironico, uno dei suoi personaggi è “il grosso”. Per queste scenette si fa spesso aiutare da altri amici e tiktoker come Lorenzo Antonelli che ne narra le gesta da super palestrato, come per esempio la difficoltà di trovare degli abiti adatti alle sue dimensioni, delle scarpe che calzino e così via.

La cosa divertente è vedere la postura di Call Me Bucci, con le braccia ricurve come quelli che hanno i bicipiti gonfi: peccato che invece le sue braccia siano magroline e vengano spacciate per muscolose, per far ridere i suoi follower.

Ricchezza Check

Per un periodo c’è stata questa challenge che consisteva nel dimostrare quanto si è ricchi. Naturalmente il nostro non poteva esimersi dallo sbertucciare e criticare questa pratica a modo suo. Le sue check consistono nel trovare dei posti lussuosi e dimostrare di esserne i proprietari, oppure di avere dei vestiti firmati.

Da solo o accompagnato da altri tiktoker si è divertito, e ha divertito, nel prendere in giro questa challenge che si è trasformata in una vera critica alle persone superficiali che pensano soltanto al denaro.

CallMeBucci Account Instagram @callmebucci

Call Me Bucci e il Covid

Come molti di noi, anche il Bucci ha avuto il Covid, per fortuna non in forma grave. Sappiamo che uno degli effetti della malattia consiste nel perdere totalmente il gusto.

Call Me Bucci non ha perso occasione per mettere alla prova il suo gusto e soprattutto il suo disgusto, ingurgitando del cibo che normalmente non mangerebbe mai, o bevendo intrugli imbevibili: odia le zucchine e ha cucinato un piatto di pasta con questa verdura, ma soprattutto ha bevuto live un caffé col limone senza fare una piega (ma dicendo che nonostante non avesse percepito nessun sapore, l’ha vomitato un secondo dopo aver fatto il video).

La scuola

È uno degli argomenti più ricorrenti nei video del Bucci, anche se lui si è diplomato da qualche anno. Interrogazioni, compiti, problemi per riuscire a copiare: tutto il repertorio di ciò che accade a scuola in cui molti studenti si possono riconoscere e identificare. L’argomento è molto popolare su tiktok, lo suggeriamo ai nuovi creator che si vogliono cimentare in contenuti che possano creare hype.

Il gemello

In molti video Call Me Bucci, con un trucco grafico, compare con il suo doppio, raccontando a tutti che l’altro è il suo gemello. Per diverso tempo molti si sono chiesti se fosse vero e il nostro ha sempre risposto con spiegazioni improbabili. Da qui si è compreso che non ha nessun gemello e che si avvale di un green screen per fare i suoi video più tecnologici.

Call Me Bucci e la vita privata: è fidanzato?

C’è molto mistero intorno a questo aspetto. Lui si definisce single da una vita, ma sarà vero? Intanto in uno degli ultimi video pubblicati ha raccontato di un Capodanno in cui si è ritrovato da solo in mezzo a un gruppo di sole coppie e che questo San Valentino lo trascorrerà nuovamente da single.

Noi vogliamo crederci, ma Call Me Bucci ci ha abituato a sentire parecchie piccole bugie, anche se le sa raccontare sempre in modo molto divertente. Se vi piace il nostro creator, ragazze fatevi sotto! Non si sa mai nella vita.

Gli altri social di Call Me Bucci: Instagram e le stories

Ultimamente il nostro sta utilizzando molto Instagram. Ha dedicato molte stories alla sua operazione di otoplastica, forse anche per la possibilità di pubblicare contenuti più completi, visto l’argomento un po’ più complesso.

Nelle ultime stories lo possiamo ammirare in tutta la sua possanza fisica (per ridere) e non ha mancato di dedicare un pensiero a Luca Itvai, pseudonimo del tiktoker Luca Pisciotto, assassinato recentemente nel tentativo di proteggere la mamma dall’aggressione del suo patrigno.

Call Me Bucci e il futuro del giovane creator

Molti tiktoker puntano su aspetti comuni che, è risaputo, attraggono i follower: la bellezza, il talento, la ricchezza e generalmente l’ostentazione di qualcosa che socialmente è ritenuto un pregio.

Alessio Buccinà ha fatto esattamente il contrario, ovvero ha puntato tutto sulle proprie fragilità, il senso di inadeguatezza, il non omologarsi al senso estetico comune. E ha fatto tutto con un grandissimo sense of humour e capacità comunicative fuori dal comune.

La spontaneità di Call Me Bucci

Nei suoi video in realtà sembra un attore consumato pur mantenendo tutta la sua spontaneità: non per niente è stato scelto da Bugo, un cantante ormai molto affermato del panorama musicale italiano, anche lui non esattamente quello che si direbbe un modello che normalmente viene considerato vincente.

Essere sempre se stessi ripaga

I social, soprattutto TikTok e Instagram, possono avere spesso un effetto deleterio su coloro che osservando personaggi che diventano conosciuti, si illudono di poter raggiungere vette di perfezione che non sono mai credibili, né realizzabili.

Call Me Bucci ha scelto la strada opposta, ovvero quella di essere se stesso, con tutti i suoi limiti e difetti, ma dimostrando di avere una personalità molto solida, inedita per un ragazzo della sua età.

Mentre molti fenomeni da social si bruciano velocemente, proprio perché hanno delle basi inconsistenti, come castelli di sabbia, Alessio Buccinnà potrebbe avere un futuro anche nel cinema o nella televisione, per il suo talento e la sua immediatezza.

Call Me Bucci e l’essere sempre autentico

Quando gli adulti pensano a dei modelli positivi, lui è proprio uno di questi, ma non perché sia bacchettone, tutt’altro: può essere di grande incoraggiamento per tutti quei ragazzi e quelle ragazze che non si riconoscono nei modelli imposti dalla società e che riescono ad emergere comunque grazie alle sole capacità.

Essere veri è sicuramente ciò che attira di più in questo momento, proprio perché tutti possiamo riconoscerci e identificarci, mentre coloro che usano filtri improbabili per sembrare ciò che non sono hanno dimostrato che non reggono con il passare del tempo.

La natura dei social è veloce ed effimera e, se non siamo noi a riempirli di contenuti, è dura rimanere a lungo sulla cresta dell’onda. È la rivincita dei “loser”, coloro che fanno magari più fatica a farsi notare ma che proprio per questo sono più interessanti, profondi e soprattutto simpatici e mai noiosi.

Come diventare un creator come Call Me Bucci

Se ti piace il personaggio Call Me Bucci e vuoi prendere ispirazione per diventare un content creator come lui, di seguito ti diamo alcuni suggerimenti. Dopodiché, non necessariamente dovrai seguirli, perché la tua personalità è la sola cosa che davvero conta.

Pubblica costantemente contenuti di alta qualità

Come la maggior parte delle piattaforme di social media, pubblicare contenuti in modo coerente è la chiave per ottenere più follower su TikTok: è meglio pubblicare almeno una volta al giorno, ogni singolo giorno. Può sembrare molto, ma onestamente pubblicare troppo non esiste su TikTok. Call Me Bucci pubblica a volte video molto brevi, ma questo contribuisce a mantenere viva l’attenzione su di lui.

‍Pubblicare di più è sempre meglio, ma c’è un’eccezione alla formula “pubblica ogni giorno”. Se sei TikToker che crea contenuti di formato più lungo, puoi pubblicare anche solo due o tre volte alla settimana.

Per quanto brevi però, i tuoi contenuti devono avere sempre un senso e avere un buon standard qualitativo.

Trova la tua nicchia di riferimento

L’idea di essere amato da tutti su TikTok è una pura illusione, è quindi un po’ più realistico pensare di trovare una nicchia e mantenerla.

Pensa al tipo di follower che desideri e realizza video che li attraggono: avere un target di riferimento è molto importante ed è una regola aurea di qualunque operazione di marketing.

Cerca di essere specifico

Per individuare una nicchia si parte da un tema generale per poi scendere nel particolare. Come fa Bucci, per esempio: “amanti della palestra”. Certo, è un argomento che interessa a molti, ma “ragazzi magri amanti della palestra” restringe il cerchio.

Una volta individuata la nicchia, non pensare che i follower rimarranno solo confinati in quella tipologia di pubblico, perché certamente anche altri utenti al di fuori di quella categoria risulteranno attratti da te.

Pensa fuori dagli schemi e in modo indipendente

La creatività non ricalca mai strade già percorse in modo fedele: la personalità aggiunge sempre qualcosa di nuovo anche a tematiche già affrontate da altri.

È bene seguire le tendenze (ne parleremo più avanti), ma è anche utile provare a iniziarle. Non pubblicare esattamente ciò che stanno pubblicando tutti gli altri. Pensa a come puoi portare qualcosa di nuovo nella tua nicchia o categoria. Realizza video divertenti da guardare e che le persone vorranno condividere con i loro amici.

Identifica le tendenze e partecipa a modo tuo

È bello essere unici e creativi, ma se stai cercando di ottenere più follower, dovresti provare a cavalcare le tendenze.

Identifica le tendenze in crescita e crea alcuni contenuti relativi ad esse. Le tendenze possono comportare l’uso di una determinata canzone, effetti visivi o alcuni scherzi. Tieni d’occhio che tipo di potenziali tendenze ci sono nel tuo feed e poi unisciti al divertimento! Assicurati solo di mantenerlo di alta qualità.

Abbraccia chi sei

Se vuoi diventare famoso su TikTok, i tuoi contenuti non dovrebbero riguardare solo ciò che tutti pensano sia carino o divertente. Dovrebbe essere reale e genuino. Cosa pensi sia carino o divertente? Condividilo con il mondo anche se non hai visto altri TikTok con quel tipo di stile o umorismo. Non temere di condividere le tue opinioni e punti di vista, anche se non sono popolari.

CallMeBucci Account Instagram @callmebucci

Le unpopular opinion

Le unpopular opinions a volte creano una tendenza molto più di quelle condivise dalla maggior parte delle persone. Alcune persone saranno d’accordo con te o almeno rispetteranno il tuo coraggio di andare controcorrente. L’unicità, come abbiamo sottolineato per Call Me Bucci, è una garanzia di successo a lungo termine.

Prendi ispirazione dagli altri TikToker, ma rimani fedele a te stesso e condividi la personalità che è unicamente tua.

Accetta che i tuoi contenuti non possano piacere a tutti

Essere famosi su TikTok non significa che piacerai a tutti. Ad alcune persone non piaceranno i tuoi contenuti e alcune persone potrebbero dire cose negative su di te.

Se qualcuno non è d’accordo con le tue opinioni, va bene ascoltarlo, ma se qualcuno è cattivo o esageratamente negativo da rasentare l’odio, è meglio ignorarlo. Se sei troppo suscettibile è meglio evitare, perché il web sa essere anche molto cattivo e per affrontare la notorietà è necessario farsi scivolare le cose addosso.

Fai rete con altri tiktoker

Ci sono molti tiktoker che vogliono diventare famosi, ma non tutti la considerano una competizione. Sii amichevole con i tuoi compagni di piattaforma: entra in rete con loro per stringere amicizie e collaborazioni.
Per interagire con altri utenti, mettere “mi piace” ai loro TikTok, lasciare commenti e inviare messaggi sono tutti metodi che funzionano.

Leggi anche > > Human Safari, i viaggi di Nicolò Balini

Ultimi articoli

Chi sono le mamme diventate famose sui social?

Diverse sono le mamme influencer diventate famose sui social. Sempre più donne raccontano l'esperienza con gravidanza, maternità e famiglia.

Grazie al Sanremo social del 2022 Amadeus sarà direttore artistico e conduttore della kermesse anche nel 2023 e 2024

Confermato Amadeus come direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo 2023 e 2024!.

150 milioni di followers per l’Halftime Show con Dr. Dre, Snoop Dogg, Eminem, Mary J. Blige e Kendrick Lamar

L'Halftime Show del Super Bowl 2022 ha superato le 15milioni di visualizzazioni in meno di 24 ore.

Per Blanco la consacrazione è in Vaticano

Il prossimo impegno è l’Eurovision con Mahmood.

Gli Uffizi primi grazie a Chiara Ferragni

TikTok decisivo per il sorpasso al Colosseo.