Discover

Momo Bayed e la sua vita con Raissa

Uscire fuori dagli schemi per spezzare i pregiudizi, questa è la battaglia di Momo e Raissa.

Mohamed Ismail Bayed ha ventisette anni, da quando ne aveva cinque vive in Italia. Nato in Marocco ha seguito i genitori trasferitisi nel nostro paese per lavoro e si è perfettamente integrato all’interno della comunità. Raissa Russi di anni ne ha ventiquattro e da sempre vive nello stesso Paese nonostante viaggi spesso sia per lavoro che per passione.

La coppia si è conosciuta al liceo, dove semplicemente non si erano molto simpatici. Sia Momo che Raissa infatti nonostante avessero alcuni amici in comune e si contrassero spesso a scuola non si sono mai stati simpatici. A far scattare la scintilla è stata la palestra, tra una corsetta e i pesi, i due, hanno iniziato a chiacchierare e divertirsi insieme.

Da lì a poco, hanno iniziato ad uscire fino a viaggiare e vivere insieme. Oggi sono una delle coppie di influencer più famose in Italia, il fatto di essere una coppia mista ha sicuramente attirato l’attenzione. Insieme hanno sempre combattuto il razzismo con un’arma potentissima: il sorriso.

Inizialmente si sapeva davvero poco della coppia. Il web è impazzito per la loro simpatia nel momento in cui si sono fatti notare per i numerosi video ironici sul social Tik Tok. Di strada ne vorrebbero ancora fare tanta, infatti in diverse interviste rilasciate non solo ai giornali ma anche alla tv, hanno affermato di non voler essere solo degli influencer.

Il sogno di Momo e Raissa è quella di lasciare un messaggio positivo. Divulgarlo il più possibile affinché il web non sia un luogo d’odio ma di confronto costruttivo. Agli inizi della loro storia infatti l’essere una coppia mista ha attirato l’attenzione di chi sfruttava la tastiera solo per offendere. In poco tempo il loro messaggio è riuscito ad affermarsi. L’amore che provano l’uno per l’altro ha scalfito i cuori anche dei più scettici, ci sono ancora però delle persone da raggiungere.

Scoprite qui chi sono le coppie più famose su TikTok?

Chi è Mohamed Bayed

Classe ’93, Momo nasce a Casablanca. Fin da piccolissimo cresce a Torino e riesce a diplomarsi come massofisioterapista, subito dopo si iscrive all’università di scienze motorie dove si laurea con successo. L’istruzione svolge un ruolo fondamentale nella vita di Momo che nonostante i numerosi impegni non trascura mai la sua passione per gli studi. A farlo diventare famoso è stata la sua passione per i viaggi, amore che condivide con la fidanzata Raissa.

Proprio il viaggio è al centro del loro inizio sul web. Tra i primi video che ha pubblicato su Youtube ci sono dei vlog in giro per il mondo insieme a Raissa ma anche in solitaria. La coppia in seguito ai numerosi insulti ha deciso di ridefinire il ruolo degli influencer, mostrando a tutti cosa vuol dire combattere il razzismo.

Piuttosto che indignarsi di fronte ai commenti cattivi e di sdegno, la coppia ha reagito in maniera inaspettata. Molti influencer quando non sono contenti dei commenti presenti sui loro feed, semplicemente li eliminano. Raissa e Momo invece hanno deciso di fare il contrario, si sono trasferiti su TikTok e hanno risposto con simpatia a quanti li odiavano.

Il risultato non ha tardato ad arrivare, più di 200 mila followers seguono le dirette quotidiane dei due influencer. E ne condividono il pensiero contro il razzismo. Quindi, bastava sorridere per mostrare a tutti che anche una coppia mista può essere tranquillamente apprezzata e seguita senza alcun pregiudizio.

Dopo questi successi iniziali i due influencer hanno deciso di ampliare il loro messaggio. E hanno iniziato una vera e propria lotta da sorriso contro l’odio in generale. Il libro pubblicato da entrambi può essere considerato il frutto di questo loro impegno. Un volume molto sentimentale e vero che descrive gli alti e bassi di due giovani costretti a farsi forza l’un l’altro a causa dell’odio e del razzismo.

@momobayed

Milionario 💵 💰 @raissarussi

♬ suono originale – mohamed ismail bayed

La fidanzata Raissa Russi

Raissa Russi nasce a Torino. Frequenta il liceo insieme a Momo, ma tra i due non scatta affatto la scintilla, anzi. Non si vedranno prima della fine del loro percorso universitario. A soli ventiquattro anni infatti, la bella Raissa è laureata in scienze dell’amministrazione e del lavoro. Anche se poi nella vita reale ha deciso di seguire tutta un’altra strada. Un giorno, come racconta in un’intervista, decide di iscriversi in palestra per tornare in forma, si sentiva infatti appesantita ed in generale non era contenta della sua silhouette.

Mentre inizia ad allenarsi con costanza incontra Momo, non si può dire che sia scattato un colpo di fulmine. Affinché nascesse un sentimento importante tra i due ne è passato di tempo: chiacchiere, sorrisi e allenamenti insieme gli hanno permesso di conoscersi meglio. Finché, la passione comune per i viaggi non ha spronato entrambi a partire insieme, dopo il primo viaggio, erano ormai inseparabili.

Anche le famiglie di entrambi inizialmente erano particolarmente diffidenti. Da entrambe le parti c’era sicuramente la volontà di non far soffrire nessuno, ma la diversità culturale avrebbe potuto incidere molto sulle loro vite. Tutto questo è sparito nel giro di pochi mesi, bastava conoscersi meglio per eliminare qualsiasi diffidenza e difficoltà. Adesso entrambi sono più uniti che mai e non hanno alcun problema a prendersi in giro.

L’appoggio delle rispettive famiglie era molto importante, i genitori sono un punto fermo per tutti, impossibile riuscire a ignorare eventuali pregiudizi. Ecco che anche in questo caso, il sorriso e la felicità hanno avuto al meglio sul pregiudizio.

Vita della coppia mista Momo e Raissa

Momo e Raissa non amano definirsi influencer. In genere con questo termine si indica una persona che influenza un’altra sui suoi acquisti beauty o di abbigliamento, o ancora sul modo di studiare o atteggiarsi. La coppia invece non vuole rientrare in questi canoni. Per loro i social network sono molto più profondi e utili, non si possono ridurre in questi termini. Il loro percorso sul web inizia precisamente con Youtube, una delle piattaforme video più diffuse e importanti al mondo. I vlog che pubblicavano sui loro viaggi erano genuini, veri e mostravano il loro amore attraverso i posti che visitavano.

Insieme sono riusciti a girare quasi tutto il mondo, condividendo con i followers non solo informazioni relative ai costi dei viaggi. Ai locali migliori dove mangiare e molto altro. La coppia ha sempre seguito gli itinerari meno frequenti, visitando le città nella loro parte più bella. Hanno condiviso con i seguaci i paesaggi più emozionanti, le loro scene più romantiche e tanto altro. Questo non è bastato a placare i cosiddetti haters. Ovvero chi dietro un profilo, vero o falso, ha sempre scritto nei loro confronti commenti di odio.

A dare fastidio probabilmente era il colore della pelle, oltre ad incuriosire una coppia mista nonostante si viva il ventunesimo secolo, continua ad attrarre l’attenzione di chi è razzista. La coppia ha raccontato che i commenti d’odio sono stati per loro molto dolorosi, a volte li hanno colpiti proprio nel profondo del cuore, perché giudicare qualcuno che non si conosce è pura cattiveria.

Parole e frasi sprezzanti e poco carine non potevano essere rimosse, nascondendo la realtà, se l’odio esiste è bene farlo vedere e combatterlo. Da questi sentimenti è nata la campagna del sorriso di Momo e Raissa. Fin dall’inizio hanno capito che non bisogna combattere l’odio con l’odio, non sempre ripagando gli altri con la stessa moneta si riesce a trarre un vantaggio, è così che hanno iniziato a rispondere con amore ai loro haters.

Il profilo su TikTok

L’avventura degli influencer Momo e Raissa su TikTok inizia durante il periodo del lockdown. Come tutte le persone costrette in casa a causa dell’emergenza sanitaria, entrambi si annoiavano. Sono stati costretti a mettere in pausa i viaggi, la loro vita professionale si era fermata e anche le loro passioni erano bloccate. Inizialmente hanno avuto un momento di sconforto, così hanno deciso di dedicarsi di più ai social.

Si sono iscritti su TikTok e hanno iniziato a divertirsi guardando le challenge degli altri tiktokers. Anche loro sono stati sfidati e hanno deciso, per gioco, di partecipare. Vedendo che molti professionisti riuscivano a condividere con i seguaci concetti importanti in sli 60 secondi, hanno preso una decisione. Combattere il razzismo sul web con video ironici e divertenti. Nei loro sessanta secondi sono condensati anni di lotta contro coloro che disprezzano la diversità. Momo Raissa cercano in tutti i modi di aiutare le coppie miste, che come loro sono costrette ad affrontare ogni giorno delle critiche pesanti.

I loro video sono delle vere e proprie lezioni che regalano perle di saggezza. I due infatti non distribuiscono odio ma condividono emozioni. Tra i loro primi video ci sono quelli in cui raccontano le loro esperienze e il dolore che provano ogni volta che vengono guardati con sospetto per strada. Più avanti nel tempo hanno iniziato a condividere invece le risposte che davano agli haters, confrontandosi anche con i loro fan. I follower sono aumentati, i lodo video sono stati diffusi il più possibile e hanno attirato l’attenzione.

Al centro delle creazioni dei due tiktokers ci sono le reazioni degli altri alla loro storia d’amore. Applicate però alla vita quotidiana e condite da un po’ di comicità. Definire i contenuti della coppia esilaranti è dire poco, fanno letteralmente morire dal ridere ma al tempo stesso offrono spunti davvero interessanti su cui riflettere. Al posto loro tantissimi personaggi, a causa dell’odio ricevuto, si sarebbero probabilmente eliminati dal web, cancellando tutti i loro profili sui vari social.

Grazie al loro carattere molto forte e al sentimento che li unisce sono riusciti a conquistarsi un posto importante nella classifica dei migliori influencer del momento. I loro video sono ormai di tendenza. Segno questo che conferma come applicandosi si riescono a spegnere anche gli haters più accesi, solamente con l’amore.

L’affermarsi di loro video e del loro pensiero non può che confermare una cosa. Il web può essere una risorsa estremamente valida per fare del bene. Molte coppie miste che prima si nascondevano riescono adesso a riflettersi in loro e affrontare qualsiasi pregiudizio col sorriso.

L’intervista per Vogue

Una volta che la coppia ha raggiunto i 600 mila followers, numerosi giornali hanno approfittato della loro esperienza per condividere un messaggio positivo durante la giornata della diversità. I due sono riusciti a raccontare dei piccoli dettagli che nessuno sapeva e che nei video non erano ancora venuti fuori. Momo il soprannome di Mohamed inizialmente gli serviva per nascondersi, poiché il suo nome gridava al mondo le sue origini.

Col passare del tempo nonostante abbia superato questa paura, Momo è rimasto e anzi, descrive appieno la sua personalità particolare e spumantina. Discorso speculare può essere fatto per Raissa, in molti infatti credevano fosse marocchina anche lei per via del nome, al quanto inconsueto in Italia.

Almeno, così pensava lei, e si rammaricava tutte le volte che le veniva chiesto di che nazionalità fosse. Quasi come se questo potesse definirla come persona o fosse un motivo di giudizio. Raissa è un nome russo che i suoi genitori amavano, ecco perché le è stata dato questo nome. Inoltre, la ragazza, afferma che tante persone inizialmente non avevano intuito che la loro fosse una coppia mista proprio per via dei nomi.

Non appena sono sbarcati sul web e hanno iniziato ad avere un certo seguito, la giovane ha subito visto quante Raissa ci sono non solo nel nostro paese ma in tutto il mondo. Si tratta di un nome molto comune, a prescindere dalla nazionalità. Questo racconta mette in evidenza in maniera molto sintetica ma chiara, quanto una piccolezza possa influire sulla quotidianità delle persone impedendo loro di vivere come vorrebbero. Da questo i due fidanzati hanno imparato molto.

Non c’è bisogno di giustificarsi per la propria nazionalità, di dare spiegazioni sulle origini del loro nome, una coppia è una coppia è basta, la specificazione che sia mista o meno è superflua e non serve proprio a nulla.

Il libro Di Mondi Diversi e Anime Affini

Il libro pubblicato dalla coppia ha subito riscosso molteplici consenti, già dal titolo è possibile comprendere l’argomento che verrà trattato. Sorprende come due persone così giovani possano trattare con semplicità argomenti che hanno diviso i popoli per secoli. In un racconto che narra di due bambini e del loro futuro, Momo e Raissa raccontano quanto possano essere pesanti e duri i pregiudizi. Ma anche quanto può essere semplice superarli con il sorriso. La trama è scorrevole e il libro nel complesso viene definito ben scritto. Questi sono i commenti della critica che apprezza molto la linearità di un racconto che riesce a dare un lieto fine senza alcuna difficoltà.

Dal momento in cui è arrivato nelle librerie, il cuore di Raissa e Momo è esploso. Tanti anni di duro lavoro sono stati ripagati da una semplice copertina che racconta con la sola immagine tutta la loro vita. Il libro racconta di un bambino che fin dalla sua infanzia si torva a combattere contro i pregiudizi della gente. Il colore della sua pelle è diventato il suo nemico numero uno. Non appena esce di casa l’astio gli si riversa addosso, a partire da uno sguardo fino ad un gesto di scherno. Una risata o un commento esplicito.

Più passa il tempo più affrontare la situazione è difficile perché qualsiasi difesa è costretta a cadere dopo numerosi e incessanti colpi. Dall’altra parte c’è una bambina che viene cresciuta all’interno di una cupola di amore, questa stessa bolla però la tiene lontana da quella che è la diversità, lei fin quando non cresce non si rende conto del mondo che la circonda.

Da grande Momo ha tanti sogni, occhi grandi e la volontà di affermarsi. Raissa invece è curiosa, vuole uscire e scoprire tutto quello che le è stato precluso per anni. I due si incontrano, si scontrano, vivono lontani ma al tempo stesso sono molto vicini. Le passioni in comune iniziano ad unirli e il sorriso e la felicità distruggono il pregiudizio iniziale. Momo e Raissa sono una coppia e nessuno può far loro cambiare idea. Il libro ha un finale dolce, che certo non lascia l’amaro in bocca.

Al contrario la sorpresa deriva dal fatto che potrebbe esserci tranquillamente un seguito. Questo è un motivo in più per seguire la coppia sui social e aspettare qualche indizio che chiarisca la questione. Spesso i due infatti inseriscono un box dedicato alle domande dei fan che chiariscono alcuni tratti che potrebbero essere oscuri. Ancora, la coppia risponde spesso tramite gli stessi video pubblicati su TikTok raccontando diversi aneddoti che spiegano al meglio, e con il loro solito stile esilarante, quello che hanno scritto nero su bianco.

Per la promozione del libro non potevano non affidarsi ai social, condividendo proprio i momento più belli che hanno accompagnato la produzione dello stesso.

@momobayed

*@raissarussi ora che scoprirà cosa ho fatto* 👁 👄 👁

♬ Elevator Music – Bohoman

Le reazioni al libro

Tutti coloro che soffrono a causa della diversità o più altro per l’ignoranza di chi non comprende che la diversità è ricchezza, possono trovare nel libro una via di fuga. Si tratta infatti di un racconto in cui è facile immedesimarsi nei protagonisti principali. E riuscire a trovare grazie a questo un modo per uscire dalla sofferenza che causa l’odio.

Il libro spiega molto bene il fatto che per essere felici bisogna dare meno peso ai commenti degli altri. Al punto da ridere per quegli stessi commenti. Solo col sorriso si dovrebbe rispondere all’odio, così il mondo sarebbe molto più bello. I commenti che la stessa critica ha fatto alla pubblicazione sono tutti molto entusiasti, del resto è impossibile non apprezzare chi riesce a fare del bene con il proprio lavoro.

Anche i lettori più critici hanno apprezzato al semplicità e l’affetto che fuoriesce da ogni pagina. Uno stile fluido e dinamico che non annoia, ma spinge il lettore ad andare avanti pagina dopo pagina. Con questo loro libro e il racconto della loro storia Raissa e Momo si vogliono fare porta voci di un cambiamento in atto. I social network sono ormai una realtà a cui bisogna avvicinarsi. Si tratta di una realtà che ancora non ha una sua identità pertanto chiunque può decidere di plasmarla a suo piacimento. C’è chi usa i social per consigliare un prodotto per capelli, chi per scegliere l’abbinamento migliore da indossare e chi ancora per diffondere odio.

La coppia invece ha sfruttato il web per mostrare l’amore, il sorriso e il modo in cui si possono superare le situazioni spiacevoli senza difficoltà. Il libro è la conferma di quanto importante sia la posizione che si raggiunge online. Un simbolo che ha messo nero su bianco l’importanza del diffondere l’amore. Impossibile quindi non apprezzare il modo in cui i due giovani hanno deciso di affrontare la vita. Leggere il libro può essere un modo per distruggere gli stereotipi a partire dai gesti quotidiani, con la sua semplicità aiuta a comprendere argomenti importanti.

I video su TikTok

Con oltre 600 mila followers Raissa e Momo sono la coppia del momento sui social. In sessanta secondi di video su Tik Tok rendono esilarante la reazione degli altri nel conoscere la loro storia. La coppia ha un carattere davvero forte, una verve impressionante. Non c’è un loro video che non resta nella storia per il modo in cui si rendono divertenti argomenti pesanti.

Chiunque al loro posto avrebbe reagito in maniera completamente opposta. Loro invece mostrando una forza d’animo sorprendete sono riusciti a fare delle loro debolezze l’arma segreta per raggiungere il successo. Se inizialmente i social venivano sottovalutati, oggi invece sono un ottimo modo per crearsi un lavoro, una posizione o in generale per farsi ascoltare. Tutto quello che conta passa dai social, uno strumento di comunicazione potentissimo di cui ormai è impossibile fare a meno.

Se da un lato il web potrebbe facilitare la diffusione della violenza dall’altro esempio come quello di Raissa e Momo confermano che anche il contrario è possibile. Non ci sono solo influencer di cibo, ricette o cosmetici ma anche lezioni di vita. Nel proprio piccolo gran parte dei tiktokers della rete cerca di diffondere un messaggio positivo. Tutti uniti contro quegli haters che si nascondono dietro uno schermo per fare violenza. Momo e Raissa hanno accanto tantissimi colleghi che li sfidano spesso in challenge difficili ed esilaranti che gli hanno permesso di raggiungere il successo. Con il sorriso hanno superato le avversità e hanno trovato tanti amici con cui confidarsi.

Molte coppie simili alla loro hanno trovato qualcuno con cui confidarsi, due persone vere pronte a supportare chi soffre per la diversità. La scelta di mettere il proprio viso online, realizzare video che chiunque può vedere non è facile. Bisogna avere molto coraggio e uno stile unico per conquistare followers e mantenere attiva la loro attenzione.

Foto Credit: Instagram @mibayed

Ultimi articoli

Chi seguire su Instagram per essere informati bene sulla guerra tra Russia e Ucraina

Quali Creator e influencer stanno fornendo un servizio migliore alle loro community in questo momento storico?

Video da 10 minuti per gli aspiranti influencer di TikTok

Da 3 a 10 minuti. La svolta dei video di TikTok.

Le fiere ingaggiano i green influencer

A Novel Farm, la fiera di Pordernone, previsto un panel sulla comunicazione social.

Frattesi completamente nudo su Instagram

Davide Frattini è stato protagonista di una disavventura social che sta facendo molto discutere.

Human Safari, i viaggi di Nicolò Balini

Chi è Human Safari e quali sono stati i viaggi più belli? Scopri di più: dalle attrezzature che utilizza alla fidanzate!