Discover

Paolo Bosisio: identikit del preside del Collegio

Tutti quelli che seguono il programma Il Collegio sanno benissimo di chi stiamo parlando. (E per tutti quelli che non seguono il programma… ma perché?!). Paolo Bosisio è il preside de Il Collegio, il reality trasmesso su Rai 2 arrivato alla sesta edizione.

Chi è Paolo Bosisio

Nasce a Milano il 4 marzo del 1949 e oggi veste i panni del preside del programma televisivo Il Collegio dopo una carriera che lo ha visto protagonista importante nel mondo dello spettacolo. Paolo Bosisio ha infatti un passato da registra oltre che sceneggiatore teatrale e nel suo curriculum vanta anche il ruolo di docente universitario di Storia del Teatro.

Tra le altre cose ha scritto anche diversi saggi. Paolo Bosisio, prima di calarsi nel ruolo di preside nel docu-reality di Rai 2 Il Collegio, è stato per diverso tempo uno sceneggiatore teatrale e direttore artistico di diverse opere, conosciute non solo in Italia ma anche all’estero. Il mondo dello spettacolo ha fatto parte della sua vita fin da subito. All’età di 23 anni lavorava già in maniera stabile in televisione come registra. Questo lavoro lo ha tenuto impegnato dal 1972 al 1980, periodo nel quale era dedito a collaborare come critico drammatico alla Gazzetta di Mantova. Questo gli ha permesso di ottenere l’iscrizione all’Ordine Nazionale dei Giornalisti.


Data la sua professionalità, Paolo Bosisio viene coinvolto in numerose attività professionali artistiche, tra le quali quella di direttore artistico in svariati teatri. Ha infatti svolto questo ruolo presso il Teatro del Vittoriale degli Italiani, al Teatro Giacosa di Ivrea, al Metropoli Ballet Festival di Milano, allo Sforzesco Ballet Festival di Vigevano e al Farnese Opera Festival a Piacenza.

Paolo Bosisio ha lavorato anche nel mondo della cultura in diverse facoltà come la Statale di Milano. Qui ha ricoperto il ruolo direttore del Dipartimento di Arti e direttore del corso di dottorato in Scienze e Beni Culturali, presso la Cattolica del Sacro Cuore di Milano è stato docente di Produzione e Direzione Artistica dello Spettacolo e alla Sorbona di Parigi è stato insignito della qualifica di professore associato.

Paolo Bosisio e la scrittura

Tra le passioni del preside de Il Collegio c’è anche la scrittura dedicata soprattutto all’area della storia del teatro e della drammaturgia. I suoi innumerevoli saggi trattano prevalentemente le opere edite (e inedite) di Carlo Gozzi oltre che quelle dell’avversario principale Carlo Goldoni. Nei testi si percepisce l’amore per il teatro, in particolare per il periodo storico compreso tra il XVIII secolo e il XX secolo. I saggi a carattere scientifico pubblicati dal registra e sceneggiatore sono oltre 100. A questi si aggiunge un discreto numero di libri dove il preside ha partecipato come co-autore o curatore. La sua ultima pubblicazione risale all’anno 2017.

Molti influencer hanno scritto libri, qui trovi tutte le curiosità su quello scritto da Martina Socrate e Paolo Stella.

Paolo Bosisio e la vita privata

Paolo Bosisio, nonostante la sua notorietà, tiene molto alla privacy. Proprio per questo motivo non ci sono grandi informazioni per quanto riguarda la sua vita privata. Il silenzio riguardo alla sfera personale è in parte dovuto al carattere schivo e riservato del preside del docu-reality Il Collegio; Paolo Bosisio è infatti un uomo elegante e raffinato che si contraddistingue per i toni gentili ma decisi che dimostra anche nel programma.

Possiamo comunque dire che l’ex registra e sceneggiatore teatrale è sposato con una donna coreana, con la quale è convolato a nozze dietro sua dichiarazione. Paolo Bosisio ha sempre affermato di essere felice con la sua dolce metà. Date le poche informazioni reperibili su di lei, probabilmente non fa parte del mondo dello spettacolo.

Le interviste

Non è possibile carpire ulteriori informazioni in merito alla vita privata del severo preside de Il Collegio. Proprio da come si evince da una delle sue tante interviste rilasciate prima dell’avvio del programma, dichiara apertamente che il programma serve per far comprendere l’importanza delle regole ai giovani. Le altre dichiarazioni fatte dal preside sono legate al suo passato che permette ai followers di conoscere meglio qualcosa su di lui grazie alla sede di questa edizione del docu-reality di Rai 2: il Collegio Regina Margherita di Anagni negli anni 1977.

Il 1977: un anno particolare

L’ambientazione e la data storica rievoca in Paolo Bosisio ricordi non troppo felici. Lui stesso definisce il 1977 come anno non troppo felice che lo ha visto coinvolto nelle manifestazioni: le gambizzazioni e gli omicidi avvenuti durante gli anni di piombo. Il contesto storico è un punto di partenza interessante per ragazzi giovani e moderni che potranno conoscere eventi importanti che hanno segnato la storia italiana. Allo stesso tempo, però, Paolo Bosisio è pieno di ricordi positivi in merito a quel periodo. In questo periodo è stato partecipe alla nascita delle prime trasmissioni Rai a colori, all’avvio delle radio libere e alla febbre del sabato sera che diventerà uno spunto importante per dare vita a una radio gestita completamente dai ragazzi.

Paolo Bosisio: il profilo Instagram

Nonostante la sua riservatezza, anche Paolo Bosisio ha un profilo Instagram. Dal social si evince l’amore sviscerato non solo nei confronti del mondo artistico ma anche della natura, della cultura e delle bellezze italiane. Nel profilo del preside non ci sono però informazioni riguardo alla vita privata che viene tenuta nascosta e ben protetta dal gossip. Il profilo è comunque ricco di spunti interessanti che permette all’uomo di essere seguito da ben 243mila follower.

L’amore per la cultura

Parte dei suoi interessi viene reso pubblico dai post che lui stesso pubblica. Qui sono presenti spunti culturali e paesaggistici che denotano il suo amore per i viaggi sia in Italia che all’estero. Tra le foto pubblicate spiccano siti archeologici come Pompei, lo sfondo del Lago di Lugano e le caratteristiche vie di Positano che l’uomo ama visitare. Tra i vari post ce ne sono moltissimi legati al docu-reality, dove il registra si impegna per insegnare ai ragazzi l’importanza delle regole e il rispetto. Un accenno di vita privata è inserito in alcuni post ma, anche qui, nessuna informazione sulla moglie. Altri post, invece, riguardano un altro essere vivente importante per lui: la gattina Tilly.

Ultimi articoli

Blanco come Damiano dei Måneskin

Dopo la terza serata di Sanremo 2022 non ci resta che goderci lo show. Ecco chi sono i vincitori indiscussi sui social.

Il nuovo libro di Iris Ferrari

Iris Ferrari ha fatto il suo ritorno nelle librerie con un libro che racconta la sua scelta di prendersi una pausa dai Social Network!

Passione e determinazione: l’influencer Valeria Bigella si racconta

Valeria, classe 1986 e sarda doc! Quello di Valeria Bigella è un volto ormai familiare per gli appassionati di Uomini e Donne e Temptation Island....

Amici – la community saluta Piero Sonaglia

Maria De Filippi saluta via social lo storico collaboratore.

Lillo super ospite a LOL 2: che cosa farà?

La seconda edizione vedrà in gara altri concorrenti, ma Lillo ci sarà? La conferma è arrivata e sembra proprio che vedremo Lillo in veste di super ospite.