Discover

Come fare un buon video su YouTube

Tutorial, unboxing e recensioni, video musicali, contenuti per l’intrattenimento… YouTube è una piattaforma diventata ormai insostituibile. Se stai pensando di guadagnare attraverso questo strumento, realizzando contenuti di qualità per gli utenti, ecco una mini guida con tutto ciò che c’è da sapere.

Una creator si sta riprendendo con il telefono per creare contenuti per la sua community

Come aprire un canale YouTube e guadagnare

La prima cosa che devi sapere è che ad oggi è possibile guadagnare con YouTube principalmente attraverso gli annunci pubblicitari. Più in generale, la piattaforma (di proprietà di Google) paga i creators in base a una serie di requisiti. Ecco i più importanti: numero di visualizzazioni complessive; numero di visualizzazioni entro un certo periodo di tempo dal lancio del video; engagement dei video in base al coinvolgimento degli utenti; nicchia/settore in cui è inserito il canale YouTube; Paese di riferimento dello youtuber e degli utenti che guardano i video; numero di iscritti al canale.

Per avere un’idea, secondo un’indagine di Influencer Marketing Hub, un milione di visualizzazioni può fruttare fino a 42.000 €. Tra gli youtuber più pagati al mondo ci sono, per fare qualche nome, Ryan Kaji (29,5 milioni di dollari), MrBeast (Jimmy Donaldson, 24 milioni di dollari) e Dude Perfect (23 milioni di dollari). Niente paura però: il numero minimo di iscritti al proprio canale per guadagnare con YouTube è 1000 (in aggiunta a 4.000 ore di visualizzazione negli ultimi 12 mesi). Ciò dipende dalle regole del Programma Partner YouTube, che consente di accedere alla monetizzazione dei contenuti. Tutto ciò che devi fare è accedere a YouTube Studio e al pannello di gestione del tuo account. Subito dopo, seleziona la voce Monetizzazione che trovi nella barra laterale a sinistra.

Attrezzatura per fare video su YouTube

Non occorre spendere cifre astronomiche per acquistare l’attrezzatura necessaria per girare dei video di qualità per YouTube. In alcuni casi possono bastare 500 euro per avere tutto l’occorrente: videocamera (o smartphone), microfono, illuminazione e treppiedi sono infatti gli strumenti di base. Con un budget più elevato, potrai acquistare una buona fotocamera reflex o mirrorless. Sensore di notevoli dimensioni e lenti di qualità ti consentiranno, insieme ad un uso corretto delle luci, di ottenere risultati professionali. Quando acquisti una reflex per girare video è importante la presenza di uno schermo orientabile: infatti, ti consentirà di vedere l’inquadratura mentre registri.

Sia che tu decida di usare uno smartphone o una reflex, ti servirà poi un cavalletto stabile, snodato e alto, il che ti consentirà di effettuare riprese ad altezza occhi. Passiamo all’illuminazione ideale. I softbox e i ring light servono a creare le condizioni di luce ideali per illuminare il viso e lo scenario. I softbox sono delle lampade munite di un pannello che ha lo scopo di ammorbidire la luce, rendendola più uniforme e piacevole sul soggetto inquadrato. I ring light rappresentano una soluzione più smart. Costano poco e rappresentano la soluzione ideale se lo spazio è poco: si montano sul cavalletto, posizionando la fotocamera al centro e regalano un’illuminazione uniforme al soggetto.

L’audio è un elemento fondamentale nei video YouTube: dunque, preparati ad investire in un microfono di qualità. Passiamo al green screen, che puoi acquistare online a prezzi contenuti: questo strumento serve per modificare lo sfondo o singoli elementi della scena, “ritagliando” automaticamente il soggetto e permettendo di inserire nell’area verde immagini differenti. Infine, non dimenticare i software, da quelli per il video editing (come iMovie, Final Cut, Adobe Premiere, ecc.) a quelli per aggiungere titoli, sigle ed altri effetti (come Title FX, ecc.).

Un ragazzo sta fotografando il cibo nella sua cucina in modo professionale

Come fare un video su YouTube da telefono

Per fare un bel video da pubblicare su YouTube è sufficiente uno smartphone di buona qualità. Del resto, è la stessa app di YouTube per dispositivi mobili ad offrire la possibilità di registrare un video sul momento, usando la fotocamera dello smartphone. In questo caso, devi solo registrare e caricare un video direttamente dall’app di YouTube. In alternativa, puoi creare una live. Apri l’app di YouTube e fai tap sull’icona con la telecamera, posizionata nella barra in alto.

Subito dopo, premi sul tasto Registra, per accedere alla fotocamera dello smartphone, e utilizza l’icona con la fotocamera con due frecce opposte (in basso a destra) per scegliere la fotocamera, tra quella frontale e quella posteriore dello smartphone. Ultimato anche questo passaggio, premi il tasto di registrazione che trovi in basso, per iniziare a registrare.

Una volta terminata la registrazione, premi nuovamente il tasto di registrazione (in basso) per stoppare il video e, nella schermata successiva, potrai apportare le modifiche e i miglioramenti che desideri attraverso le apposite icone che l’app mette a disposizione. Al termine di questa procedura, scorri la schermata per inserire il titolo e la descrizione del video, senza dimenticare il livello di privacy. Infine, fai tap sull’icona dell’aeroplanino, posizionata in alto a destra, per iniziare l’upload del filmato sul tuo canale YouTube.

Come emergere su YouTube

In passato era piuttosto facile guadagnare attraverso YouTube. Infatti c’erano pochi creators e la concorrenza in molti settori era poco rilevante, rendendo più semplice arrivare al top nelle classifiche della piattaforma. Oggi senza dubbio è più difficile emergere su YouTube. Il consiglio principale è di evitare le improvvisazioni: pianifica un progetto in modo accurato prima di iniziare a pubblicare video, altrimenti rischi solo di perdere tempo e denaro. Oggi aprire un canale su YouTube significa considerare un periodo iniziale di 1-2 anni in cui il canale guadagnerà poco o nulla. L’importante è scegliere la nicchia giusta all’interno di un macro-settore.

Migliori nicchie YouTube

Se ad esempio ami i viaggi, scegli itinerari meno battuti e/o specializzati su un solo Paese o continente, offrendo consigli che nessun altro è in grado di dare. La tua passione è il cibo? Ok, ma perché non aprire un canale dedicato alle ricette per persone con intolleranze alimentari (glutine, lattosio, ecc.)? Molto richiesti, poi, sono anche i video tecnici, cioè quei tutorial che spiegano come eseguire correttamente dei lavoretti fai-da-te o delle riparazioni in casa.

Hai una laurea in Economia? Puoi aprire un canale dedicato alla finanza, una delle nicchie più remunerative di YouTube insieme ai settori lusso e tecnologia. Non dimenticare, infine, che se vuoi monetizzare con un canale YouTube devi impegnarti a creare con regolarità (ad esempio una volta alla settimana) contenuti interessanti e di qualità. Devi utilizzare tutti gli strumenti offerti da YouTube e promuovere il canale sugli altri social media (Facebook, Instagram, TikTok, ecc.), investendo delle somme di denaro.

Ultimi articoli

Tatyana Chubar, la tiktoker ucraina in trincea

Tatyana Chubar è diventata un personaggio di culto della resistenza ucraina. Madre, influencer e adesso anche artigliera su un carro armato.

Mahmood e Blanco Sanremo 2022: canzone, duetto e curiosità

Una delle coppie più interessanti di questa edizione di Sanremo 2022. Scopriamo di più.

L’influencer marketing riparte dal territorio: l’intervista a Cfactor

Abbiamo intervistato Carlo Casarico director dell'agenzia di talent management Cfactor. Ecco tutto quello che ci ha rivelato.

Francesco Costa del Post vince il primo Italian Podcast Awards

Si sono tenuti a Milano, al Teatro Carcano, i primi Oscar dei podcast italiani.

Niki Proshin è il TikToker russo che sta raccontando la guerra tra l’Ucraina e la Russia

Anche gli influencer e i creator stanno raccontando il conflitto tra Russia e Ucraina. Ecco chi sono i protagonisti digital di questo nuovo storytelling.