Discover

YouTube Create, come funziona l’app di Google che sfida TikTok

Già da qualche anno, come ben saprai, la “battaglia” senza esclusione di colpi tra le piattaforme social più popolari si gioca nel campo dei video brevi. I rivali di TikTok sono soprattutto Instagram e YouTube. E proprio la piattaforma video di proprietà di Google ha annunciato – nelle scorse settimane – un’importante novità rivolta soprattutto ai content creator. Si tratta di YouTube Create.

YouTube Create che cos’è?

Nel panorama sempre più competitivo legato alla condivisione dei video, YouTube ha infatti lanciato una nuova applicazione chiamata YouTube Create. Va subito detto che, al momento, la nuova app non è disponibile in Italia. È invece scaricabile ed utilizzabile in un gruppo ristretto di Stati che va da Gran Bretagna e Stati Uniti a Paesi europei come Francia, Germania e Spagna.

Questa mossa è l’ultima risposta – in ordine di tempo – alla crescente popolarità di TikTok, l’app che ha rivoluzionato il modo in cui i contenuti video brevi vengono creati, modificati e condivisi. YouTube Create permette di modificare i propri video – sia lunghi che Shorts – con strumenti di post-produzione utili e facili da usare. Il tutto gratuitamente e senza pubblicità. Un’altra caratteristica di questa fase sperimentale è che il servizio al momento può essere usato solo su dispositivi Android.

Come funziona YouTube Create?

Per accedere al nuovo servizio, devi avere un account Google, devi risiedere in uno dei Paesi in cui l’app è disponibile e, come già detto, avere uno smartphone Android non troppo datato. Soddisfatti questi requisiti, potrai scaricare YouTube Create direttamente dal Google Play Store, come avviene per qualsiasi altra applicazione per Android.

YouTube Create è una novità davvero interessante, proprio per l’ampio pacchetto di funzionalità disponibili per poter modificare i video. Eccone alcune:

  • Modifica precisa: permette di fare modifiche molto precise ai tuoi video.
  • VoiceOver: puoi aggiungere una voce fuori campo alle tue clip.
  • Taglio video: consente di tagliare i video direttamente dal tuo telefono.
  • Sottotitoli automatici: l’app può aggiungere automaticamente sottotitoli al tuo contenuto (i sottotitoli sono comunque modificabili).
  • Libreria: la app fornisce accesso alla libreria di YouTube che contiene filtri, transizioni e musica royalty-free.
  • Combinazione di video, foto e audio: potrai facilmente combinare video, foto e audio in un unico posto.
  • Ritaglio di clip: consente di tagliare e ritagliare più volte le clip.
  • Transizioni: scegli tra più di 40 transizioni per fondere senza problemi i vari passaggi dei tuoi filmati.

Come usare YouTube Create

E non è tutto. Usando questo nuovo tool, progettato dal team di YouTube proprio per YouTube, potrai svolgere delle operazioni per le quali, fino a poco tempo fa, era necessario utilizzare una app esterna. L’elenco infatti prosegue con:

  • Regolazione della velocità del video: puoi accelerare o rallentare il tuo video.
  • Pubblicazione diretta: crea e pubblica sia Shorts che video più lunghi direttamente sul tuo canale YouTube.
  • Filtri ed effetti: dai la svolta alle tue modifiche con una vasta selezione di filtri ed effetti.
  • Pulizia audio: rimuovi facilmente i rumori di fondo indesiderati o di distrazione.
  • Musica ed effetti sonori: rendi i tuoi contenuti ancora più accattivanti, con una libreria che contiene migliaia di canzoni ed effetti sonori royalty-free.

Ricorda, comunque, che la disponibilità di tutte queste funzionalità può variare a seconda del dispositivo utilizzato e del mercato di riferimento. YouTube Create, in sintesi, si propone come uno strumento intuitivo e potente per i creator, che potranno così produrre ed editare video direttamente dallo smartphone, in meno tempo e con meno sforzo.

TikTok vs YouTube Create differenze

Iniziamo da interfaccia e usabilità. YouTube Create offre un’interfaccia intuitiva: questa app è progettata proprio per semplificare – agli youtuber – il processo di creazione dei video, con funzioni di editing avanzate e un’ampia libreria musicale senza copyright. D’altra parte, TikTok – da sempre – si concentra sulla creazione rapida di video brevi. La sua interfaccia utente è semplice e diretta, con una barra degli strumenti che consente di aggiungere effetti, filtri e musica con pochi tocchi.

ragazza che scorre i video instagram sul cellulare

TikTok è noto per la sua facilità d’uso, fattore che ha contribuito fin dall’inizio alla sua popolarità, soprattutto tra la Generazione Z. La app YouTube Create, invece, è pensata per un pubblico più trasversale: non solo per età e lunghezza delle clip, ma anche per quanto riguarda la gamma di filtri, effetti e transizioni offerti. TikTok, ancora oggi, è una piattaforma agile e veloce, che spinge sulla creazione di clip dal tocco umoristico o di tendenza. YouTube Create è progettata invece per avere, più in generale, un prodotto finale di qualità, sia per i video brevi che per quelli più lunghi, da avere sulla propria piattaforma.

Qual è meglio?

Come si pone YouTube Create, rispetto alla possibilità di monetizzare? Quando si parla di monetizzazione, YouTube ha un sistema consolidato che permette agli youtuber di guadagnare una percentuale dei ricavi pubblicitari totali. YouTube Create si integra fin da subito in questo ecosistema, offrendo ai creator la possibilità di monetizzare direttamente tramite app. TikTok, invece, ha un approccio diverso. I tiktoker possono guadagnare attraverso il Creativity Program, introdotto solo da qualche mese (in sostituzione del precedente fondo per i creator), che paga i video in base alla lunghezza e alla qualità.

Questo sistema al momento è meno prevedibile rispetto al modello di YouTube, ma offre comunque opportunità di guadagno per i contenuti più coinvolgenti, purché di qualità e non troppo brevi. YouTube Create e TikTok esprimono – dunque – due approcci diversi al mondo dei video. Mentre YouTube Create si concentra sull’editing avanzato e sulla monetizzazione integrata, TikTok si distingue per la sua semplicità e per la capacità di generare e spingere i contenuti virali.

Entrambe le piattaforme offrono opportunità uniche per esprimere la propria creatività e raggiungere un pubblico ampio. La scelta finale dipenderà dagli obiettivi che il creator vuole raggiungere con i suoi contenuti. Devi sapere, infine, che è possibile utilizzare YouTube Create da pc, ma non come un’applicazione nativa. Potrai creare un collegamento diretto sul tuo desktop, che poi funzionerà come un’applicazione. Ecco come: vai su YouTube e clicca sui tre puntini nell’angolo in alto a destra. Clicca su Altri strumenti, poi seleziona Crea collegamento.

Ultimi articoli

Moto travellers: i profili che viaggiano su due ruote

Siete amanti delle due ruote? Vorreste sapere qualcosa di più sulle moto e tutto ciò che circonda il mondo dei motori? Ecco una guida...

Threads, ecco l’aggiornamento che tutti stavano aspettando: c’entrano le foto

Finalmente è possibile inserire una o più foto all’interno dei post da pubblicare sull’app Threads. Ecco come fare.

Spazio Grigio-Irina Potinga, life coach minimalista

Life coach e conosciuta sul Web come Spazio Grigio, Irina Potinga si occupa di minimalismo, suo stile di vita.

Scoprire il mondo insieme a Travel life: l’intervista ai creator Stefania e Fabio

Stefania e Fabio sono i travel creator che attraverso i loro account social scoprono il mondo e regalano consigli, itinerari e ispirazioni di viaggi. Li abbiamo intervistati e questo è quello che ci hanno raccontato.

Hai un podcast? Questa nuova funzionalità di YouTube può aiutarti

Raggiungere un pubblico più ampio e offrire una fruizione dei contenuti più comoda e ordinata. Ecco i feed RSS YouTube per i podcaster.